Via smentisce voci di cessione del reparto cpu

Via smentisce voci di cessione del reparto cpu

Il produttore taiwanese conferma i programmi di produzione e sviluppo della propria divisione processori, famosa per soluzioni low cost

di pubblicata il , alle 09:06 nel canale Processori
 
VIA, per mezzo del direttore marketing Richad Brown, ha ufficialmente smentito le voci che indicavano come prossima la cessione del proprio dipartimento processori. Il produttore taiwanese negli ultimi anni si è specializzato anche nella produzione di processori, pensati soprattutto per sistemi a basso consumo e a ridotte dimensioni.

VIA ha creato la propria divisione processori nel 1999, acquisendo i design team di National Semiconductor Corp. e Integrated Device Technology Inc. Il target di VIA era in origine quello di contrastare Intel e AMD, ma nel corso degli anni il produttore taiwanese ha riposizionato il proprio business verso soluzioni integrate.

Nell'ultimo anno, in particolare, VIA ha promosso il concetto di Mini PC, producendo schede madri mini-ITX con processore VIA C3 a basso consumo integrato on board.

Fonte: siliconstrategies.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
the_joe04 Luglio 2003, 09:17 #1
Per me ci sarebbe spazio anche per VIA nel mercato dei processori, basterebbe che facesse una politica + aggressiva e far molta propaganda ai propri gioiellini di mini pc tutto integrato senza ventole, molte volte si vedono enormi e rumorosi PC magari sui banchi dei negozi a controllare il registratore di cassa o in banca ad emulare i terminali del MainFrame centrale, in ambiti come questi, un mini pc con un LCD sarebbe veramente l'ideale sia per consumi che per costo che per estetica.
teoprimo04 Luglio 2003, 09:40 #2
sinceramente non so quanto sono prestanti i suoi processori ma sicuramente qualcosina la possono dare.
Una terza in lizza per il podio???farebbe solamente bene ai prezzi, magari anche nella fascia bassa....
Mitykal04 Luglio 2003, 09:51 #3
Si.... alla fine poi va a finire come per le schede grafiche, per contrastarsi tra case prodruttrici ne creano un'infinità.... creando moltissima confusione!
Arruffato04 Luglio 2003, 10:57 #4
Cmq se davvero pensasse di cedere la divisione processori probabilmente non lo annuncerebbe fino all'ultimo momento.
Probabilmente il cattivi risultati nel core business dei chipset hanno consigliato di concentrarsi su di esso dismettendo business non strategici.
Baldur04 Luglio 2003, 11:37 #5
Originally posted by "Arruffato"

Cmq se davvero pensasse di cedere la divisione processori probabilmente non lo annuncerebbe fino all'ultimo momento.
Probabilmente il cattivi risultati nel core business dei chipset hanno consigliato di concentrarsi su di esso dismettendo business non strategici.


Guarda... non venderebbero mai la loro divisione CPU... si stanno concentrando sul settore minipc con le schede madri mini-itx... se vendessero la divisione dedicata ai processori come potrebbero sviluppare nuove motherboard integrate? Ormai stanno diventando leader in questo settore di soluzioni integrate
mom475104 Luglio 2003, 12:40 #6
VIA secondo me ha perso una grossa chance di entrare alla grande nel mercato dei processori quando Intel si è lentamente ritirata dai Pentium III.
Se per quell'occasione avesse saputo tirar fuori CPU a 2 Ghz con 512 di cache (tipo Tualatin) e supporto SNMP, con moltiplicatori sbloccati e compatibilità all'indietro fino ai chipset BX, Intel non avrebbe più venduto a nessuno quei cessi dei P4 sk432 ;-)
Diadora04 Luglio 2003, 13:37 #7
X mom4751
Intel ha un certo nome e grazie al suo prestigio avrebbe comunque resistito, in fondo in quel periodo c'erano i Tualatin per gli esperti che ne capiscono.
ErPazzo7404 Luglio 2003, 13:47 #8
si cmq e' vero che ha xso un'occasione, xche' al tempo c'era spazio tra willamette e taulatin la intel non se la passava bene, e amd di li a poco avrebbe iniziato ad avere problemi! Eppoi diciamolo che x competer con i Celeron ai tempi del NorthWood non ci vuole molto! Erano dei Willamette con metà cache roba da ridere !
Ora tra prescott e Athlon 64 non ce n'e' x nessuno, chi vuole risparmiare si prende gli XP, chi ha i soldi a Sett gli A64, o x natale forse i Prescott!
Poi ad anno nuovo l'A64 passera' a .09u e dual channel insomma non e' proprio il momento adatto, x cui ha fatto bene a ricavarsi una nicchia.
L'unico difetto e' che le sue CPU Via sono troppo poco potenti meglio un portatile sony col crusoe della Transmeta stessa potenza ma e' un superportatile!
~efrem~04 Luglio 2003, 15:22 #9
Opinione personale, ma per tutti quegli ambiti dove l'utilizzo dell'informatica esula dalla potenza pura i C3 e in generale le piattaforme Epia sono imbattibili, costi ridicoli, efficenza, stabilità, consumi azzerati e conseguente limitazione del rumore...

Spero vivamente che VIA continui nel settore, perche vende, ve lo assicuro
~efrem~04 Luglio 2003, 15:24 #10
"Spero vivamente che VIA continui nel settore, perche vende, ve lo assicuro" ehm... come scrivo a cavolo nel senso che i C3 e le Epia vendono molto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^