Un processore Intel con GPU AMD per i sistemi Intel NUC del futuro

Un processore Intel con GPU AMD per i sistemi Intel NUC del futuro

Una immagine apparsa online conferma l'esistenza di schede madri dotate della futura CPU Intel Core che monta sullo stesso package una GPU AMD Radeon Vega; dalle dimensioni facile intuirne l'utilizzo in un futuro sistema NUC

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Processori
IntelCoreAMDRadeonVegaHBM
 

Una delle principali notizie di questa settimana è stata indubbiamente quella della partnership stretta tra Intel e AMD: la prima costruirà dei processori Core basati su architettura di ottava generazione, sul cui package verrà installata una GPU AMD Radeon basata su architettura della famiglia Vega e dotata di memoria HBM2 sempre installata sullo stesso package.

La risultante, secondo quanto anticipato da Intel, sarà quella di avere a disposizione processori capaci di fornire elevate prestazioni tanto per la componente CPU come per quella GPU abbinando questo a un consumo contenuto. Tali caratteristiche tecniche aprono spazio all'utilizzo di queste future CPU, attese nel corso del 2018, anche in sistemi notebook di ridotte dimensioni ma che non rinunciano per questo a fornire una elevata potenza di calcolo.

Grazie al sito Chiphell è appara online l'immagine di una scheda madre Intel dotata di processore Kaby Lake-G, questo il nome in codice con il quale è indicata la CPU Intel dotata di GPU AMD Radeon sullo stesso package. Questa scheda madre, per dimensioni, è presumibilmente pensata per l'utilizzo all'interno di una nuova generazione di proposte della famiglia NUC che l'azienda americana propone ai propri clienti.

Dall'immagine possiamo notare il package del processore, con la componente CPU posizionata nella parte superiore e l'accoppiata GPU + memoria HBM2 in quella inferiore. La scheda madre è completata da due slot memoria per moduli DDR4, oltre che da un SSD in package M.2. Notiamo accanto al processore la circuiteria di alimentazione, dimensionata in due blocchi presumibilmente collegati a CPU e GPU in modo indipendente.

E' ipotizzabile che immagini di questo tipo, assieme ad alcuni risultati prestazionali con applicazioni 3D, appariranno online nei prossimi mesi con l'approssimarsi della data di lancio ufficiale di queste soluzioni. Per il momento Intel ha solamente fornito quale indicazione, rimandando alla prima metà del 2018 per il debutto delle prime soluzioni basate su queste CPU.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD11 Novembre 2017, 11:41 #1
Non sono per niente contento della cosa dato che si ripresenterà, come è accaduto in passato per altre soluzioni Intel, il problema dei driver proprietari al livello di Gpu con l'aggravante, a differenza del passato, del maggiore ruolo che presenta al giorno d'oggi.
User11111 Novembre 2017, 11:47 #2
Intel e AMD insieme? "Se non puoi sconfiggere il tuo nemico, fattelo amico." è curiosa..molto
devilred11 Novembre 2017, 12:26 #3
Originariamente inviato da: Bellaz89
E la seconda volta che ripeti la stessa cosa.

Eppure AMD per le GPU ha un driver open source praticamente al pari del closed. Quindi che stai a dire??


evidentemente sta dicendo che forse non si potranno usare i driver amd, ma quelli rilasciati da intel. mai capitato di trovare una scheda madre marchiata acer e simili uguale alla controparte che tutti possono acquistare e i driver del produttore non vanno??? e' la stessa cosa.
marchigiano11 Novembre 2017, 13:48 #4
non capisco il motivo di fare questo accrocchio quando le iris andavano alla grande già da broadwell, bastava svilupparle ancora per arrivare a livelli superiori a qualsiasi apu

se inserire una gpu amd gli costa meno significa che amd svende proprio i suoi chip...
cdimauro11 Novembre 2017, 13:54 #5
Il che non è cosa ignota, visto che la divisione semi-custom opera con margini ben inferiori a quelli tradizionali, com'è noto.

Comunque Koduri è stato assunto proprio per sviluppare le prossime GPU di Intel.
devilred11 Novembre 2017, 14:51 #6
Originariamente inviato da: Bellaz89
E perché dovrebbe farlo? Anche Intel da anni rilascia i sorgenti dei propri driver per GPU. Non capisco proprio perché dovrebbe cambiare politica su questo prodotto.


perche' i driver rilasciati da amd sarebbero molto piu' longevi, invece intel gli spezza le gambe dopo 3/4 anni e sei costretto a ricomprare tutto, mica sono fessi.
devilred11 Novembre 2017, 15:03 #7
Originariamente inviato da: Bellaz89
Boh. A me sembrano illazioni. Se fosse vero quello che dici te adotterebbero la stessa politica sulle proprie GPU integrate, cosa che non fanno.


appunto. le loro gpu fanno cagare oggi e lo faranno anche tra 5 anni, mentre quelle amd tirano....a me in passato e' capitato parecchie volte che lo stesso prodotto sul sito del produttore c'erano i driver aggiornati e su quello del venditore no, quindi se la scheda madre era acer trovavo sempre driver stravecchi che davano problemi, mentre sul sito asrock o asus i driver c'erano ma non si installavano.
devilred11 Novembre 2017, 15:12 #8
quando sara' il momento vedremo
tuttodigitale11 Novembre 2017, 16:28 #9
Originariamente inviato da: marchigiano
non capisco il motivo di fare questo accrocchio quando le iris andavano alla grande già da broadwell, bastava svilupparle ancora per arrivare a livelli superiori a qualsiasi apu


premesso che le iris per avere quelle prestazioni usavano della costosa edram che ha un costo del tutto paragonabile alle memorie HBM2, con la differenza che in un caso hai 128MB dall'altro almeno 1GB.
Intel inoltre utilizza come un interposer, una superficie di silicio ridotta all'osso.....l'utilizzo del HBM in sostituzione dell'edram ha un suo perchè....


ora con una edram fare solo il 20% meglio di Bristol Ridge, è un pò poco, considerando che è questo è sia su 28nm e soprattutto pesantemente limitato dalla bandwidth....
dopotutto la iris pro 6200 fa solo il 10% in più della r7 250 (384sp@1GHz)....
figuriamoci se potrebbe essere più veloce dell'igp di Bristol Ridge (512sp@1,1GHz) se quest'ultima avesse una banda passante decente....

la cpu della news viene accoppiata ad una GPU 3 volte più potente (1536SP)....e con una bandwidth 5 volte maggiore a quella concessa da una classica configurazione ddr4 dual channel.

Attenzione di non valutare l'efficienza di un chip spinto a 1,6GHz, quando in questa specifica versione mobile il clock è di 1 GHz.....
AleLinuxBSD12 Novembre 2017, 21:01 #10
Originariamente inviato da: Bellaz89
E la seconda volta che ripeti la stessa cosa.

Eppure AMD per le GPU ha un driver open source praticamente al pari del closed. Quindi che stai a dire??

Presso phoronix potrai vedere la differenza di prestazioni ma limitatamente alle sole funzionalità disponibili nell'edizione open-source rispetto alla closed-source.
Ed è pure bene notare che il paragone, a volte, viene fatto tra edizioni vecchie del driver proprietario rispetto all'edizione open-source.
Anche perché i driver proprietari non vengono aggiornati per lo stesso periodo di tempo che avviene con nVidia.
Date queste premesse non è logico nessun ottimismo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^