Upgrade nel 2004: i nuovi standard da guardare

Upgrade nel 2004: i nuovi standard da guardare

Schede madri, schede video e processori saranno oggetto di profondi rinnovamenti nel 2004: ecco quanto è indispensabile sapere per non perdersi nei meandri dell'upgrade

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 20:02 nel canale Processori
 

Varie saranno, nel corso del 2004, le novità tecnologiche introdotte nel movimentato settore dell'hardware per PC. Cambi di socket dei processori, nuove tecnologie per le schede video, memorie DDR-II e chipset con varie funzionalità sono novità che tutti i produttori di componenti, nonché i principali OEM, cercheranno di proporre sul mercato quali soluzioni immancabili e indispensabili in un nuovo sistema.

Vediamo in dettaglio quello che, invece, è bene sapere delle novità attese per il 2004.

PCI Express 16x

Si è molto discusso sul nuovo standard di connessione per le schede video, grazie soprattutto al differente approccio scelto dai due concorrenti ATI e nVidia circa la migliore implementazione da seguire. Le prime schede video PCI Express 16x non verranno presumibilmente immesse sul mercato prima del mese di Giugno, a motivo sia del ritardo nel debutto delle soluzioni ATI R420-R423 e nVidia NV40, sia della prevedibile non elevata diffusione di piattaforme Intel Socket 478 dotate di Slot PCI Express 16x.

I vantaggi dell'utilizzo di una connessione PCI Express 16x saranno particolarmente evidenti nell'utilizzo di funzionalità di editing, in modo particolare con HDTV. Questo standard, tuttavia, non è ancora disponibile in europa inoltre le prime schede PCI Express 16x saranno presumibilmente modelli di fascia alta, dal costo proibitivo per la maggior parte degli appassionati e quindi non vendute in elevati volumi.

Solo dal terzo trimestre dell'anno si può prevedere una discreta diffusione di piattaforme PCI Express 16x, ma personalmente ritengo più probabile il debutto in volumi di questo nuovo standard per il quarto trimestre dell'anno, in concomitanza con la stagione natalizia.

Memorie DDR-II

DDR-II sarà, senz'ombra di dubbio, lo standard del futuro per quanto riguarda le memorie di sistema, sia in soluzioni di fascia alta che progressivamente per quelle medie ed entry level. Prima che questo divenga realtà, tuttavia, ci sarà un lungo periodo di transizione nel quale le memorie DDR400 continueranno ad essere la soluzione di riferimento per la maggior parte dei sistemi.

I moduli DDR-II potranno essere soluzioni interessanti solo per sistemi workstation a singola cpu basati su chipset Intel Alderwood (925), quando questo verrà ufficialmente presentato ad inizio primavera. Il costo sia delle schede madri Alderwood che dei moduli memoria DDR-II, al momento annunciato ben superiore a quello di moduli DDR400 di pari capacità, ne ostacolerà fortemente la diffusione in volumi.

Per un sistema nuovo, anche di fascia alta, da acquistare la prossima primavera il consiglio resta quello di scegliere memoria DDR400, possibilmente con latenze di accesso molto spinte così da ottenere le migliori prestazioni complessive.

Socket

Dal versante processori il quadro è meno chiaro: se la memoria DDR-II è uno standard che nel 2004 faticherà a diffondersi in volumi, e PCI Express 16x è la strada per il futuro ma lascerà spazio ad AGP 8x ancora per lungo tempo, i nuovi Socket per processori Intel e AMD fanno prevedere uno scenario confuso per il mercato.

  • Intel: ad Aprile saranno disponibili processori e schede madri Socket 775LGA, formato che sostituirà progressivamente per le piattaforme Pentium 4 quello Socket 478. Quest'ultimo resterà quale soluzione di riferimento per i processori Celeron, anche se tutti i produttori di schede madri continueranno a proporre nuovi modelli Socket 478 con i più recenti chipset sia PCI Express che DDR-II, così da lasciare margini di upgrade ai possessori di processori Pentium 4. Chi volesse acquistare la prossima primavera un sistema Pentium 4 farebbe bene a indirizzarsi verso soluzioni Socket 775LGA, scartando magari quelle basate su memoria DDR-II che inizialmente avrà costi troppo alti.
  • AMD: per il secondo trimestre 2004 è previsto il debutto del nuovo Socket 939 per processori Athlon 64 e Athlon 64FX, che sostituirà nelle soluzioni desktop di fascia alta le piattaforme Socket 940. Il Socket 754, attualmente utilizzato dai processori Athlon 64, verrà progressivamente spostato alla fascia entry level, con processori Athlon 64 e le future cpu Athlon XP per Socket 754. Anche in questo caso il consiglio è quello di adottare una piattaforma Socket 939 per sistemi di fascia più alta, anche se in questo caso la transizione al nuovo Socket non dovrebbe essere così repentina come quanto previsto per il Socket 775LGA delle cpu Intel pentium 4.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lucrezio08 Marzo 2004, 20:13 #1
:o
Che casino!
Ma uniformarsi mai? mi chiedo che differenza facciano 21 piedini ( socket 775 e 754 )....
STICK08 Marzo 2004, 20:29 #2
quei 21 pin in piu' potrebbero fare la differenza nel boost prestazionale.
bizzu08 Marzo 2004, 20:30 #3
Fanno differenza, soprattutto se un socket è di intel e l'altro di amd...
terrys308 Marzo 2004, 20:47 #4
Originariamente inviato da bizzu
Fanno differenza, soprattutto se un socket è di intel e l'altro di amd...

infatti
]AdmIn3^[08 Marzo 2004, 21:02 #5

MI PREOCCUPA UNA COSA....(corsini)

E IL FORMATO BTX?...
ShadowX8408 Marzo 2004, 21:02 #6
Inviato da: Lucrezio
:o
Che casino!
Ma uniformarsi mai? mi chiedo che differenza facciano 21 piedini ( socket 775 e 754 )....


Non conta che il numero di piedini sia diverso (anche se di poco), ma conta la loro architettura interna, che benchè si basi sul vecchio ISA x86, ormai le due contendenti (Intel & AMD) hanno preso una strada ben diversa (parlo a livello di implementazione)...quindi in un certo senso è solo una casualità che il numero di piedini sia simile!!

nonikname08 Marzo 2004, 21:12 #7
Tutta questa scelta non giova di certo al mercato , dato che gli utenti meno smaliziati tenderanno ad aspettare per gli upgrade , facendo rallentare la vendita delle ottime config odierne sia Intel (su 478 dual Ch DDR400 e AGP8x) che AMD (su Socket 754 con 1 canale di DDR 400)....per non parlare delle schede video PCIEx16 nei confr di quelle AGP8x......
Biotech08 Marzo 2004, 21:37 #8

VAI LUCREZIO CHE HAI CAPITO PROPRIO TUTTO!

Ma proprio tutto tutto....
Biotech08 Marzo 2004, 21:39 #9

IL BELLO E' CHE VI METTETE PURE A SPIEGARE....

So' cose da matti...
OverClocK79®08 Marzo 2004, 21:51 #10
cmq nn ci sono i piedini

775 è senza piedini
mentre 754 si

cmq dovrebbero passare ai 939 :P

BYEZZZZZZZZZZ

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^