TSMC produrrà CPU per conto terzi

TSMC produrrà CPU per conto terzi

Confermata la notizia che vede TSMC ampliare la propria capacitò produttiva alle CPU di un partner, con tecnologia a 45 nanometri

di pubblicata il , alle 09:27 nel canale Processori
 

TSMC ha ufficializzato di aver concluso un accordo per la produzione di processori con tecnologia a 45 nanometri di processo, a partire dal 2008, per conto di clienti terzi. Il nome del partner non è stato ancora ufficialmente dichiarato, anche se non è difficile presumere di chi si possa trattare.

Taiwan Semiconductor Manufacturing Company è la principale fonderia produttiva taiwanese, impegnata nella produzione di componenti per conto terzi. Tra i partner di TSMC spiccano i più importanti nomi dell'industria che sono basati su un  modello cosiddetto Fabless, cioè sono sprovvisti di proprie fabbriche produttive e devono appoggiarsi a terzi per la produzione delle proprie tecnologie.

ATI e NVIDIA da tempo collaborano con TSMC, oltre che con la fonderia taiwanese UMC, per la produzione delle proprie architetture sia GPU che chipset. Lo stesso vale per la taiwanese VIA, azienda specializzatasi sia nella produzione di chipset che di proprie architetture di processore x86 a basso consumo e dalla superficie molto ridotta.

Questo quanto affermato da Rick Tsai, chief executive di TSMC:

"TSMC will start out its CPU production on a 45nm high-end process with low-cost PCs being the initial targeted market"

E' evidente come la produzione con tecnologia a 45 nanometri di TSMC per la costruzione di processori richiederà tecnologie sofisticate; questo spiega per quale motivo siano state allocate più risorse per l'utilizzo di tecnologie high-k e metal gate, grazie alle quali riuscire a mantenere sotto controllo il leakage della corrente anche passando al livello di miniaturizzazione dei transistor a 45 nanometri.

Quale sarà il partner TSMC che per primo utilizzerà la nuova tecnologia produttiva? Pare possibile si possa trattare proprio della taiwanese VIA, da lungo tempo cliente TSMC per la produzione dei propri processori e attualmente impegnata nello sviluppo di una nuova architettura di processore a basso consumo attesa al debutto nel corso del prossimo anno.

Con questa notizia abbiamo infatti segnalato alcune delle caratteristiche tecniche del processore indicato con il nome in codice di Isaiah, destinato a prendere il posto delle attuali cpu basate su core Esther.

Sembra tuttavia più credibile lo scenario che vede in AMD il partner di TSMC per la produzione di processori della famiglia Fusion, come abbiamo analizzato nei giorni scorsi in questo focus. AMD potrebbe trovare in TSMC una fonderia in grado di sviluppare sia la parte GPU che quella CPU delle tecnologie Fusion, non necessariamente per tutta la gamma di prodotti di questa famiglia ma quantomeno per le soluzioni maggiormente economiche e quindi caratterizzate da inferiori difficoltà produttive.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
killer97831 Luglio 2007, 09:32 #1
Non credo sia VIA il partner di cui parlano, ma bensì AMD e le future CPU Fusion!!! speriamo che escano ottime CPU x non avendo tutta la tecnologia by AMD ( vedi SOI)
MiKeLezZ31 Luglio 2007, 09:42 #2
Outsourcing... ai ai ai
Forse si prepare a vendere le fabbrichette :-PPP
Barra31 Luglio 2007, 09:55 #3
o forse le fabbrichette sono gia al limite della produzione????

Faccio notare che AMD rispetto a 3 anni fa ha un mercato (x numero di pezzi venduti) decisamente superiore. Le loro fabbriche sono considerate quelle con il miglior rendimento in circolazione!!! tutte queste novita destinate a settori anche diversi dai classici di competenza AMD potrebbero portare a 1 incremento di vendite notevole e non vendere perchè non riesco a produrre abbastanza prodotti è triste!
Ratatosk31 Luglio 2007, 09:58 #4
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Outsourcing... ai ai ai
Forse si prepare a vendere le fabbrichette :-PPP


E' una previsione o un speranza?
MiKeLezZ31 Luglio 2007, 10:02 #5
Originariamente inviato da: Ratatosk
E' una previsione o un speranza?
Era una battuta.
Originariamente inviato da: Barra
Faccio notare che AMD rispetto a 3 anni fa ha un mercato (x numero di pezzi venduti) decisamente superiore.
Non al momento :-PPP
Le loro fabbriche sono considerate quelle con il miglior rendimento in circolazione!
In questo sapevo Intel, a dire il vero.
Ratatosk31 Luglio 2007, 10:15 #6
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Originariamente inviato da: Barra
Le loro fabbriche sono considerate quelle con il miglior rendimento in circolazione!!!

In questo sapevo Intel, a dire il vero.


Ho il sospetto che lo diciate ambedue per partito preso. Avete una qualche fonte attendibile a riguardo da riportarci per dare credito alle vostre affermazioni?

Di fatto il modello produttivo di intel e AMD si basa su criteri completamente diversi. Nel caso di intel le fab vengono attivate su una nuova linea produttiva e poi la fab che mostra il miglior rendimento viene replicata nelle altre. Nel caso di AMD la produzione di ogni fab viene migliorata attraverso quello che assomiglia ad un anello di feedback e quindi ognuna fa storia a sé. Evidentemente ambedue le soluzioni presentano vantaggi e svantaggi ma ritengo che la scelta sia più obbligata dalla dimensione produttiva ben diversa fra le due che da altre e più "filosofiche" considerazioni...
viscm31 Luglio 2007, 10:36 #7
Barra lo ha sicuramente letto qui su HW xchè me la ricordo di aver letto una cosa del genere su un articolo pubblicato su questo sito.

Poi con tutte le fabbriche che ha Intel può permettersi tranquillamente di avere un rendimento inferiore alla concorrente.

P.s. piccola frecciatina a MiKeLezZ :
Oramai è tanto che leggo questo sito ed i commenti dei vari utenti, ma non riesci ad essere un pochino obiettivo quando si parla di Intel-Amd?

P.s.s. Ha ragione Barra , in questo momento AMD vende molti + pezzi rispetto a 3 anni fa: è vero che la sua quota di mercato è diminuita rispetto al max che ha avuto un paio o forse 3 trimestri fa,xò certamente non è + bassa rispetto a 3 anni fa e soprattutto il mercato dei PC è cresciuto considerevolmente in questi tre anni
MiKeLezZ31 Luglio 2007, 10:39 #8
Originariamente inviato da: Ratatosk
Ho il sospetto che lo diciate ambedue per partito preso. Avete una qualche fonte attendibile a riguardo da riportarci per dare credito alle vostre affermazioni?

Di fatto il modello produttivo di intel e AMD si basa su criteri completamente diversi. Nel caso di intel le fab vengono attivate su una nuova linea produttiva e poi la fab che mostra il miglior rendimento viene replicata nelle altre. Nel caso di AMD la produzione di ogni fab viene migliorata attraverso quello che assomiglia ad un anello di feedback e quindi ognuna fa storia a sé. Evidentemente ambedue le soluzioni presentano vantaggi e svantaggi ma ritengo che la scelta sia più obbligata dalla dimensione produttiva ben diversa fra le due che da altre e più "filosofiche" considerazioni...
Il tuo sospetto è infondato.
Forse ti piace credere che la vita sia una specie di cartone animato, dove ci sono tanti diversi super-eroi ognuno con i suoi poteri e punti deboli, quello che riesce a volare e ha paura della criptonite, quell'altro che tira il fuoco dalle mani ma teme il ghiaccio... etc.
Nel nostro mondo invece esiste solo l'aumento di forza, pesce grande mangia pesce piccolo, e appare ovvio che Intel usi ENTRAMBE le strategie, sia quella di "copy exact", percui la fabbrica dalla miglior resa sia presa ad esempio per le altre, SIA di AFFINAMENTO, percui ogni fabbrica tende a migliorare con il tempo le proprie rese (e magari poi condividere con le altre).
PROPRIO per questo, Intel utilizza delle maschere litografiche ADATTABILI, ogni fabbrica ha il suo bel stampo per sopperire alle piccole imperfezioni (che differenziano fabbrica da fabbrica, e che rovinerebbe il processo di copy-exact). C'è stato un report anche qui su hwupgrade.
INOLTRE le sue fabbriche sono già con wafer da 300mm, capaci di rese più che doppie, mentre AMD ha solo la fab36 capace di quegli stampi, e le CPU che fa uscire a 65nm è noto a tutti abbiano dei pesantissimi problemi di resa (tanto che i modelli da più GHz sono ancora costruiti a 90nm nella vecchia fabbrica).
Sai come si dice, "la gallina che canta ha fatto l'uovo" .
Ciao.
MiKeLezZ31 Luglio 2007, 10:49 #9
Originariamente inviato da: viscm
Poi con tutte le fabbriche che ha Intel può permettersi tranquillamente di avere un rendimento inferiore alla concorrente.
Non ti credere. Il terreno di battaglia per il predominio del mercato si combatte proprio sull'efficienza, perchè più è alta, più sono i guadagni.
E poi, non vi viene in mente che se Intel ha l'80% del mercato significa che deve avere una linea produttiva quasi 6 volte maggiore di quella AMD?
E che se nell'ultimo periodo AMD ha perso quote di mercato, significa che Intel ne ha riprese?
Ovvero ha avuto una maggior pressione sulle sue fabbriche ad opera del mercato?
E che il mercato dei PC se è cresciuto notevolmente in questi anni, si avverte ben di più su un 80% che non su un 17%??????

Poi si parla di obiettività..........
tmx31 Luglio 2007, 10:55 #10
chiunque sia a sfornare chip economici e a 45 nm con tsmc, dato che ora ho un xp superovervoltato come server, sarà il benvenuto da me e dalla mia BOLLETTA! : )

ps> però... in forma i fanboy, oggi! scherzoscherzoscherzo: la passione è prima di tutto una cosa buona!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^