Samsung supererà (di nuovo) Intel al vertice della produzione di semiconduttori?

Samsung supererà (di nuovo) Intel al vertice della produzione di semiconduttori?

Gli analisti di IC Insights ritengono che già in questo trimestre Intel potrebbe essere costretta a cedere lo scettro del mercato semiconduttori a Samsung. L'azienda sudcoreana potrebbe prevalere anche sull'intero anno: merito della ripresa nelle vendite di memorie.

di pubblicata il , alle 06:31 nel canale Processori
SamsungIntel
 

Samsung potrebbe sottrarre di nuovo lo scettro nel mercato dei semiconduttori a Intel nel secondo trimestre di quest'anno. Secondo gli analisti di IC Insights, siamo alle porte di un nuovo avvicendamento tra i due produttori di chip in cima a una classifica che dal 1993 al 2016 ha visto una sola azienda, Intel.

Nel 2017, con la stagnazione delle vendite di PC e l'impennata del mercato delle memorie, Samsung riuscì a spodestare Intel dal gradino più alto, dimostrando a tutta l'industria che era possibile intaccare il regno - fino all'ora granitico - del gigante dei microchip. L'azienda sudcoreana ha mantenuto lo scettro del settore per sei trimestri di fila prima di tornare in seconda posizione a causa della contrazione del mercato delle memorie nel tardo 2018.

"Il calo del mercato delle memorie fu così forte nel tardo 2018 e nei primi mesi del 2019 che Samsung passò dall'avere un fatturato il 17% superiore a quello di Intel nel terzo trimestre 2018 a vendite il 18% inferiori a quelle della rivale appena due trimestri dopo. Anche Intel vide un crollo delle sue vendite nel primo trimestre 2019, sebbene non fosse neanche lontanamente vicino a quello ravvisato dai produttori di memorie", scrivono gli analisti.

Da allora Intel ha visto un forte aumento del fatturato nella seconda metà del 2019, mentre il risultato 2020 è rimasto praticamente stabile. Nel mentre, Samsung si è lentamente ripresa dall'arretramento e sulla base di vendite in ripresa nel mercato delle memorie e la mancanza di exploit da parte di Intel, gli analisti ritengono che "Samsung rimpiazzerà nuovamente Intel come primo produttore di semiconduttori dal secondo trimestre 2021".

Intel prevede per il 2021 un fatturato complessivo di circa 77 miliardi, leggermente inferiore ai 77,9 miliardi fatti segnare a fine 2020. "Con il mercato delle DRAM in aumento e le previsioni su un maggiore slancio del mercato NAND flash nella seconda metà dell'anno, appare probabile che Samsung si posizioni ancora una volta al primo posto anche come fornitore di semiconduttori per l'intero anno", sentenziano gli analisti.

Trattandosi di una previsione, va presa "così com'è", nel senso che seppur basata in parte su fatti e in parte su segnali che si vedono nel mercato dei PC e in quello delle memorie, oggi più che mai regna l'incertezza quando si parla di produzione di semiconduttori. Tutta l'industria sta faticando a rispondere a una domanda che si è impennata oltre ogni previsione a causa della pandemia, ma al tempo stesso l'allentamento delle misure per contenere il Coronavirus in virtù delle campagne vaccinali potrebbero modificare le previsioni di spesa dei consumatori.

Intel ha poi varato la nuova strategia IDM 2.0 per aprire i suoi impianti alla produzione anche per realtà terze, creando una divisione dedicata chiamata Intel Foundry Services (IFS). Certo, si tratta di un impegno di lungo periodo, ma non è da escludere che qualcosa si muova già nella seconda metà dell'anno vista la decisione con cui il nuovo CEO Gelsinger ha imboccato quella strada.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^