Vendite da record per AMD nel Q2 2020: rivisti al rialzo gli obiettivi per tutto l'anno

Vendite da record per AMD nel Q2 2020: rivisti al rialzo gli obiettivi per tutto l'anno

L'azienda americana continua a beneficiare del successo dei processori della famiglia Ryzen, in attesa di presentare le proposte CPU e GPU basate su architettura di nuova generazione nel corso della seconda metà dell'anno

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Processori
AMDRyzenEPYCMicrosoftSony
 

I risultati del secondo trimestre 2020 confermano la stagione d'oro di AMD, capace di beneficiare del successo commerciale delle proprie CPU della famiglia Ryzen: sarà dal trimestre in corso che AMD potrà anche raccogliere gli ordini per i SoC implementati all'interno delle console di prossima generazione di Microsoft e Sony, con un previsto impatto positivo sul fatturato complessivo.

L'azienda ha annunciato un fatturato trimestrale di 1,93 miliardi di dollari, valore in crescita del 26% rispetto al corrispondente periodo del 2019 e dell'8% prendendo come riferimento il dato dei primi 3 mesi del 2020. A questa cifra corrisponde una margine operativo lordo del 44%, in aumento rispetto al 41% dell'anno precedente ma in lieve contrazione prendendo come riferimento il 46% dei 3 mesi precedenti.

L'utile operativo, nelle rilevazioni non GAAP fornite dall'azienda, è stato pari a 233 milioni di dollari, con un dato di utile netto di 216 milioni: si tratta di valori in forte incremento rispetto a quelli registrati nel secondo trimestre 2019, pari rispettivamente a 111 e 92 milioni di dollari, oltre che di fatto coincidenti ai valori di utile registrati nei primi 3 mesi dell'anno. L'utile per azione è stato pari a 0,18 dollari, identico a quello del trimestre precedente e più che raddoppiato rispetto a quello del Q2 2019.

Nell'analisi dei risultati emerge un aumento nelle vendite di processori della famiglia Ryzen che ha inciso positivamente, con un impatto negativo nel confronto tra Q2 e Q1 2020 generato dalle vendite di soluzioni grafiche. Del resto AMD non ha introdotto significative novità in questo settore nel periodo di riferimento, in attesa di presentare le nuove schede della famiglia Radeon basate su architettura RDNA2.

Per quanto riguarda la divisione Enterprise, Embedded e Semi-Custom AMD ha raccolto vendite in forte crescita per le soluzioni EPYC destinate ai datacenter, mentre c'è stato un calo per quelle semi-custom: si tratta di una dinamica attesa visto il periodo, che sarà sicuramente controbilanciata già nel terzo trimestre 2020 con le prime consegne dei SoC semi-custom destinati alle console di nuova generazione Sony e Microsoft.

Le stime dell'azienda per il terzo trimestre 2020 sono di un fatturato attorno a 2,5 miliardi di dollari, con un aumento previsto di oltre il 40% rispetto al Q3 2019. Osservando l'andamento stimato per tutto il 2020 AMD prevede che il fatturato complessivo aumenterà del 32% rispetto a quello del 2019, con un margine operativo lordo non GAAP che si dovrebbe stabilizzare al 45%: la precedente stima formulata sul fatturato 2020 prevedeva un aumento del 25% rispetto al dato dell'anno scorso.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ningen29 Luglio 2020, 16:27 #1
Data la diffusione sempre crescente di cpu Ryzen era un risultato che mi aspettavo.
Con RDNA2 e la prossima generazione Ryzen molto probabilmente incrementeranno ulteriormente questi risultati positivi. Questa volta mi aspetto fin dal principio che le gpu basate su RDNA2 diano battaglia alle RTX 3000 di Nvidia, mentre lato cpu mi aspetto che la situazione attuale, molto favorevole ad AMD, non cambi molto.
corvazo30 Luglio 2020, 08:58 #2
Originariamente inviato da: ningen
Data la diffusione sempre crescente di cpu Ryzen era un risultato che mi aspettavo.
Con RDNA2 e la prossima generazione Ryzen molto probabilmente incrementeranno ulteriormente questi risultati positivi. Questa volta mi aspetto fin dal principio che le gpu basate su RDNA2 diano battaglia alle RTX 3000 di Nvidia, mentre lato cpu mi aspetto che la situazione attuale, molto favorevole ad AMD, non cambi molto.


Non riusciranno mai a competere nelle GPU dove i server vogliono quasi solo NVidia. RDNA2 cosa offre realmente di più? RTX? CUDA secondo me rimane quella necessità che fa la differenza. Poi la domanda dipende tanto da che monitor si vuole usare. Se la maggioranza rimane con il FHD non serve cambiare scheda video.

Per le schede grafiche il mercato di solito si prende una pausa, ma per i server da anni la domanda sembra solo aumentare.

Ora lo smartworking sta dando una spinta al mercato portatili ma anche a quello dei desktop e siamo solo all'inizio. Ormai anche i bambini dell'asilo avranno bisogno di un computer! Personalmente ho un Ryzen 5 2400G e non ho necessità di cambiare, però comincio a notare messaggi di out of memory e dischi fissi pieni, da 16 GB ram dovrò passare a 32 GB e rivedere lo storage che non è mai abbastanza.
wobbly30 Luglio 2020, 09:24 #3
NVidia non è Intel che si è addormentata sugli allori, formatisi in decenni di assoluto dominio: il mercato delle GPU punta molto anche al settore del calcolo tipo AI, machine learning adesso che il cryptomining è praticamente sparito.
Nel settore AI e ML, AMD è indietro parecchio.
k0nt330 Luglio 2020, 09:43 #4
Giusto per vostra informazione RDNA non è pensata per i datacenter, per quello ci sarà CDNA.
https://www.anandtech.com/show/1559...or-data-centers
giugas30 Luglio 2020, 09:44 #5
Pensando a come era messa AMD ai tempi di Bulldozer, va riconosciuto che la risalita successiva é stata un qualche cosa di clamoroso.
ningen30 Luglio 2020, 17:44 #6
Originariamente inviato da: corvazo
Non riusciranno mai a competere nelle GPU dove i server vogliono quasi solo NVidia. RDNA2 cosa offre realmente di più? RTX? CUDA secondo me rimane quella necessità che fa la differenza. Poi la domanda dipende tanto da che monitor si vuole usare. Se la maggioranza rimane con il FHD non serve cambiare scheda video.

Per le schede grafiche il mercato di solito si prende una pausa, ma per i server da anni la domanda sembra solo aumentare.

Ora lo smartworking sta dando una spinta al mercato portatili ma anche a quello dei desktop e siamo solo all'inizio. Ormai anche i bambini dell'asilo avranno bisogno di un computer! Personalmente ho un Ryzen 5 2400G e non ho necessità di cambiare, però comincio a notare messaggi di out of memory e dischi fissi pieni, da 16 GB ram dovrò passare a 32 GB e rivedere lo storage che non è mai abbastanza.


Questo non lo so, ma so solo che dopo anni di uscite in ritardo rispetto ad Nvidia questa volta sembra uscire come vera alternativa e non con soluzioni degli anni prima discutibili, rispolverate per fare concorrenza.
Sicuramente non sarà dominio nel settore gpu, ma rispetto agli scorsi anni è sicuramente messa meglio.
cdimauro16 Agosto 2020, 08:31 #7
Originariamente inviato da: wobbly
NVidia non è Intel che si è addormentata sugli allori, formatisi in decenni di assoluto dominio:

Sei male informato: Intel non ha affatto dormito.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^