Vendite retail in nord america in crescita per Intel

Vendite retail in nord america in crescita per Intel

I risultati delle vendite di sistemi retail in nord america mostrano una ripresa per Intel, sia nel settore notebook che in quello dei sistemi desktop di fascia alta

di pubblicata il , alle 14:58 nel canale Processori
Intel
 

Lo scorso mese di Maggio Intel aveva registrato un brusco calo della propria quota di mercato nel canale retail nord americano, scesa al 42,2% del totale. Di questa situazione aveva ovviamente beneficiato la concorrente AMD.

A Giugno la situazione si è rovesciata: Intel ha infatti guadagnato il 51,2% del mercato, contro il 48,5% detenuto da AMD. A Maggio quest'ultima era stata capace di guadagnare il 57,4% del totale delle vendite nel canale retail.

Alla base di questo risultato troviamo l'ottimo risultato di Intel nel settore dei notebook; la quota del produttore americano è passata dal 57,3% di Maggio al 66,2% di Giugno, con un calo conseguente di AMD dal 42,3% al 33,4%.

Alla base, la vendita di varie soluzioni notebook molto economiche basate su cpu Celeron M, sviluppate da Toshiba e proposte al pubblico all'interessante prezzo di 599 dollari USA.

Psssando al mercato delle soluzioni desktop, AMD continua a mantenere una quota di mercato del 73% contro quella del 26,8% di Intel. Osservando nel dettagli i dati, tuttavia, si nota come i sistemi desktop basati su processori Intel siano posizionati nel segmento più costoso del mercato, mentre quelle basate su cpu AMD siano destinate al segmento entry level del mercato. A titolo di esempio, il 91,7% dei sistemi desktop dal costo superiore a 1.250 dollari USA venduti a Giugno nel mercato nord americano è basato su un processore Intel.

Fonte: news.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ezran11 Luglio 2006, 18:03 #1
Non sapevo che AMD avesse circa il 70% del mercato desktop....caspita..
overclock8011 Luglio 2006, 18:07 #2
Il dominio di intel nei sistemi desktop più costosi è la riprova di quanto poco capisca l'utente medio di processori & C.

Capire se fosse gia uscito il conroe, ma se parliamo di fascia alta, ora come ora, la logica suggerirebbe un AMD X2 come scelta, evidentemente non è così.
TheDarkAngel11 Luglio 2006, 18:31 #3
come sempre semplicemente la gente non sa quel che compra... tutto qui...
MasterGuru11 Luglio 2006, 19:01 #4
qui si sta tralasciando un certo signor Conroe

sperate ancora che Amd sia la prima scelta dei desktop? allora sbagliate di grosso...in tutto il 2006 e metà 2007, AMD si prenderà solo mazzate
bist11 Luglio 2006, 19:24 #5
Originariamente inviato da: Ezran
Non sapevo che AMD avesse circa il 70% del mercato desktop....caspita..

Quello che c'è scritto nell'articolo è riferito al solo mercato nord americano, giusto?
pavel8611 Luglio 2006, 19:32 #6
Originariamente inviato da: MasterGuru
qui si sta tralasciando un certo signor Conroe

sperate ancora che Amd sia la prima scelta dei desktop? allora sbagliate di grosso...in tutto il 2006 e metà 2007, AMD si prenderà solo mazzate

2 post sopra il tuo:

Il dominio di intel nei sistemi desktop più costosi è la riprova di quanto poco capisca l'utente medio di processori & C.

Capire se fosse gia uscito il conroe, ma se parliamo di fascia alta, ora come ora, la logica suggerirebbe un AMD X2 come scelta, evidentemente non è così.


SE fosse già uscito, SE fosse in commercio da qualche mese, avresti ragione.

E ricorda che intel conta che conroe peserà solo per il 20% delle vendite, quindi prob sarà un processore costoso, e per molto tempo riservato alla fascia "enthusiast"
pavel8611 Luglio 2006, 19:33 #7
Originariamente inviato da: bist
Quello che c'è scritto nell'articolo è riferito al solo mercato nord americano, giusto?

E credo anche al solo mercato retail (in quanto non diversamente specificato per questa statistica)
bist11 Luglio 2006, 19:43 #8
Originariamente inviato da: pavel86
E ricorda che intel conta che conroe peserà solo per il 20% delle vendite, quindi prob sarà un processore costoso, e per molto tempo riservato alla fascia "enthusiast"

Avevo letto che il top extreme blahblah edition lo facevano costare i soliti 1000 $ e poi si scalava di prezzo... quindi non troppo diversamente da AMD.
pavel8611 Luglio 2006, 19:49 #9
Originariamente inviato da: bist
Avevo letto che il top extreme blahblah edition lo facevano costare i soliti 1000 $ e poi si scalava di prezzo... quindi non troppo diversamente da AMD.

Questo credo sia ovvio, ma per diverso tempo dall'uscita sarà MOLTO costoso

E poi mi riferivo a chi sostiene che sia stupido chi, adesso, compra Amd. All'imminente taglio di prezzi (il 24 di questo mese, se non ricordo male), mi prenderò un bell'X2, con cui starò beato fino al 2009 (credo e spero), e ritengo che non sia una cosa tanto stupida (poi si sa che il matto non sa di esserlo )
MasterGuru11 Luglio 2006, 20:11 #10
guarda che il Conroe sarà venduto a prezzi davvero competitivi con quelli degli AthlonX2....basti ricordare che un E6700 ha stracciato un FX-60 in una recensione di 1 mese fa...figuriamoci un extreme edition!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^