E' Buffalo la prima con memorie DDR3

E' Buffalo la prima con memorie DDR3

Il debutto sul mercato di queste tecnologie avverrà nei prossimi mesi, con i chipset Intel della famiglia Bearlake

di pubblicata il , alle 09:38 nel canale Memorie
Intel
 

La filiale giapponese di Buffalo Technology Inc. ha annunciato la disponibilità dei primi moduli memoria DDR3, nuova tecnologia che debutterà sul mercato assieme alle piattaforme chipset Intel della famiglia Bearlake.

Le memorie sono certificate per operare alla frequenza di clock di 1.066 MHz, con quindi specifiche PC3-8500. Questa frequenza è ottenuta abbinando una latenza CAS pari a 7, valore che è molto elevato nel momento in cui viene confrontato con quello delle soluzioni DDR2 di pari frequenza di clock, tipicamente pari a 5.

Le memorie DDR3 necessitano di latenze più elevate rispetto a quanto abituale trovare nei moduli DDR2 per operare stabilmente, ma compensano questa caratteristica con alcune innovazioni architetturali, come i pre-fetch migliorati a 8 bit contro quelli a 4 bit delle memorie DDR2, per garantire prestazioni complessivamente allineate a quelle delle soluzioni DDR2 di pari frequenza.

Una delle novità delle memorie DDR3 è data dal voltaggio di alimentazione pari a 1.5V, inferiore quindi agli 1.8V utilizzati per le memorie DDR2. Queste ultime, inoltre, vengono spesso spinte a voltaggi sino a 2.2v se non superiori così da poter garantire funzionamento stabile anche a frequenze molto elevate.

buffalo_ddr3.jpg (14396 bytes)

I prezzi delle prime memorie DDR3 Buffalo sono tutt'altro che popolari: moduli DDR3 512 Mbytes PC3-8500 vengono proposti a 315 dollari, mentre i modelli da 1 Gbyte di capacità sono commercializzati a 595 dollari di costo.

I chipset Intel della serie X38, destinati agli utenti più appassionati, saranno i primi a supportare solo memorie DDR3; quelli delle serie P35 e G35, viceversa, verranno dotati di memory controller compatibile sia con memorie DDR2 che con quelle DDR3. Sarà a questo punto a discrezione del produttore della scheda madre verificare quale tipo di tecnologia supportare, o se dotare la scheda madre di due Slot per moduli DDR2 e due per moduli DDR3.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
3NR1C027 Aprile 2007, 09:48 #1
Buffalo sta davvero lavorando bene, sia in ambito di memorie flash (vedi la penna usb più veloce del mondo dichiarata da xbitlabs 33MB/s read, 27MB/s write), sia in ambito wi-fi con ottimi AP e altri accessori di pregevole utilità (penna usb-wifi 802.11b/g piccola, ma potente in ricezione).

E' un'azienda giovane, ma in grande crescita, i miei complimenti.
alex12327 Aprile 2007, 09:56 #2
le prestazioni sembrano migliorate , xo che prezzi
Catan27 Aprile 2007, 09:59 #3
mmm mi sa che anche qui è inutile che affermano un frequenza di funzionamento di 1.5v.
come per le ddr3 per ottenere moduli performanti toccherà alzare i voltaggi al solito di 0.4,0.5v...
anche se nsomma passare dagli attuali 2.2v ai futuri 2.0 nn è male e magari guadagnarci anche un 200-400mhz in frequenza non è che fa schifo
Bluknigth27 Aprile 2007, 10:05 #4
Lato positivo: risparmio energetico

Lato negativo: latenze paurose.

Visto che si va sempre più verso architetture con controlle della memoria integrato che beneficiano di basse latenze, non capiscco perchè non facciano passi avanti in questo senso.

Già si è visto che le DDR 400 sono spesso migliori delle DDR2 800. Allora perchè spingere in su le frequenze per avere le stesse prestazioni?

Mi sembra di essere ai tempi del P4. Tanta frequenza e poche prestazioni. Speriamo esca qualcuno con una soluzione alternativa...
Sp4rr0W27 Aprile 2007, 10:06 #5
a dira la verità c'era già la teamgroup che le aveva le DDR3

http://www.xtremesystems.org/forums...ad.php?t=141512
4ss0.n327 Aprile 2007, 10:10 #6
Passeranno anni prima di averle a poco
3NR1C027 Aprile 2007, 10:12 #7
Originariamente inviato da: Sp4rr0W
a dira la verità c'era già la teamgroup che le aveva le DDR3

http://www.xtremesystems.org/forums...ad.php?t=141512


Un conto è la presentazione di una sample, un altro la vendita al pubblico
Feanortg27 Aprile 2007, 10:13 #8
Non ho ancora capito in termini di reali prestazioni se c'è stato sto gran divario a passare dalle DDR1 alle 2 ed ora alle 3. Da quanto
ho capito un CAS 2 DDR1 ed un CAS 7 DDR 3 hanno prestazioni
analoghe
ganothor27 Aprile 2007, 10:19 #9
Lato positivo: risparmio energetico

Lato negativo: latenze paurose.

a me non sembra proprio

http://img135.imageshack.us/img135/...orvementgb1.jpg
VitOne27 Aprile 2007, 10:34 #10
Tra i lati negativi aggiungerei sicuramente il prezzo... Queste prime soluzioni (come ho già avuto modo di dire) sembrano più delle dimostrazioni tecnologiche e forse e meglio se non fossero commerciate; va bene il risparmio energetico ma se poi devono iniziare a salire con i voltaggi per iniziare a guadagnare qualcosa come prestazioni...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^