Soluzioni Qualcomm quad core e 2,5GHz attese per il 2012

Soluzioni Qualcomm quad core e 2,5GHz attese per il 2012

Soluzioni Qualcomm quad core e 2,5GHz spedite ai produttori entro fine dell'anno e attese per il 2012: sarà un Mobile World Congress scoppiettante?

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 16:01 nel canale Processori
Qualcomm
 

Cosa vedremo al prossimo Mobile World Congress di Barcellona? Sembrerebbe una domanda un po' fuori luogo posta a metà settembre (la fiera spagnola si svolge a febbraio), ma è nota a tutti la filiera che porta alla progettazione di nuovi dispositivi e l'anticipo con cui le piattaforme hardware devono essere nelle mani dei produttori. Qualcomm ha svelato la sua roadmap e, come riporta Engadget, conta di mettere nelle mani dei costruttori di smartphone, tablet e cellulari le sue soluzioni quad-core entro la fine dell'anno.

La strategia di Qualcomm è chiara: da un lato portare le prestazioni della fascia medio bassa verso l'alto, con soluzioni a 1GHz e connettività 3G HSDPA, dall'altro spingere fortemente sul lato delle prestazioni in ambito superphone e tablet. A questo tipo di dispositivi saranno dedicate le piattaforme single core fino a 1.4GHz con supporto HSPA+, 3D stereoscopico, video 720p e display da 1024x768 pixel e dual core fino a 1.5GHz con simile supporto ma ampliato a video Full HD e display fino a 1440x900 pixel, tutte basate su processo produttivo a 45nm.

La piattaforma per i 'next generation devices' sarà basata invece su processo produttivo 28nm, sarà declinata in soluzioni single/dual/quad core, arriveranno fino a 2,5GHz di clock e, abbastanza naturalmente avrà supporto LTE. Sicuramente sarà un a sfida interessante quella con le nuove soluzioni quad core NVIDIA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
utentenonvalido16 Settembre 2011, 16:05 #1
E i quad core a 2.5ghz li abbinano a batterie come queste ? http://www.google.com/imgres?q=batt...1t:429,r:12,s:0
CrapaDiLegno16 Settembre 2011, 16:11 #2
Originariamente inviato da: "
Sicuramente sarà un a sfida interessante quella con le nuove soluzioni quad core NVIDIA.

Già, peccato che nvidia realizzi i propri SoC quad core a 40nm invece che a 28nm. Una volta che questi di Qualcomm saranno sul mercato i consumi saranno a loro favore e nvidia dovrà o fare uno shrink o sviluppare un SoC nuovo ancora. A meno che nvidia non sappia qualcosa che noi non sappiamo, ovvero che la produzione in massa dei 28nm è possibile solo per la seconda metà del 2012 (vedesi anche previsioni per la distribuzione dei nuovi iPad 3 basati sul SoC A6 a 28nm) e quindi anticipa tutti di 6-8 mesi con un quad a 40nm (i cui consumi non sono ancora noti).
Rikardobari16 Settembre 2011, 16:20 #3
Una domanda che mi sorge spontanea è: questi professori utilizzano un qualche tipo di cache L3? Mi spiego meglio: sarebbe tanto sbagliato paragonare la potenza di queste future cpu a quella di un vecchio ma performantissimo Q6600?
CrapaDiLegno16 Settembre 2011, 16:30 #4
L'architettura ARM non ha cache di terzo livello, per ora. Il che non vuol dire nulla rispetto alle prestazioni. Nei calcoli interi, che sono oltre in 90% delle istruzioni eseguite dagli applicativi, i processori ARM sono già più performanti a parità di clock rispetto agli x86. Nei calcoli a virgola mobile no, dato che non sono pensati per un mercato dove se ne fa un grande uso. Comunque credo che in linea di massima un ARM quad core A9 possa benissimo essere paragonato per capacità di calcolo ad un quad core Intel. Basta che non gli fai fare rendering, ovviamente
Donbabbeo16 Settembre 2011, 16:33 #5
Personalmente del quad-core non me ne può fregare di meno, il SoC più interessante imho è l'OMAP 5.
DualCore Cortex A15 + DualCore M4, SGX544MP2 e controller SATA integrato.
Ne facessero il sostituto della PandaBoard e la compro ad occhi chiusi, homeserver & htpc con consumo <1 W in idle.

Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
L'architettura ARM non ha cache di terzo livello, per ora. Il che non vuol dire nulla rispetto alle prestazioni. Nei calcoli interi, che sono oltre in 90% delle istruzioni eseguite dagli applicativi, i processori ARM sono già più performanti a parità di clock rispetto agli x86. Nei calcoli a virgola mobile no, dato che non sono pensati per un mercato dove se ne fa un grande uso. Comunque credo che in linea di massima un ARM quad core A9 possa benissimo essere paragonato per capacità di calcolo ad un quad core Intel. Basta che non gli fai fare rendering, ovviamente


Posso parlare degli OMAP5 perchè sono quelli che ho spulciato meglio: hanno cache L2 condivisa tra i 2 A15, cache L3 condivisa tra i 4 processori, la gpu e tutti i DSP ed L4 condivisa con tutto il SoC.
CrapaDiLegno16 Settembre 2011, 16:35 #6
Originariamente inviato da: "
Nei calcoli interi, che sono oltre in 90% delle istruzioni eseguite dagli applicativi, i processori ARM sono già più performanti a parità di clock rispetto agli x86.

Dimenticavo che poi non c'è paragone tra ARM e x86 per performance rispetto al numero di transistor o corrente usata per avere le stesse prestazioni.
Quando l'architettura ARM abbandonerà le limitazioni di consumi perché non più legata al solo mondo mobile o embedded allora le sue prestazioni saliranno ancora più velocemente rispetto a quello che possono fare gli x86 che sono ormai alla frutta.
Defragg16 Settembre 2011, 17:01 #7
"Ci gira Crysis?" [cit.]
mauriziofa16 Settembre 2011, 18:17 #8
In tempo in tempo (Primavera 2012) per il lancio dei primi tablet arm con Windows 8!!! Direi che i tempi di sviluppo del nuovo Windows COINCIDONO alla perfezione con lo sviluppo di questi nuovi processore quad core arm
Dcromato16 Settembre 2011, 18:31 #9
Originariamente inviato da: Donbabbeo
Personalmente del quad-core non me ne può fregare di meno, il SoC più interessante imho è l'OMAP 5.
DualCore Cortex A15 + DualCore M4, SGX544MP2 e controller SATA integrato.
Ne facessero il sostituto della PandaBoard e la compro ad occhi chiusi, homeserver & htpc con consumo <1 W in idle.



Posso parlare degli OMAP5 perchè sono quelli che ho spulciato meglio: hanno cache L2 condivisa tra i 2 A15, cache L3 condivisa tra i 4 processori, la gpu e tutti i DSP ed L4 condivisa con tutto il SoC.

non posso che quotare!TI è sempre stata quella con una marcia in più nello sviluppo di soluzioni ARM.
shodan16 Settembre 2011, 18:36 #10
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
L'architettura ARM non ha cache di terzo livello, per ora. Il che non vuol dire nulla rispetto alle prestazioni. Nei calcoli interi, che sono oltre in 90% delle istruzioni eseguite dagli applicativi, i processori ARM sono già più performanti a parità di clock rispetto agli x86. Nei calcoli a virgola mobile no, dato che non sono pensati per un mercato dove se ne fa un grande uso. Comunque credo che in linea di massima un ARM quad core A9 possa benissimo essere paragonato per capacità di calcolo ad un quad core Intel. Basta che non gli fai fare rendering, ovviamente


Ciao,
fermo restando che Qualcomm produce SoC validissimi e che questo quad-core @ 2,5 GHz sarà con ogni probabilità ottimo, non è affatto vero che un Cortex A9 (il massimo degli ARM al momento) sia più prestante di un x86 anche di fascia bassa.

Riporto un passo della recensione dell'iPad2 (dual core Cortex A9) da parte di Anandtech:
"Alongside multitasking is the performance problem. With the original iPad even deleting several emails at a time was a bit choppy, and web page rendering performance needed tons of work. As always Apple does its best to hide the limitations of the platform but I must point out that even the iPad 2 with a pair of ARM Cortex A9s has lower CPU performance than a netbook with a single core Atom. The fact that you can't really tell most of the time is a testament to Apple's software engineering, but it doesn't change reality."

Per avere qualche benchmark oggettivo, quoto un mio post precedente:
http://www.hwupgrade.it/forum/showp...mp;postcount=27
Ovviamente una comparazione fatto solo con Coremark ha un valore relativo e va presa per quello che è: una semplice comparazione, appunto.

Ovviamente lato consumi e, soprattutto, ecosistema di sviluppo, ARM ha un vantaggio notevole sui vari processori x86 low-power.

Un'ultima nota: Qualcomm non produce architetture ARM "standard", nel senso che ha la licenza dell'ISA e quindi produce architetture compatibili ARM ma a volte abbastanza differenti rispetto a quanto ARM stessa propone sul mercato. Si guardi ad esempio la parziale finestra di esecuzione fuori ordine del core Scorpion e l'FPU vettoriale a 128 bit contro quello che allora era l'ARM di riferimento, ovvero il Cortex A8, processore in-order e con unità vettoriale a 64 bit. Quindi una cache L3, sopratutto sul prodotto quad-core, potrebbe anche essere possibile.

Ciao.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^