Strapotere Microsoft-Intel verso il declino?

Strapotere Microsoft-Intel verso il declino?

Secondo alcuni analisti entro i prossimi 5 anni vi saranno altri protagonisti in grado di rosicchiare il dominio dei due colossi dell'IT

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:06 nel canale Processori
IntelMicrosoft
 

Gli analisti di Petrov Group hanno rilasciato un documento secondo il quale il dominio Intel-Microsoft relativo all'universo PC potrebbe pian piano assottigliarsi poiché, secondo alcune previsioni, nei prossimi cinque anni sarà l'accoppiata IBM-Linux a guadagnare popolarità.

"Crediamo che in questo momento possa essere verosimile una sfida verso il duopolio Microsoft-Intel per via della combinazione di una serie di eventi strettamente legati al business di IBM" ha dichiarato Boris Petrov, managing partner di Petrov Group.

Secondo Petrov la prossima generazione di sistemi PC Linux non necessiterà l'impiego di un processore Intel, intendendo con ciò che anche i processori Power di IBM saranno supportati da Linux, mentre le quote di mercato di alcuni mercati emergenti saranno determinate dai cosiddetti "domestic content" che non derivano da Microsoft.

Petrov Group riconosce una certa trasformazione nel mercato dei PC che ovviamente si protrarrà per i prossimi anni. Attualmente gli analisti stanno esplorando diversi scenari che potrebbero colpire al fianco il dominio "Wintel", scenari che tuttavia potrebbero anche essere destinati a non sopravvivere.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

108 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fek11 Gennaio 2005, 15:17 #1
In fondo sognare non costa nulla
Dumah Brazorf11 Gennaio 2005, 15:19 #2
Fare previsioni in questo campo è a mio avviso impossibile. Chi vivrà...
Cemb11 Gennaio 2005, 15:20 #3
la prossima generazione di sistemi PC Linux non necessiterà l'impiego di un processore Intel

Ma che vuol dire? Io sto già usando linux su un AMD, e allora? ma perchè solo l'accoppiata IBM+linux dovrebbe minacciare Wintel? Non potrebbe essere linux+AMD o IBM G5 +OsX.. probabilmente sono io che non capisco nulla di analisi di mercato, ma non è che mi sia molto chiaro quanto scritto sopra.. byez!
atomo3711 Gennaio 2005, 15:25 #4
Concordo con Cemb.
Probabilmente la lotta sarà tra win e linux, ma non vedo una forte correlazione Intel/IBM in questa guerra. Moltissimi sistemi Linux gireranno su macchine basate su procesori Intel per esempio. Poi non dimentichiamoci che IBM è appena uscita dal mercato dei PC cedendo a Lenovo la relativa divisione.
sheijtan11 Gennaio 2005, 15:26 #5
Beh, apettiamo questi cinque anni e poi vediamo. Anche se molto probabilmente ha ragione fek a relegare questa previsione nel mondo dei sogni.
Andrea Bai11 Gennaio 2005, 15:27 #6
Ho aggiunto una precisazione, il discorso era riferito ai processori Power di IBM
bizzu11 Gennaio 2005, 15:27 #7
Boh, neanch'io ho capito. Il sistema operativo mica me lo scelgo in base al processore!
Forse si riferiscono ai sistemi preassemblati...
MaxArt11 Gennaio 2005, 15:31 #8
Io penso che semplicemente il mercato cambierà. A parte il fatto che mi pare una previsione troppo ottimistica per IBM e Linux, penso che Microsoft semplicemente si sposterà anche su altre piattaforme e lo stesso sarà per MacOS e compagnia bella. Alla fine immaginare un'accoppiata hardware/software sarà sempre più difficile.
MiKeLezZ11 Gennaio 2005, 15:32 #9
Una specie di pubblicità.. ?
atomo3711 Gennaio 2005, 15:33 #10
penso anche io, fare un analisi sul futuro di una linea di processori è assurdo, specialmente considerando che linux gira e girerà anche su Intel, AMD, ed altri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^