Schede madri aggiornate per le CPU AMD Ryzen Threadripper 2?

Schede madri aggiornate per le CPU AMD Ryzen Threadripper 2?

AMD ha annunciato l'arrivo sul mercato di processori Ryzen Threadripper 2 dotati di architettura sino a 32 cores: con questi processori ci si attendono anche schede madri riviste per far fronte alle richieste energetiche aggiornate

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
ThreadripperRyZenAMD
 

Durante la propria conferenza stampa del Computex 2018 AMD ha annunciato il debutto, per il terzo trimestre 2018, dei processori Ryzen Threadripper di seconda generazione. La notizia era attesa, ma quello che ha stupito è stata la definizione delle caratteristiche tecniche: AMD ha confermato che vi saranno almeno due versioni di questi processori dotate rispettivamente di 24 e 32 core fisici.

AMD ha ottenuto questo risultato in modo molto semplice, ma allo stesso tempo efficace. Ogni processore Ryzen Threadripper è dotato di 4 die, ciascuno con 8 core, montati sullo stesso package: se sono tutti abilitati si ottengono i 32 core della versione top di gamma. Abbiamo avuto modo di indagare ulteriormente sulle caratteristiche di questi nuovi processori: non sappiamo ancora quali siano le frequenze di clock sia base come turbo, soprattutto per quanto riguarda la versione con 32 core, mentre è confermata l'architettura del controller memoria che sarà sempre di tipo DDR4 quad channel come per i modelli Threadripper di prima generazione.

AMD ha confermato la compatibilità dei processori Ryzen Threadripper di seconda generazione con le schede madri socket TR4 già in commercio, previo aggiornamento del bios: si tratta dello stesso approccio adottato dall'azienda americana anche con i modelli Ryzen dalla serie 1000 a quella 2000. Sorge però il lecito dubbio che un processore con ben 32 core al proprio interno abbia requisiti di alimentazione superiori a quelli delle specifiche

Il TDP dei processori Ryzen Threadripper di prima generazione è pari a 180 Watt, mentre per le versioni di seconda generazione si indica una cifra di 250 Watt soprattutto con riferimento al modello con 32 cores. Un incremento di questo tipo porta a pensare che le schede madri TR4 attualmente in commercio possano non essere correttamente dimensionate, per quanto riguarda la circuiteria di alimentazione, così da far fronte alle necessità di questi processori.

Alcuni produttori di schede madri hanno mostrato al Computex proprie schede TR4 di nuova generazione, caratterizzate da una circuiteria di alimentazione più sofisticata in grado di far fronte ad un TDP di 250 Watt. Resta da verificare, ma lo sapremo solo in prossimità del debutto ufficiale sul mercato, se le CPU Ryzen Threadripper di seconda generazione con 32 cores richiederanno nuove schede madri o potranno venir sfruttate al meglio anche con le schede madri già in commercio. Tendiamo a credere che al debutto di questi processori vedremo anche il lancio di nuove schede madri con socket TR4, caratterizzate da circuiteria di alimentazione potenziata così da far fronte alle rinnovate necessità.

Si potrebbe in questo caso ripetere quanto visto con i processori Intel Core-X poco meno di un anno fa: compatibili con schede madri basate su chipset X299, hanno richiesto la commercializzazione di nuove revision di queste schede madri per far fronte ai requisiti incrementati in termini di alimentazione del processore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tuttodigitale08 Giugno 2018, 10:43 #1
più che la potenza assorbita, quello che conta è la corrente visto che i threadripper da 32 core avranno senz'altro una tensione di alimentazione decisamente più bassa e il consumo energetico della prima serier threadripper con 3,9/4GHz su tutti i core è vicino alla soglia dei 350W...
detto questo non ci dovrebbero essere problemi a default anche con la più scrausa motherboard x399. I problemi si avranno con l'overclock, con i VRM costretti a gestire correnti prossime ai 500A....dissipazione permettendo.

Le frequenze saranno comunque alte per il 32 core, se consideriamo:
a) il tdp da 250W
b) ryzen in 65W ha un TDP di 3,2GHz.
c) esiste un ES da 3GHz base.

quello che invece pare essere un ulteriore compromesso per chi giocherà con queste soluzioni , è il fatto che 2 die non avranno accesso diretto alla RAM.
lucusta08 Giugno 2018, 12:00 #2
si, infatti.
se la questione è stata ben sviscerata da AMD stessa ci sono poche speranze..
sono due die orfani :/
un vero peccato.
taglia tutte le potenzialità di questa macchina.
Gyammy8508 Giugno 2018, 12:40 #3
In che senso orfani? mi pareva di aver capito che per il 32 core usano 4 2700x...
Opteranium08 Giugno 2018, 13:35 #4
Originariamente inviato da: Gyammy85
In che senso orfani? mi pareva di aver capito che per il 32 core usano 4 2700x...

penso si intenda questo https://images.anandtech.com/doci/1...official_AT.png

del resto devono in qualche modo differenziarlo da epyc, che di canali ram ne ha otto
lucusta08 Giugno 2018, 18:07 #5
per differenziarli da epyc bastava la non possibilità di metterli in multiprocessor e le "sole" 64 linee PCIe.
tagliare canali di memoria su un processore del genere è devastante, soprattutto per via della scarsa gestione dello scheduling.
in soldoni se il thread lo hai su un die che non è uno di quelli con l'IMC, subirai tutte le latenze della trafila del bus IF, se invece sei fortunato l'impatto sara inferiore, quindi lo stesso programma potrebbe andare a due velocità di esecuzione diverse, a fortuna.

non è una bella premessa.
Opteranium08 Giugno 2018, 18:25 #6
In effetti.. non resta che vederlo all'opera
Hereticus10 Giugno 2018, 12:14 #7
Ma ci sarà un Threadripper 2 anche per il 16 core? Oppure semplicemente il modello attuale rimarrà immutato, calando di prezzo (presumo) quando usciranno questi nuovi modelli?
Mparlav10 Giugno 2018, 15:47 #8
Secondo me faranno anche i 16 e 12 core a 12 nm. L'incognita ora sono i prezzi del nuovo lineup.

Per quanto riguarda il memory controller ed il pcie dei 32 core, è possibile anche la configurazione dei 4 die attivi con 1 single channel ed 1x16 pcie attivo per die, invece di farne passare 2 obbligatoriamente dall'Infinity Fabric, come ipotizzato da Anandtech.
Opteranium11 Giugno 2018, 17:02 #9
Originariamente inviato da: Mparlav
Per quanto riguarda il memory controller ed il pcie dei 32 core, è possibile anche la configurazione dei 4 die attivi con 1 single channel ed 1x16 pcie attivo per die, invece di farne passare 2 obbligatoriamente dall'Infinity Fabric, come ipotizzato da Anandtech.

stavo pensando la stessa cosa, forse sarebbe un buon modo per risolvere la situazione
Mparlav11 Giugno 2018, 18:46 #10
Originariamente inviato da: Opteranium
stavo pensando la stessa cosa, forse sarebbe un buon modo per risolvere la situazione


L'unico modo è aspettare le recensioni per rendersi conto dei punti deboli, anche un controller single channel per die potrebbe avere i suoi bei problemi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^