Tecnologia a 32 nanometri anche per Chartered

Tecnologia a 32 nanometri anche per Chartered

La fonderia di Singapore si prepara ad adottare le future tecnologie di produzione dei processori.

di pubblicata il , alle 13:14 nel canale Processori
 

La fonderia Chartered di Singapore ha comunicato di aver esteso il proprio accordo di sviluppo tecnologico con l'americana IBM, comprendendo anche la tecnologia produttiva a 32 nanometri che verrà adottata per le prossime generazioni di processori.

Lo sviluppo della tecnologia produttiva a 32 nanometri verrà svolto direttamente da IBM all'interno della propria fabbrica di East Fishkill, New York, adottando wafer da 300 millimetri di diametro; una volta terminato lo sviluppo sia Chartered che IBM saranno libere, secondo i termini dell'accordo, di implementare questa tecnologia all'interno delle proprie linee produttive.

Quella a 32 nanometri è la quarta tecnologia produttiva che Chartered sviluppa in modo congiunto con IBM, sin dal primo accordo per i 90 nanometri stretto nel mese di Novembre 2002; anche AMD ha sfruttato sinergie con IBM nello sviluppo di nuovi processi produttivi per la costruzione dei propri processori, con l'esempio più significativo rappresentato dalla tecnologia SOI, Silicon On Insulator.

Circa 1 anno fa IBM, Sony e Toshiba hanno concluso un accordo per lo sviluppo congiunto, a livello di tecnologia, del processo produttivo a 32 nanometri; tra AMD e IBM invece è in corso una collaborazione per le tecnologie a 32 e 22 nanometri da oltre un anno.

Al momento attuale Chartered collabora con AMD per la produzione di processori della serie Athlon 64 all'ìnterno delle proprie fabbriche, così da poter offrire produzione addizionale di processori che vanno ad affiancarsi a quelli costruiti direttamente da AMD nelle proprie fabbriche 30 e 36 di Dresda, in Germania.

Fonte: Digitimes.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Catan28 Febbraio 2007, 13:42 #1
una buona notizia per amd che puo contare sulle loro linee produttive anche in futuro visto che per ora gli commissiona solo la produzione a 90nm e tra poco anche quella a 65
Micene.128 Febbraio 2007, 14:19 #2
la risposta di ibm ai 45nm di intel ... ormai si stanno facendo la guerra a suon di comunicati come i bambini
Netskate28 Febbraio 2007, 14:23 #3
e dire che una volta si faceva a gara a chi ce l'ha più grosso...ora a chi lo ha più piccolo i tempi sono proprio cambiati

scusate la battuta ma non ho resistito :P
Serpico7828 Febbraio 2007, 14:32 #4
Originariamente inviato da: Micene.1
la risposta di ibm ai 45nm di intel ... ormai si stanno facendo la guerra a suon di comunicati come i bambini


Non proprio visto l'effetto che questo tipo di comunicati hanno sugli investitori (sono rivolti principalmente a loro) e quindi sul mercato.
Nel mercato dei semiconduttori il time-to-market è fondamentale e dimostrare si essere interessati a investire per migliorare la propria tecnologia è un segnale positivo.
_Abysmal_28 Febbraio 2007, 15:23 #5
-- e dire che una volta si faceva a gara a chi ce l'ha più grosso...ora a chi lo ha più piccolo i tempi sono proprio cambiati

scusate la battuta ma non ho resistito :P --

Lol, ci sta tutta^^
avvelenato28 Febbraio 2007, 17:13 #6
i limiti del silicio, (a meno di ulteriori avanzamenti tecnologici), quali sarebbero?
Mp3_320bps28 Febbraio 2007, 17:37 #7
il limite del silicio mi sembra sia proprio a 22 nm per ragioni di dispersione elettrica...
ma se nn ricordo male proprio IBM (mi sembra con HP) stava già lavorando a nuovi materiali per ovviare a questo problemino....

il tempo è l'unico giudice....
Bulfio28 Febbraio 2007, 17:41 #8
Teoricamente intorno alla decina di nanometri; in laboratorio con il silicio si arriva se non sbaglio a 15-20nm di lunghezza di canale del mos.
Ma stiamo parlando di prototipi: ne fai uno, dieci, ma non qualche milione. Per produzioni di massa, come si può vedere da Intel, già a 45nm servono soluzioni drastiche al di fuori del silicio.
IBM riesce a scendere perchè sfrutta la tecnologia SOI (al momento sono soluzioni partial depleted); verrà quindi il tempo dell'SOI fully depleted, per giungere infine al double gate, cioè un mos sopra e l'altro sotto. Da qui in poi non si parla più di transistore come lo conosciamo oggi.
Alcuni esempio sono dispositivi ballistici, nanotubi, transistori molecolari...diciamo che si entra nel campo dell'opinione personale.
worldrc28 Febbraio 2007, 18:52 #9
picciotti secondo me alla faccia di chi dice che AMD non sia piu concorrenziale AMD a perso un po di tempo per fare ordine ma vedete che futuro ci riserva alla faccia di intel che fa pure concorrenza sleale sapete che tra intel e AMD c'è una causa ed intel è accusata di mafia ...................................


bene bene bene bene
stbarlet28 Febbraio 2007, 22:34 #10
Originariamente inviato da: worldrc
picciotti secondo me alla faccia di chi dice che AMD non sia piu concorrenziale AMD a perso un po di tempo per fare ordine ma vedete che futuro ci riserva alla faccia di intel che fa pure concorrenza sleale sapete che tra intel e AMD c'è una causa ed intel è accusata di mafia ...................................


bene bene bene bene





anni?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^