Texas Instuments lancia la sfida ad Intel

Texas Instuments lancia la sfida ad Intel

La compagnia dichiara di voler superare Intel per quanto riguarda produzione e prestazioni dei processori e memorie per dispositivi palmari e cellulari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:07 nel canale Processori
Intel
 

Texas Instrument ha rilasciato oggi un annuncio nel quale sottolinea l'intenzione di superare Intel nei termini di produzione dei chip e rapporto prestazioni/consumo. Intel e Texas Instruments coprono un ruolo fondamentale nel mercato dei processori per dispositivi portatili, in modo particolare cellulari e PDA.

Le due compagnie producono non solo processori ma anche memorie e Texas Instruments è convinta di essere un passo avanti rispetto ad Intel nella produzione a 45 nanometri e che nel giro di breve tempo sarà in grado di raddoppiare il numero di chip ricavati da un singolo wafer utilizzando proprio la produzione a 0,045 micron.

Texas inoltre è convinta che le prestazioni fornite dai propri chip incrementeranno nell'ordine del 30% circa e parallelamente il consumo energetico verrà abbattuto del 40%.

La compagnia ha sviluppato il più piccolo chip di memoria SRAM a 45 nanometri, caratterizzato da dimensioni di 0,24 micron quadrati. Tali dimensioni, secondo le dichiarazioni di Texas Instruments, sono il 30% in meno rispetto al più piccolo chip SRAM realizzato da Intel. TI dovrebbe avviare a breve la produzione dei nuovi chip, con i primi sample che diverranno disponibili nel corso del prossimo anno e con la produzione in volumi prevista per la metà del 2008.

Fonte: Dailytech

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
magilvia13 Giugno 2006, 12:16 #1
Data l'ingiustificata immobilità del mercato (purtroppo), anche high tech, dubito che possa avvenire un sorpasso in pochi anni, a meno che le percentuali non siano già molto simili.
matteo113 Giugno 2006, 12:21 #2
Originariamente inviato da: magilvia
Data l'ingiustificata immobilità del mercato (purtroppo), anche high tech, dubito che possa avvenire un sorpasso in pochi anni, a meno che le percentuali non siano già molto simili.

beh se verranno utilizzati questi chip anche nei videofonini e simili i numeri ci sarebbero
isd8813 Giugno 2006, 12:24 #3
ma il piu piccolo chip di memoria sram ke capacità ha? 1 byte?
Teto_z13 Giugno 2006, 12:32 #4
dai...piccolo nel senso metrico del termine, non in termini di capienza...
Rubberick13 Giugno 2006, 12:41 #5
beh seppur poco nota alla massa la texas si da da fare da tempo nel campo minicpu... =)
sari13 Giugno 2006, 12:45 #6
Rispondo a isd88, credo volessi sapere quanti dati ci stanno in 0,25 micron? dovrebbe essere un bit, in totale 6 transistor, 4 per le NOT e due per le operazioni di R/W, credo.

Edit: era 0,25 micron non 45 nanometri.
isd8813 Giugno 2006, 12:53 #7
La compagnia ha sviluppato il più piccolo chip di memoria SRAM a 45 nanometri, caratterizzato da dimensioni di 0,24 micron quadrati. mi spiegate kuesta frase? x sari: se la dimensione dei transistor è 45 nanometri ci entrerà un transistor solo, no?
sari13 Giugno 2006, 12:55 #8
Originariamente inviato da: isd88
La compagnia ha sviluppato il più piccolo chip di memoria SRAM a 45 nanometri, caratterizzato da dimensioni di 0,24 micron quadrati. mi spiegate kuesta frase? x sari: se la dimensione dei transistor è 45 nanometri ci entrerà un transistor solo, no?


Teoricamente dovrebbe essere 45nm di processo produttivo, 0,24 micron per un chip da 6 transistor per memoria SRAM con capacita' da un bit.

Edit: ovviamente vado ad intuito, ma le cose dovrebbero filare.
Felix13 Giugno 2006, 13:27 #9
La tecnologia e' definita dalla tolleranza del processo produttivo.
Il processo a 45 nm ha una tolleranza (o un errore) di 45nm.
Questo significa che ogni interconnessione, metallizzazione o pozzo devono essere almeno di 45nm di dimensione, altrimenti un errore rischia di farli scomparire. Stesso discorso vale per le distanze tra gli elementi.
nudo_conlemani_inTasca13 Giugno 2006, 13:47 #10
E vaiii... la Texas Instruments!!!
Quanta nostalgia, mi ricordo i primi libri di applicazione di elettronica digitale in Biblioteca.. erano gli albori dell'elettronica digitale con i display alfanumerici a 7 segmenti, le prime porte logiche negli anni '70.

Che figata quei libri.. e parlavano delle tecnologie future che sarebbero arrivate nel 20ennio successivo;
non so quante volte li ho letti, e il Logo della Texas che stampigliava sul package del chip la mappa dello stato USA del Texas, per l'appunto.
Libri fantastici, si parlava di spiaggio industriale, le tecnologie future del silicio

Non so, quei testi li mi hanno fatto impazzire.
che spettacolo!

(insieme anche agli strumenti musicali: le tastiere (keyboard), se non ricordo male erano in voga negli anni '80-'90).

L'elettronica mi fa impazzire... troppo bella!

Rappresenta sempre una scommessa col futuro e una corsa contro il tempo su quello che potra essere creato.
(Troppa filosofia.. scusate )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^