Semiconduttori, chi sta crescendo di più? AMD, MediaTek, Nvidia e Qualcomm volano

Semiconduttori, chi sta crescendo di più? AMD, MediaTek, Nvidia e Qualcomm volano

Secondo gli analisti di IC Insights la forte domanda di chip sta spingendo i fatturati di tutti i produttori, con due eccezioni: Intel e Sony. AMD aumentare i ricavi quest'anno del 65%, seguita da MediaTek (+60%), Nvidia (+54%) e Qualcomm (+51%).

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Processori
AMDIntelNVIDIAMediaTekQualcomm
 

Quali saranno le aziende che cresceranno di più quest'anno nell'ambito dei semiconduttori? Secondo quanto riportano gli analisti di IC Insights, tutto fa pensare che saranno AMD, MediaTek, Nvidia e Qualcomm, mentre Intel e Sony faranno segnare un leggero calo a causa dei problemi della filiera produttiva.

La previsione è che il mercato dei semiconduttori, nel suo complesso, crescerà quest'anno in termini di vendite del 23%, un risultato che per essere superato ci riporta al 2010, quando le vendite crebbero del 34% dopo la recessione globale del biennio 2008-2009.

AMD dovrebbe far segnare vendite il 65% più alte rispetto allo scorso anno grazie all'ottimo andamento di tutti i settori in cui opera, in particolare l'ambito dei processori server, a cui comunque si uniscono i segmenti consumer e le console. MediaTek dovrebbe raggiungere un fatturato il 60% superiore grazie alla sua pervasività (chip per smartphone, TV, Chromebook, ecc.) ma soprattutto alle vendite di soluzioni di rete.

NVIDIA, come tra l'altro intuibile dalla trimestrale appena pubblicata, sta andando a gonfie vele e il fatturato dovrebbe crescere del 54% su base annua. Le GPU Ampere vanno a ruba in ambito gaming, ma anche nei supercomputer e nei datacenter. Inoltre, l'azienda è ben posizionata per diventare una forza trainante del "metaverso", ovvero la prossima frontiera di Internet.

Qualcomm, infine, dovrebbe veder salire il fatturato del 51% su base annua, soprattutto grazie all'impegno sempre maggiore in ambiti come l'automotive, la connettività wireless casalinga e le applicazioni industriali che ne diversificano il raggio d'azione rispetto agli smartphone.

Tutte e quattro le aziende vedranno aumentare il fatturato da 54,8 a 85,4 miliardi di dollari complessivi, un balzo del 56%. Secondo gli analisti, i 30,6 miliardi di dollari di incremento rappresenteranno "il 31% dei 97,4 miliardi di aumento totale del mercato dei semiconduttori quest'anno".

Per quanto concerne Intel, invece, si prospetta un fatturato complessivo in calo dell'1% rispetto allo scorso anno, un valore stranamente in controtendenza. "Un problema per Intel nel 2021 è stata la continua tensione nella fornitura di chip che ha limitato le vendite di portatili. Intel afferma che i suoi partner non sono stati in grado di reperire componenti sufficienti per costruire tutti i laptop desiderati, il che ha ridotto gli ordini per le CPU Intel", scrive IC Insights.

"Nel frattempo, nel terzo trimestre la nuova divisione IFS (Intel Foundry Service) ha spedito i suoi primi wafer con un impatto in termini di fatturato. Intel sta scommettendo sul fatto che il suo servizio di produzione per conto terzi diventi una parte fondamentale delle sue vendite future. La spedizione dei primi chip è un primo passo importante in questo processo".

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH18 Novembre 2021, 13:14 #1
Come classifica mi sembra utile solo per spingere chi non ne capisce una beata mazza ad acquistare azioni di alcune aziende invece di altre.
Hanno messo nello stesso calderone aziende fabless che vendono componenti elettronici, fab "pure", c'è la Apple che vende solo prodotti "completi" all'utente finale, ecc. ecc.
Slenter9718 Novembre 2021, 16:11 #2
Originariamente inviato da: LMCH
Come classifica mi sembra utile solo per spingere chi non ne capisce una beata mazza ad acquistare azioni di alcune aziende invece di altre.
Hanno messo nello stesso calderone aziende fabless che vendono componenti elettronici, fab "pure", c'è la Apple che vende solo prodotti "completi" all'utente finale, ecc. ecc.


Apple fa anche processori, non vende solo prodotti finali, e pure Intel vende prodotti finali tra l'altro
AlPaBo18 Novembre 2021, 21:47 #3
Originariamente inviato da: LMCH
Come classifica mi sembra utile solo per spingere chi non ne capisce una beata mazza ad acquistare azioni di alcune aziende invece di altre.
Hanno messo nello stesso calderone aziende fabless che vendono componenti elettronici, fab "pure", c'è la Apple che vende solo prodotti "completi" all'utente finale, ecc. ecc.


Aggiungerei che la classifica è basata sulla crescita percentuale e non tiene conto dei fatturati totali.
LMCH19 Novembre 2021, 00:02 #4
Originariamente inviato da: Slenter97
Apple fa anche processori, non vende solo prodotti finali, e pure Intel vende prodotti finali tra l'altro

Apple non vende a terzi i suoi processori, quello che vende sono prodotti che contengono quei processori.
Come poi hai scritto tu, c'e Intel che commercializza sia chip che prodotti finiti, c'è STM che in parte produce da se, in parte si fa produrre da terzi e commercializza anche componenti per l'elettronica di potenza, ecc. ecc.
Quindi una classifica del genere al massimo é utile solo a quelli che comprano azioni in base a quale azienda "é cresciuta di più" senza considerare cosa ha prodotto quella crescita e se ha senso usarla come indicatore delle prestazioni future.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^