Anche Sasmung lancia le memorie a cambiamento di fase

Anche Sasmung lancia le memorie a cambiamento di fase

L'azienda coreana renderà disponibili nel corso del secondo trimestre dell'anno le memorie a cambiamento di fase, destinate a prendere il posto dei chip NOR a 40nm

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:34 nel canale Memorie
 

In contemporanea a Numonyx, della quale abbiamo già parlato in questa notizia, anche Samsung ha annunciato la disponibilità sul mercato di memorie realizzate con la tecnologia a cambiamento di fase, conosciute con l'acronimo di PCM - Phase Change Memory.

In particolare il colosso coreano ha annunciato nuove memorie Multi-chip package realizzate con tecnologia PCM e dalla densità di 512 megabit, che potranno essere utilizzate all'interno di dispositivi consumer portatili, come telefoni cellulari o lettori multimediali da tasca.

Dong-Soo Jun, executive vice president Sales and Marketing della divisione memorie per Samsung Electronics, ha commentato: "Le memorie per i dispositvi consumer portatili sono oggi ad un punto di svolta dal momento che le applicazioni mobile richiedono sempre più tecnologie di memorie differenti. Il lancio delle nostre PRAM in una soluzione multi-chip package avanzata, come alternativa alle soluzioni NOR a 40 nanometri realizzati con tecnologia tradizionale, soddisfa queste esigenze. Le nostre PRAM non solo permettono ai progettisti di utilizzare piattaforme convenzionali, ma accelerano l'introduzione delle memorie LPDDR2 DRAM e della prossima generazione di tecnologia PRAM come base all'avanguardia per le soluzioni di alte prestazioni".

Le memorie PRAM Multi-Chip Package, che Samsung ha iniziato a produrre nel corso del mese di settembre 2009 con processo produttivo a 60nm, sono retrocompatibili con le memorie NOR a 40 nanometri, le quali nel corso dei prossimi anni cederanno il passo sempre più velocemente alle nuove memorie a cambiamento di fase.

La disponibilità effettiva sul mercato è prevista per la parte finale del trimestre in corso. Samsung non ha ancora specificato alcun cliente particolare, ma è interessante sottolineare che l'azienda coreana è uno dei principali fornitori di Apple per quanto riguarda le memorie flash.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt30 Aprile 2010, 09:51 #1
"512 megabit" non è una densità, è una grandezza di memoria. 512 Mb per cosa?
djfix1330 Aprile 2010, 10:01 #2
no no ti sbagli è una densità perchè in un chip ci stanno 512 milioni di celle da singolo bit, quindi un chip = 64MB
mikedepetris30 Aprile 2010, 10:52 #3
Originariamente inviato da: djfix13
no no ti sbagli è una densità perchè in un chip ci stanno 512 milioni di celle da singolo bit, quindi un chip = 64MB


se e' "per chip" va scritto, e andrebbero scritte anche le dimensioni del chip
tasso7930 Aprile 2010, 11:08 #4
credo che "densità" sia una non precisa traduzione di "density", anche se ormai entrata nell'uso degli addetti ai lavori. In inglese ha un significato non esattemente corrispondente a quello italiano, piuttosto invece simile a "consistenza", come "consistere".
benox2duo30 Aprile 2010, 11:29 #5
Non ho ben capito come funzionano queste memorie PCM...
astonmartin0730 Aprile 2010, 11:35 #6
occhio al titolo...Sasmung
maumau13830 Aprile 2010, 15:07 #7
Originariamente inviato da: benox2duo
Non ho ben capito come funzionano queste memorie PCM...


E' scritto brevemente in questa news

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^