Samsung inserisce in roadmap il processo FinFET a 10nm

Samsung inserisce in roadmap il processo FinFET a 10nm

L'azienda coreana ha formalizzato una finestra temporale per la produzione FinFET a 10 nanometri: fine del 2015 per la produzione sperimentale e l'anno successivo per la produzione in volumi

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Processori
Samsung
 

Samsung Foundry ha annunciato questa settimana di aver inserito ufficialmente il processo produttivo FinFET a 10 nanometri nella sua roadmap di fonderia. L'azienda ha inoltre specificato che la produzione in volumi dei chip che faranno uso della terza generazione processo FinFET a 16 nanometri prenderà il via verso la fine del 2016, il che si traduce in una disponibilità commerciale dei chip nel corso del 2017.

Kelvin Low, senior director marketing per Samsung Foundry, ha commentato: "Abbiamo un PDK completo e proprietà intellettuale verificata sul silicio e stiamo, attualmente, realizzando wafer multi-progetto per i nostri principali clienti. Con la produzione prevista per il 2016 non vediamo l'ora della prossima fase del nostro ciclo di produzione. Le prime attività di progettazione hanno già messo in luce alcuni aspetti interessanti".

Il processo di Samsung a 10 nanometri è una tecnologia nuova che si basa su interconnessioni BEOL già note in casa Samsung unitamente ad una serie di caratteristiche FEOL completamente nuove. Tutto ciò dovrebbe portare a vari benefici, grazie a delle alette (fin) più sottili per i transistor tridimensionali, un gate e interconnessioni più piccole rispetto al processo a 14 nanometri della compagnia. La riduzione delle geometrie in gioco avrà come conseguenza l'ottenimento di maggiori prestazioni, una più elevata densità di transistor e un costo inferiore per transistor, traducendosi in grandi benefici per le molte compagnie che si rivolgono a Samsung per la produzione dei propri chip.

Nei mei passati Samsung aveva già dato dimostrazione di un wafer a 300mm lavorato con tecnologia a 10 nanometri. La compagnia ha per ora finalizzato la maggior parte delle specifiche del processo così come il kit di sviluppo. La produzione di prova potrebbe prendere il via nel corso dell'ultima parte del 2015, con la produzione in volumi che potrebbe partire anch'essa verso la fine dell'anno successivo.

In precedenza si era pensato alla possibilità che Samsung impiegasse il processo a 10 nanometri per produrre la prossima generazione di processori Exynos per gli smartphone Samsung Galaxy S7, che dovrebbero arrivare sul mercato nel corso della prossima primavera. Le tempistiche, però, sembrano un po' troppo strette ed è più verosimile supporre che l'azienda coreana impieghi la seconda generazione del processo FinFET a 16nm (16LPP - Low Power Plus) per il prossimo smartphone di punta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD24 Luglio 2015, 15:24 #1
Al livello tecnologico, se i tempi saranno rispettati, sarebbe una buona notizia.
Costringendo pure la concorrenza ad accelerare i tempi della transizione.
davo3024 Luglio 2015, 17:03 #2
Tutto fighissimo, ma sinceramente di questi processi produttivi per chip low power (mi) frega poco. A parte Intel, le altre fab non stanno sviluppando un singolo processo per cpu e gpu (forse TSMC con i 16FF++). Infatti sono curioso di vedere su quale processo verrà sviluppato ZEN...
Attendo al varco (ma mi aspetto brutte sorprese)
rockroll24 Luglio 2015, 22:14 #3
Originariamente inviato da: davo30
Tutto fighissimo, ma sinceramente di questi processi produttivi per chip low power (mi) frega poco. A parte Intel, le altre fab non stanno sviluppando un singolo processo per cpu e gpu (forse TSMC con i 16FF++). Infatti sono curioso di vedere su quale processo verrà sviluppato ZEN...
Attendo al varco (ma mi aspetto brutte sorprese)


Purtroppo Samsung è focalizzata su chip low power e non sembra intenzionata almeno nell'immediato a processi produttivi di potenza, per lo meno fino a quando il mercato dei gadget mobili le è favorevole. Se avesse avuto intenzione di buttarsi sui veri computer e magari di invadere l'area X86, avrebbe già stretto partnership con AMD, o peggio l'avrebbe già acquisita per un tozzo di pane o fagocitata alle brutte senza se e senza ma.

Per ora Intel può star tranquilla e continuare incontrastata, se non si fa prendere dalla smania di invadare il campo mobile dove Samsung e non solo la fanno da padroni.
gpat24 Luglio 2015, 22:39 #4
Se tutto va bene, arriverà per il Note 6.
Intanto prendo S6 che è uno smartphone fatto a regola d'arte, castiga tutta la sua concorrenza in qualsiasi modo concepibile.
cdimauro25 Luglio 2015, 07:51 #5
Originariamente inviato da: rockroll
Per ora Intel può star tranquilla e continuare incontrastata, se non si fa prendere dalla smania di invadare il campo mobile dove Samsung e non solo la fanno da padroni.

A Intel interessa anche questo campo, per cui non vedo perché non dovrebbe almeno provarci.
Zenida25 Luglio 2015, 11:14 #6
Originariamente inviato da: gpat
Se tutto va bene, arriverà per il Note 6.
Intanto prendo S6 che è uno smartphone fatto a regola d'arte, castiga tutta la sua concorrenza in qualsiasi modo concepibile.


Eccetto che per le dimensioni
Maddog197627 Luglio 2015, 12:57 #7
Originariamente inviato da: gpat
Se tutto va bene, arriverà per il Note 6.
Intanto prendo S6 che è uno smartphone fatto a regola d'arte, castiga tutta la sua concorrenza in qualsiasi modo concepibile.


Ho preso e ho samsung come smartphone ma S6 no grazie, alcuni compromessi non li ritengo accettabili

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^