Samsung partner di NVIDIA nella produzione di chip mobile

Samsung partner di NVIDIA nella produzione di chip mobile

La tecnologia produttiva a 14 nanometri di tipo FinFET candidata all'utilizzo da parte di Samsung per la produzione di chip sviluppati da NVIDIA, destinati a prodotti mobile. Questo nonostante i rapporti tra le due aziende non siano idilliaci

di pubblicata il , alle 10:35 nel canale Processori
AppleQualcommTegraNVIDIASamsungiPhoneiPad
 

Samsung produce un gran numero di componenti destinati all'utilizzo in propri prodotti ma sfrutta le proprie capacità nel mercato dei semiconduttori anche operando come foundry player, costruendo cioè chip che verranno poi utilizzati da propri partner per i loro prodotti.

L'esempio lampante è quello di Apple, che in passato ha delegato a Samsung la produzione di chip destinati a propri prodotti quali iPad e iPhone non possedendo al proprio interno una linea di produzione di semiconduttori.

Un report pubblicato da BusinessKorea, incentrato sull'intervista all'analista di Mertitz Securities Park Yu-ak, evidenzia come il business nella produzione di semiconduttori per conto terzi di Samsung veda impegnati come clienti Apple, Qualcomm e NVIDIA per l'utilizzo di tecnologia produttiva a 14 nanometri di tipo FinFET. Se Apple e Qualcomm non stupiscono a sorprendere è il nome di NVIDIA, azienda che storicamente è sempre stata legata alla taiwanese TSMC per la produzione dei propri chip.

La peculiarità di questo annuncio tecnologico riguarda i non semplici rapporti che vedono NVIDIA e Samsung attualmente contrapposte, con la prima che ha denunciato la seconda per una violazione di propri brevetti industriali nella produzione di SoC per dispositivi mobile. D'altro canto "business is business": se Samsung può essere per NVIDIA un valido partner al quale delegare la produzione di alcune proprie soluzioni SoC questo ben venga, anche a fronte di un rapporto non semplice tra le due aziende.

Se confermata, questa notizia potrebbe implicare la produzione di SoC mobile di NVIDIA della famiglia Tegra con processo a 14 nanometri di tipo FinFET, con l'utilizzo di nuovi prodotti o con il die shrink alla nuova tecnologia di modelli Tegra già presenti in commercio. L'analisi riporta il secondo trimestre 2015 come il periodo nel quale Samsung inizierà la prima produzione di soluzioni sviluppate da NVIDIA. NVIDIA ha recentemente annunciato, in concomitanza con il CES 2015 di Las Vegas, il SoC Tegra X1: per questo prodotto la tecnologia produttiva adottata sarà quella a 20 nanometri sviluppata da TSMC.

Lo switch a Samsung non dovrebbe riguardare la produzione di GPU destinate al settore dei PC, quantomeno inizialmente. Per questa tipologia di prodotti NVIDIA utilizza al momento processo produttivo a 28 nanometri sviluppato da TSMC, avendo già dichiarato in passato la volontà di adottare tecnologia a 16 nanometri di tipo FF+, sviluppata da TSMC per le proprie future serie di GPU.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gpat05 Febbraio 2015, 11:02 #1
Stai a vedere che NVIDIA tira fuori un chip mobile che non faccia schifo... almeno nei loro sogni.
koni05 Febbraio 2015, 11:11 #2
sto notando che la redazione deve avere dei problemi di lag : ormai le notizie che date sono un po' vecchie di giorni
RaZoR9305 Febbraio 2015, 11:41 #3
Originariamente inviato da: gpat
Stai a vedere che NVIDIA tira fuori un chip mobile che non faccia schifo... almeno nei loro sogni.
Denver K1 è un ottimo SoC per i Tablet. Comunque viene da chiedersi se Samsung abbia i volumi necessari per soddisfare Qualcomm, Apple, se stessa e nVidia, pur rappresentando quest'ultima una frazione molto più piccola del mercato.
opt3ron05 Febbraio 2015, 13:18 #4
Qui termina il predominio tecnologico di intel , veramente ¨¦ la fine di un¡® era iniziata ai tempi del core2duo.Adesso mi aspetto una accelerazione del mercato come non si ¨¦ mai vista prima.
BulletHe@d05 Febbraio 2015, 14:07 #5
scusami opt3ron ma su che basi dichiari ciò ? qui siamo in ambito mobile e in questo settore le novità nvidia sono circoscritte alla sola parte video visto che per il resto sempre cpu arm rimane senza nessun stravolgimento rispetto ai canoni della casa britannica.

Più che altro finalmente può essere un occasione per nvidia di garantire un volume di produzione più alto e forse aumentare la presenza effettiva nel mercato mobile
Giouncino05 Febbraio 2015, 14:25 #6
Il K1 è un ottimo prodotto! l'unico "limite" è che può far girare codice solo a 32Bit, limite che verrà superato con il Tegra X1 che sulla carta promette di essere un gran bel SoC!
opt3ron05 Febbraio 2015, 15:06 #7
La tecnologia finfet fino ad oggi era una esclusiva intel , ¨¦ grazie a questa che i transistor intel consumano decisamente meno degli equivalenti delle altre fonderie sia nel settore mobile che performance. In pratica il gap tecnologico tra intel e gli altri da ora in poi sar¨¤ nullo.
cdimauro05 Febbraio 2015, 19:19 #8
Da oggi? Ecco qui: "L'analisi riporta il [U]secondo trimestre 2015[/U] come il periodo nel quale Samsung inizierà la prima produzione di soluzioni sviluppate da NVIDIA.".

Comunque vedremo, quando finalmente arriverà questo nuovo processo produttivo di Samsung.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^