TSMC registra le prime vendite a 10nm, e guarda già al futuro dei 7nm e 5nm

TSMC registra le prime vendite a 10nm, e guarda già al futuro dei 7nm e 5nm

I prodotti a 10nm costituiscono l'1% del fatturato trimestrale della società, ma per la seconda metà dell'anno sono destinati a crescere fino al 10%

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Processori
TSMC
 

I prodotti a 10 nanometri compaiono per la prima volta nei bilanci di TSMC: la fonderia taiwanese ha infatti presentato i risultati del secondo trimestre dell'anno, con i prodotti realizzati con processo a 10 nanometri che costituiscono l'1% del fatturato trimestrale complessivo. Nel secondo trimestre dell'anno la società ha registrato un fatturato di 213,86 miliardi di dollari taiwanesi, pari a circa 7 miliardi di dollari USA.

Il co-CEO Mark Liu ha dichiarato: "Prevediamo che il fatturato del terzo trimestre cresca del 15,7% su base trimestrale. La crescita è trainata da una rapida ascesa dei prodotti mobile a 10 nanometri". Per quanto riguarda l'intero 2017 la società ha confermato un previsione di crescita tra il 5% ed il 10%.

La fonderia taiwanese ha buone probabilità di assistere ad un'impennata delle vendite dei chip a 10 nanometri nel corso della seconda metà dell'anno, poiché sarà proprio questo nodo tecnologico ad essere utilizzato per la produzione del processore Apple A11, destinato ad equipaggiare l'iPhone 8 della casa californiana. Secondo TSMC il giro di affari proveniente dai prodotti a 10nm potrebbe andare a costituire fino al 10% del fatturato della seconda metà dell'anno.

Guardando al futuro TSMC afferma di essere in anticipo rispetto al previsto per quanto riguarda le rese della produzione a 7 nanometri, che dovrebbe accelerare significativamente nel corso del 2018. La società ha deciso di utilizzare la litografia EUV per alcuni degli strati del processo a 7nm, anche se non ha voluto rivelare dettagli più precisi. La compagnia pensa inoltre di approntare un nodo 7nm+ per offrire ai clienti una strada più semplice per la migrazione dopo i 7 nanometri. Attualmente TSMC ha già 30 tape-out per prodotti a 7nm (ovvero le maschere pronte per la produzione dei chip).

Proseguendo oltre TSMC si aspetta di poter arrivare alla produzione commerciale a 5 nanometri nel corso del primo trimestre del 2019.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll18 Luglio 2017, 04:39 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/cpu/ts...-5nm_70010.html

I prodotti a 10nm costituiscono l'1% del fatturato trimestrale della società, ma per la seconda metà dell'anno sono destinati a crescere fino al 10%

Click sul link per visualizzare la notizia.


Credo che questa rincorsa ai 10, ai 7 ed addirittura ai 5 nanometri (chi sa quanto fragili e delicati) abbia senso solo per mobile devices, mentre per apparecchiature di potenza credo che ci si fermerà ai 10 nm, almeno alla luce delle attuali o delle prevedibili tecnologie.

Ad ogni modo tanto di cappello a TSMC, addirittura in vantaggio sulla sua già notevole road-map.
Se poi queste tecnologie saranno applicabili anche ad apparati "di potenza", tanto di guadagnato, è tutto grasso che cola.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^