Una nuova modalità di risparmio energetico per le CPU AMD Ryzen

Una nuova modalità di risparmio energetico per le CPU AMD Ryzen

AMD continua a tenere aggiornati i propri utenti sulle novità introdotte nei processori della famiglia Ryzen e sulle ottimizzazioni che permettono di migliorarne ulteriormente le prestazioni

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Processori
AMDRyZen
 

AMD ha reso disponibile, sul proprio blog ufficiale, una serie di nuove informazioni di aggiornamento sui processori della famiglia Ryzen. Si tratta del terzo update che AMD rende pubblico in questo modo, volendo fornire ai possessori di sistemi Ryzen oltre che agli utenti appassionati alcuni dettagli avanzati sui processori e sulle loro ottimizzazioni di funzionamento.

La prima riguarda una nuova modalità di risparmio energetico abilitabile con il sistema operativo Windows 10, che può venir scaricata per l'installazione nel proprio sistema da questo indirizzo. Questa nuova modalità permette di ottenere un livello prestazionale che è di fatto comparabile a quello High Performance, senza però l'impatto sul consumo che quest'ultimo genera. In particolare con questa modalità viene evitato che il sistema operativo effettui una operazione di core parking che potrebbe avere un impatto negativo sulle prestazioni in abbinamento alla tecnologia SMT.

amd_ryzen_cp_balanced.jpg (63385 bytes)

Questa nuova modalità di risparmio energetico dovrebbe venir abilitata da AMD all'interno dei propri driver per i chipset abbinati alle schede madri per CPU Ryzen. Altre novità segnalate da AMD riguardano incrementi prestazionali con il gioco Total War: Warhammer grazie alla più recente patch rilasciata per il gioco.

AMD ha infine aggiornato la propria utility Ryzen Master, con la quale poter intrvenire a overcloccare le CPU Ryzen direttamente da sistema operativo; la nuova release 1.0.1 non richiede più l'abilitazione dell'High Precision Event Timer (HPET) per poter operare correttamente, a condizione che la scheda madre in uso sia dotata di un bios aggiornato basato su AGESA versione 1.0.0.4. L'utility inoltre riporta ora la cosiddetta junction temperature per tutte le versioni di processore Ryzen con le quali è utilizzata, rimuovendo in automatico l'offset tTCL con i processori Ryzen 1800X, 1700X e 1600X.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8808 Aprile 2017, 13:47 #1
Qualcuno l'ha provata ?

Funziona rispetto al profilo High Performance o avete riscontrato ancora qualche sorta di problematica ?
The Witcher08 Aprile 2017, 15:07 #2
se fanno un profilo energetico SOLO per ryzen, qualcosa non va su windows.

Anche dopo aver letto quell'articolo dove è amd stessa a dire che va tutto bene su win.
jepessen08 Aprile 2017, 16:54 #3
Originariamente inviato da: The Witcher
se fanno un profilo energetico SOLO per ryzen, qualcosa non va su windows.

Anche dopo aver letto quell'articolo dove è amd stessa a dire che va tutto bene su win.


E' un discorso di driver, evidentemente al momento ci sono solo per windows, non vedo cosa ci sia che non va...
The Witcher08 Aprile 2017, 17:40 #4
oghey. aspetto i driver ^^
Italia 109 Aprile 2017, 14:01 #5
Installata, ho notato queste due differenze:

1- l'utilizzo minimo della cpu è stato alzato da 5 al 90%

Link ad immagine (click per visualizzarla)

2- La cpu ora sta sempre sopra i 3.2 ghz

Link ad immagine (click per visualizzarla)
nickname8809 Aprile 2017, 17:11 #6
Originariamente inviato da: Italia 1
Installata, ho notato queste due differenze:

1- l'utilizzo minimo della cpu è stato alzato da 5 al 90%

Link ad immagine (click per visualizzarla)

2- La cpu ora sta sempre sopra i 3.2 ghz

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Quindi che differenza c'è con il profilo HP ?
emanuele8310 Aprile 2017, 08:25 #7
Originariamente inviato da: Italia 1
Installata, ho notato queste due differenze:

1- l'utilizzo minimo della cpu è stato alzato da 5 al 90%

Link ad immagine (click per visualizzarla)

2- La cpu ora sta sempre sopra i 3.2 ghz

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Uhm io dei valori del task manager di windows non mi fiderei, sul mio 4770k al lavoro sgarra di 500 MHz se tocchi un attimo le frequenze.

Prova con CPUz.

Cmq 90% di minimo in risparmio energetico mi pare un po' tantino
Speriamo che in Hw upgrade facciano presto una recensione valutando bene il profilo energetico.
Italia 110 Aprile 2017, 13:02 #8
Ieri ho avuto un pò da fare e non ho fatto altre prove, appena riesco aggiorno
nickname8810 Aprile 2017, 15:19 #9
Originariamente inviato da: Randa71


In quell'articolo se leggete i commenti degli utenti c'è una risposta riportata dal post di AMD :

[I]Finally, if you see a third-party tool reporting “idle” clocks in the range of 3200-3400MHz, you can be virtually certain that the core is actually sleeping and the tool is simply reporting the last known P-State.[/I]

Da quanto ho capito se in idle segna 3.2 / 3.4Ghz vuol dire che è realmente idle, solamente il software segna erroneamente l'ultimo p-state conosciuto.

Quindi devo presurre si tratti solamente di un errata lettura della frequenza quando invece è seriamente in idle ?
Italia 110 Aprile 2017, 20:12 #10

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^