Ancora in crescita i prezzi delle memorie nel 2018?

Ancora in crescita i prezzi delle memorie nel 2018?

Una domanda superiore alle aspettative per i moduli destinati ai sistemi server potrebbe portare a un rialzo dei listini nel corso della prima metà dell'anno

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Memorie
SamsungMicronHynix
 

Il 2017 verrà sicuramente ricordato come l'anno nel quale le differenti tipologie di memorie in commercio hanno registrato un consistente aumento dei prezzi di vendita. Ci si attendeva per il 2018 una stabilizzazione e un progressivo calo dei listini, ma sembra che bisognerà ancora attendere prima di arrivare ad un risultato di questo tipo.

Digitimes segnala, con questa notizia, come la forte domanda di soluzioni server registrata nel corso della seconda metà del 2017 abbia avuto un impatto sui prezzi delle memorie che continua in questo primo trimestre del 2018. Gli aumenti sono contenuti percentualmente, in quanto si prevede che arrivino tra il 5% e il 10% rispetto ai listini precedenti, ma in ogni caso la direzione continua ad essere quella di una crescita nei prezzi.

A risentire di questa dinamica un po' tutte le tipologie di dispositivi, non solo quelli server destinati all'utilizzo in datacenter. Anche i prodotti mobile avranno ricadute in questa direzione, a partire dagli smartphone.

Sarà a partire dalla seconda metà dell'anno che i principali produttori di memoria potranno offrire una capacità produttiva incrementata con la quale poter far fronte alla domanda che continua a rimanere sostenuta. Samsung, SK Hynix e Micron sono quindi pronte ad avviare la produzione in volume di nuove linee produttive predisposte proprio per far fronte ad una domanda di nuova memoria che non sembra destinata a diminuire nel corso dei prossimi mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
canislupus09 Marzo 2018, 11:36 #1
Certo adesso la colpa è della domanda molto sostenuta.
Dal 2016 ho visto i prezzi di alcune memorie TRIPLICARE e parliamo di DDR4 che non sono proprio uscite ieri mattina (quindi non ci sono grandi problemi di resa produttiva).
Sembra ovvio a chiunque che vi sia un cartello che ha fatto aumentare i prezzi, altrimenti mi risulta difficile pensare che in quasi 2 anni nessuna società di quelle dimensioni sia riuscita in maniera significativa ad aumentare la produzione.
cciullo09 Marzo 2018, 11:47 #2
...la stessa samsung, produce smartphones conosceva benissimo il trend dell' aumento di ram sopra i propri device, sembra inverosimile che tale aumento di richiesta li abbia spiazzati.
TheDarkAngel09 Marzo 2018, 11:49 #3
Strano che non si dia la colpa al mining
Lionking-Cyan09 Marzo 2018, 12:43 #4
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Strano che non si dia la colpa al mining


Non sono molto informato. Quindi per il mining non contano solo le gpu, ma anche la ram?

Poi si stanno diffondendo tante informazioni "poco" chiare. Qualche settimane fa su hwupgrade è stato publicato un articolo che diceva che le vendite di gpu fossero calate, ma mi sembra una cosa assolutamente falsa, visto anche l'aumento dei prezzi.

Probabilmente anche qualche cartello ci sarà, anche perchè trovaprezzi di ram ddr4 16gb me ne fa più di 6000 pezzi (negozi a dir la verità, quindi 6000 moltiplicato tante volte), e di radeon rx 580 più di 100 (sempre negozi). Anche le nvidia 1070 non sono poche. Considerando che in genere non sono prodotti che si vendono come il pane, direi che l'offerta basti a soddisfare la domanda, quindi questo non giustifica l'aumento dei prezzi.

E' altresì vero che i rivenditori, sapendo che adesso questi componenti non li comprano più solo dei giocatori magari con budget limitato, ma persone che possono trarne profitto tramite mining, pompino i prezzi per adeguarsi non tanto alla quantità di domanda, ma al tipo (ovvero persone che le comprano come investimento).

Penso che, in una società dove il digitale avanza sempre di più (vedi ad es. nella mobilità stradale), i produttori farebbero forse bene a investire in nuovi impianti di produzione. Tanto, se anche questo mining perde capacità di generare profitto, cmq credo che le persone continueranno a comprare hardware per investire in altri ambiti.
GG16709 Marzo 2018, 15:03 #5
Avevo intenzione di aggiungere altri 8GB di RAM al mio pc, ma per far ciò ora dovrei spendere circa il doppio di quanto spesi 2 anni fa per il primo blocco da 8GB. Meglio attendere tempi migliori!
TheDarkAngel09 Marzo 2018, 15:19 #6
Originariamente inviato da: Lionking-Cyan
Non sono molto informato. Quindi per il mining non contano solo le gpu, ma anche la ram?


Le ram contano zero, puoi mettere in opera mining rig con 4gb di ram e 12 gpu.
La produzione di ddr4 è stata totalmente nebulizzata dagli smartphone, un miliardo e 400 milioni di terminali prodotti l'anno scorso con quantitativi di ram da 2 a 8GB, invece desktop e portatili non sono arrivati a 270milioni.
mirkonorroz09 Marzo 2018, 17:09 #7
Le memorie sono poche per tutti?
Cioe' non c'entra piu' il discorso registered / unregistered, ECC / non ECC etc. etc. visto che si parlava di server?
deuterio109 Marzo 2018, 21:40 #8
Originariamente inviato da: GG167
Avevo intenzione di aggiungere altri 8GB di RAM al mio pc, ma per far ciò ora dovrei spendere circa il doppio di quanto spesi 2 anni fa per il primo blocco da 8GB. Meglio attendere tempi migliori!


Io ho il terrore che si rompa uno o più banchi da 16GB del kit da 64GB che ho montato quando i prezzi erano ragionevoli, e con i quali dovrei essere a posto per un bel po'...
krallis9309 Marzo 2018, 23:55 #9
Originariamente inviato da: mirkonorroz
Le memorie sono poche per tutti?
Cioe' non c'entra piu' il discorso registered / unregistered, ECC / non ECC etc. etc. visto che si parlava di server?


Il problema è più che altro relativo ad una tecnologia ( 3D NAND ) che è comune a diverse memorie flash che include sia RAM ( diversi tipi di RAM ) e SSD e purtroppo di fabbriche in grado di produrre questa tecnologia ce ne sono veramente poche e invece la domanda è elevatissima proprio per l'utilizzo molto diffuso che ha.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^