Roadmap aggiornata per i processori Intel

Roadmap aggiornata per i processori Intel

Per il 2005 non si attendono significative novità, ma nel corso dei primi mesi del 2006 saranno numerosi i lanci prodotto nel segmento dei processori desktop

di pubblicata il , alle 10:58 nel canale Processori
Intel
 

Nel primo trimestre 2006 Intel introdurrà la nuova generazione di piattaforme desktop basate su architettura dual core. Presler è il nome in codice con il quale vengono chiamati questi processori, mostrati per la prima volta all'Intel Developer Forum Spring di San Francisco lo scorso mese di Marzo 2005.

Queste cpu verranno indicate con la sigla 9x0, con 4 versioni presentate al debutto:

  • Pentium D 950: frequenza di clock di 3,4 GHz e cache L2 da 2 Mbytes per ciascun Core
  • Pentium D 940: frequenza di clock di 3,2 GHz e cache L2 da 2 Mbytes per ciascun Core
  • Pentium D 930: frequenza di clock di 3 GHz e cache L2 da 2 Mbytes per ciascun Core
  • Pentium D 920: frequenza di clock di 2,8 GHz e cache L2 da 2 Mbytes per ciascun Core

Queste cpu verranno prodotte con processo a 0,065 micron; integreranno tutte le più recenti tecnologie sviluppate da Intel, tra le quali EM64T (supporto ai 64bit), VT (Virtualization Technology), EIST (Enhanced Intel Speedstep Technology) e XD (protezione da attachi al sistema via buffer overflow). Intel potrebbe anche presentare, al debutto nel primo trimestre 2006, una versione di processore Pentium D 960, che a rigor di logica dovrebbe oprare con frequenza di 3,6 GHz e mantenere le medesime caratteristiche tecniche delle altre versioni di processore Pentium D serie 9x0.

Del resto, nel corso del 2005 Intel non prevede di presentare nuove cpu Pentium D serie 8x0, che operino con frequenze di clock superiori ai 3,2 GHz del modello Pentium D 840. La serie di processori Pentium D 8x0 si differenzia dalla futura 9x0 per via del processo produttivo adottato, a 0,09 micron, e per la cache L2 da 1 Mbyte per Core contro i 2 Mbytes per Core integrati nel Core Presler.

Per la seconda metà dell'anno Intel dovrebbe introdurre la nuova generazione di architetture Dual Core, note con il nome in codice di Conroe. Di questi processori non si conoscono le caratteristiche tecniche, fatta solo eccezione per il fatto che introdurranno un'architettura ben differente rispetto a quella Netburst adottata attualmente dalle cpu Pentium 4 e Pentium D.
E' presumibile che Intel possa mirare ad aumentare il più possibile l'efficienza di funzionamento dei propri processori, contenendo le frequenze di funzionamento su valori che permettano di limitare il consumo e la dissipazione termica. E' questo, del resto, il più evidente limite delle architetture Pentium 4 e Pentium D attualmente in commercio.

Per quanto riguarda le architetture a singolo processore, Intel non prevede di presentare significative novità rispetto alle cpu serie 5xx e 6xx attualmente disponibili, entrambi con frequenza di clock massima pari a 3,8 GHz. Nel corso del primo trimestre 2006 Intel introdurrà le cpu basate sul core Cedar Mill; si tratta di un'architettura derivata da quella Presler, con un Core disabilitato, quindi costruita con processo a 0,065 micron e dotata di cache L2 da 2 Mbytes. Le cpu basate su questo core continueranno ad utilizzare la sigla 600, ma con ultima cifra pari a 3 così da differenziarle rispetto alle precedenti versioni di processore Pentium 4 basate sul Core Prescott. Queste cpu non dovrebbero superare la frequenza di clock di 3,8 GHz, attualmente una sorta di barriera non oltrepassabile per la produzione di cpu in volumi.

Cedar Mill verrà in seguito utilizzato da Intel anche per le cpu della serie Celeron D, per il segmento entry level del mercato. Con questi processori debutterà presumibilmente una cache L2 da 512 Kbytes di capacità, con raddoppio rispetto al quantitativo di 256 Kbytes attualmente presente nelle cpu Celeron D in commercio. L'adozione del processo produttivo a 0,065 micron dovrebbe inoltre permettere di ottenere frequenze di funzionamento elevate per queste nuove cpu Celeron D, che nel frattempo avranno raggiunto i 3,33 GHz di clock con la cpu Celeron D 355 attesa al debutto nel corso del quarto trimestre del 2005.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cionci12 Agosto 2005, 11:09 #1
Se è solo un die-shrink (oltre all'aggiunta della cache, che comunque è poco influente, come abbiamo già visto) non prevedo nessuno stravolgimento prestazionale... E' singolare comunque che al lancio ci sia un solo step di frequenza in più rispetto ai Pentium D attuali... Spero per loro che abbiano risolto i problemi di dissipazione (e non solo grazie allo SpeedStep)...
MiKeLezZ12 Agosto 2005, 11:14 #2
La solita minestra trita e ritrita.
L'unica cosa degna di nota è l'EIST, ma la sua bontà è tutta da verificare.
Perchè non c'è un riferimento a "La Grande"? Anche quella dovrebbe fare il capolino.

Aspettiamo/ate Conroe...
royal12 Agosto 2005, 11:17 #3
i cedar mill dovrebbero consumare 65w,cosi dicono, e cerchiamo di nn buttare tastate a caso senza pensare.
la cache è "poco influente" perche ha latenze molto alte..basta abbassare e vedi come cambia radicalmente la situazione..
più che altro mi sembra che Intel vuole togliersi di dosso il Netburst.. insomma questi 9xx durano poco .. già nella seconda metà del 2006 arriva Conroe,ottimo!
scannerj12 Agosto 2005, 11:26 #4
Cedar Mil con 1 core disabilitato?? Sarà possibile sbloccarlo??? Potrebbe essere interessante... )
dvd10012 Agosto 2005, 12:25 #5
Originariamente inviato da: scannerj
Cedar Mil con 1 core disabilitato?? Sarà possibile sbloccarlo??? Potrebbe essere interessante... )

probabilmente il secondo core è disabilitato perchè non funzionante..
inoltre quando intel disabilita qualcosa difficilmente si riesce ad abilitarla.. (vedi moltiplicatore e cache dei celeron.. )
DevilsAdvocate12 Agosto 2005, 12:35 #6
Hum, tutti con 2 mb di cache per core, speriamo che intel tenga dei prezzi in linea
con AMD (+ concorrenza = migliori prodotti).

Per LaGrande : temo sia gia' dentro dai tempi del prescott, disattivato ma pronto
(non gli conviene fargli pubblicita', ne' ad Intel ne' ad AMD).
OverCLord12 Agosto 2005, 14:34 #7
Gia' temo anche il che La Grande ce la troveremo improvvisamente Intel Inside ;-)
MasterGuru12 Agosto 2005, 15:26 #8
A che serve un processore dual-core con un core bloccato? Tanto vale produrre cpu con un unico core!
FAM12 Agosto 2005, 16:48 #9
Originariamente inviato da: MasterGuru
A che serve un processore dual-core con un core bloccato? Tanto vale produrre cpu con un unico core!


E se produci una CPU dual core e ti esce dalla fonderia con un core andato che fai?
Butti anche quello funzionante?
eriki7112 Agosto 2005, 16:54 #10
Ma che cos'e' LaGrande...........???????????

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^