Sino a 8 core per le future CPU Intel della famiglia Atom

Sino a 8 core per le future CPU Intel della famiglia Atom

L'utilizzo di processori Atom in sistemi server di elevata densità e ridotto consumo alla base della futura evoluzione di queste CPU, destinate a venir proposte anche in versioni a 8 core

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:16 nel canale Processori
IntelAtom
 

Il futuro delle CPU Intel della famiglia Atom passa anche attraverso declinazioni sviluppate appositamente per l'utilizzo in sistemi server, nei quali si vogliano mettere a disposizione un elevato numero di core contemporaneamente bilanciando consumi molto contenuti.

Stando alle informazioni anticipate dal sito CPU World Intel starebbe lavorando a future versioni di questi processori dotate al proprio interno di ben 8 core. Prima di arrivare a queste evoluzioni Intel renderà disponibile, nel corso degli ultimi mesi dell'anno, la piattaforma Bordenville basata su CPU Centerton, dotata al proprio interno di due core x86 della famiglia Saltwell abbinati a controller memoria DDR3 single channel, controller PCI Express 2.0 e una serie di controller di I/O di tipo legacy.

Per le CPU della famiglia Centerton le frequenze di clock attese saranno comprese tra 1,6 GHz e 2 GHz, con valori di TDP variabili tra 6 Watt e 8,5 Watt a seconda dei modelli.

La successiva generazione di piattaforma, indicata con il nome di Edisonville, sarà abbinata a chip Avoton con il quale Intel procederà ad una ulteriore integrazione dei componenti rispetto a Centerton inserendo nel proprio SoC anche controller SATA e Gigabit, oltre a quello USB 2.0. Con Avoton troveremo un quantitativo di core variabile da 2 sino a 8, a seconda delle versioni. Ogni coppia di core sarà abbinata ad una cache L2 da 1 Mbyte, sino quindi ad un massimo di 4 Mbytes complessivamente integrati. Per riuscire a mettere a disposizione un così elevato numero di core Intel adotterà tecnologia produttiva a 22 nanometri con queste CPU, utilizzando la microarchitettura nota con il nome in codice di Silvermont che per la prima volta nella famiglia di CPU Atom sarà di tipo out of order, permettendo così di ottenere significativi incrementi nelle prestazioni.

Le soluzioni Avoton, abbinate alla piattaforma Edisonville, debutteranno nel corso della seconda metà del 2013. Per queste CPU Atom si prevedono valori di TDP compresi tra 5 Watt e 20 Watt, ovviamente a seconda del numero di core integrati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JackZR18 Ottobre 2012, 08:46 #1
Presto nei vostri smartphone!
demon7718 Ottobre 2012, 08:52 #2
Otto core? Mi pare un perfetto controsenso in un Atom.
Che me ne faccio? Mica devo fare rendering. Allora piuttosto fanne due più potenti e con clock variabile.
illidan200018 Ottobre 2012, 08:52 #3
non ho capito cosa significhi "Cpu di tipo out of order"...
coschizza18 Ottobre 2012, 08:59 #4
Originariamente inviato da: demon77
Otto core? Mi pare un perfetto controsenso in un Atom.
Che me ne faccio? Mica devo fare rendering. Allora piuttosto fanne due più potenti e con clock variabile.


invece è perfetto se ti serve piu potenza allora non ha senso comprare un server basato su atom ma uno basato sugli xeon che hanno modelli a basso consumo e prestazioni superiori, per gli altri piu core significa piu thread paralleli e quando non servono possibilità di spegnerli e consumare davvero un nulla sia perche i core vengono disattivati sia perche i soc contiene gran parte della scheda madre di un normale pc quindi anche l'intero ssitema va a disattivarsi in casi di non utilizzo. Fare meno core piu potenti è un controsenso per il campo di utilizzo dove vanno a operare perche significa avere dei core che difficilmente andranno a spegnarsi essendo comunque pochi a dover gestire piu thread paralleli quindi a conti fatti passare agli xeon è molto piu intelligente se le esigenze sono queste.

Questo soc arm serve per contrastare il futuro utilizzo di soc arm in micro server di questa categoria che anche loro saranno simili come numero di core che contenuto di porte direttamente nel soc.
coschizza18 Ottobre 2012, 09:05 #5
Originariamente inviato da: illidan2000
non ho capito cosa significhi "Cpu di tipo out of order"...


http://en.wikipedia.org/wiki/Out-of-order_execution
maxmax8018 Ottobre 2012, 09:10 #6
Originariamente inviato da: coschizza
invece è perfetto se ti serve piu potenza allora non ha senso comprare un server basato su atom ma uno basato sugli xeon che hanno modelli a basso consumo e prestazioni superiori


infatti hai centrato il succo del discorso: le tecnologie Atom & Xeon in futuro saranno destinate a fondersi in un unico prodotto, performante & a basso consumo!


intanto la discriminante per questi nuovi atom sarà -come sempre- il prezzo..

anzi, oggi più che mai intel non si può più permettere di imporre prezzi da fuori di testa, visto che un pochino la crisi si fa sentire anche nei loro bilanci..
WarSide18 Ottobre 2012, 09:12 #7
Originariamente inviato da: coschizza
Questo soc arm serve per contrastare il futuro utilizzo di soc arm in micro server di questa categoria che anche loro saranno simili come numero di core che contenuto di porte direttamente nel soc.


Esatto

Un webserver non ha bisogno di potenza bruta ad esempio, si potrebbero fare cluster che consumano pochissimo con nodi da accendere solo quando ci sono picchi.

Ma ci sono tanti altri servizi che non necessitano di chissà quanta potenza e già girano su atom...
Sevenday18 Ottobre 2012, 09:23 #8
Originariamente inviato da: maxmax80
infatti hai centrato il succo del discorso: le tecnologie Atom & Xeon in futuro saranno destinate a fondersi in un unico prodotto, performante & a basso consumo!


intanto la discriminante per questi nuovi atom sarà -come sempre- il prezzo..

anzi, oggi più che mai intel non si può più permettere di imporre prezzi da fuori di testa, visto che un pochino la crisi si fa sentire anche nei loro bilanci..


Speriamo; ma ad oggi i prezzi delle CPU attuali (medie e top di gamma) non mi sembrano tanto economiche.

Appena vedo scritto ATOM però risvegliano brutti ricordi...
coschizza18 Ottobre 2012, 09:33 #9
Se qualcuno si chiedesse che server usaranno questo tipo di soc la risposta potrebeb sembrare ironica perche fra i tanti vi è uno leader del mercato che è stato comprato da AMD.

vi riporto al loro sito con un prodotto preso come esempio che monta svariete centinaia di soc arm attuali e che saranno espansi con questi modelli in futuro per raggiungere quindi anche le migliaia di core tutti in un singolo rack.

http://www.seamicro.com/node/212
illidan200018 Ottobre 2012, 11:58 #10
Originariamente inviato da: coschizza


si, ma da quello che si legge, dagli anni 70 in poi dovrebbero essere tutte così.
che senso ha ribadire il concetto?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^