Recensione del kit di raffreddamento a liquido Cooltech MODULA

Recensione del kit di raffreddamento a liquido Cooltech MODULA

Pubblicata una recensione del completo kit di raffreddamento a liquido MODULA distribuito da Cooltech e formato da radiatore, tanica con pompa integrata, waterblock, tubi e raccordi.

di pubblicata il , alle 09:06 nel canale Processori
 
Sul sito francese Overclex è stata pubblicata a questo indirizzo una recensione dell'interessante kit di raffreddamento a liquido MODULA distribuito da Cooltech.
Questo prodotto si presenta come una soluzione perfetta per tutti coloro che cercano un kit completo e pronto per l'uso: oltre a waterblock, radiatore e tanica con pompa integrata sono infatti forniti tubi e raccordi, sono quindi presenti tutti i componenti necessari per un corretto montaggio e funzionamento.



La versione analizzata in questo è articolo è più precisamente la MODULA-S4xx-2F12Sz per socket 478, che si differenzia dalle altre per la presenza di un radiatore che accoppiato a due ventole 120*120*25mm risulta in grado di dissipare fino a 205W.

I test, svolti su di un P4 1.6@2.4GHz con V-Core di 1.65v, hanno evidenziato l'importanza proprio del radiatore: si passa da una temperatura sottosforzo di 41.5°C con ventole a 7v, ad una di 35.5°C con ventole a 12v. Inoltre i risultati sono stati comparati con quelli ottenuti da un Alpha PAL8045, dissipatore ad aria in grado di mantenere la cpu entro 46.5°C.



Oltre a tutto ciò nell'articolo sono state pubblicate anche alcune foto del kit integrato all'interno di un Middle Tower in alluminio moddato: il risultato risulta particolarmente buono, soprattutto se si considera l'effetto prodotto dal case al buio grazie alla presenza di neon interni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sidewinder20 Gennaio 2003, 09:09 #1
Interessante...
(IH)Patriota20 Gennaio 2003, 09:58 #2
35,5°C a 1,65V non mi sembra un risultato entusiasmante.Il radiatore ha il grosso limite di avere delle tubazioni interne di sezione molto ridotta (6mm) per cui crea uno strozzo notevole rallentando la portata ad una soglia inferiore rispetto quella del WB.

Il serbatoio è troppo piccino, soltanto il calore della pompa è sufficiente per aumentare la temperatura del' acqua anche a pc spento.

Per avere due dati di riferimento.
XP 1600+@1900+ 1,85Vcore Aria SLK800 Sunon 36dB T.Amb 21° T. Max 41°C

XP 2400+@2300Mhz 1,85Vcore Liquido Lunasio RS T.Amb 21°C T.Max 37°C

Andrea Debbia20 Gennaio 2003, 10:30 #3
Per patriota

le dimensioni del contenitore non sono importanti se si utilizza un radiatore : dopo un certo periodo di tempo l'acqua si stabilizza su una temperatura in base alla efficienza del radiatore, non in base alle dimensioni del contenitore e dell'acqua nel circuito. Come dimostrazione prendi SWIFTECH, uno dei maggiori produttori di watercooling, non utilizzano nemmeno il contenitore........
Per il radiatore, le tubazioni in rame sono di diametro 8 mm interno e 10mm esterno, proprio come i tubi in plastica forniti. Non ci sono quindi strozzature.
Per le temperature, sai meglio di me che esse cambiano da scheda madre a scheda madre, non sono quindi direttamente comparabili!
PS: C'è qualcuno che sa il francese???
clone 13420 Gennaio 2003, 10:40 #4
e vi pare un buon risultato?????????????????????????
xp 2200+ a 2208mhz con vcore a 2,080 temp max 39° con wb,lunaforce x chipset rad black zero e 2 ventole da 12x12.
Questo è un buon risultato
cjcavin20 Gennaio 2003, 11:08 #5
bhè per il francese qualcosa lo mastico...
(IH)Patriota20 Gennaio 2003, 11:17 #6
Secondo me le dimesioni del serbatoio invece sono molto importanti , l' acqua riscaldata esce dal WB , il radiatore dovrebbe riportarla a temperatura ambiente ma siccome aspettarsi un' efficenza del 100% e' praticamente impossibile l' acqua in uscita dal radiatore concorre a far aumentare la temperatura dell' acqua nel serbatoio facendo diminuire l' efficenza del WB.

Questo fenomeno è molto accentuato con serbatoi piccoli e meno evidente con serbatoi di una certa dimensione (10/15lt.) evidentemente in entrambi i casi si arriva ad una situazione di equilibrio , le temperature dovrebbero essere identiche in entrambi i serbatoi , unica differenza il tempo impiegato per raggiungere l' equilibrio.Con un serbatoio piccolo (1lt) generalmente si trova la temperatura di equilibrio in 20-35 min con un serbatoio da 10lt in teoria ci vuole moolto di piu' senza contare che anche il serbatoio funge (anche se con efficenza ridotta) da radiatore.

Per esperienza fatta con un kit cooltech con serbatoio da 1lt avevo una temperatura dell' acqua di circa 3°-4°C in piu' rispetto ad un serbatoio da circa 10lt con medesimo impianto (steso radiatore e stesso WB) misurato dopo circa 4 ore di compressione DivX.

Il massimo dell' efficenza quindi lo si ottiene con serbatoi di discrete dimensioni e possibilmente non in materiale plastico , in modo da usare i lati del contenitore con dissipatore passivo , ovviamente un sistema di questo tipo non è molto maneggievole , pratico , compatto ecc.. il guadagno in termini di prestazioni e' di qualche °C.

Il radiatore cooltech che ho provato io non aveva sezione dei tubi in rame da 8mm ma bensi da 6mm anche se usa tubazioni per aria compressa in RILSAN da 8mm int /10mm est. , togliendo dal radiatore le due boccolette filettate e misurando il tubo di rame si puo' cmq verificare , dalle fotografie mi sembra mooolto simile a quello che ho provato pero' senza calibro in mano non posso sbilanciarmi.

Per quanto riguarda le temp. ovviamente c'è parecchia differenza tra mobbo e mobbo , anche se entrambe le mie rilevazioni sono entrambe su mobbo epox (stessa marca quindi di quella del test) si riesce cmq a farsi un' idea confrontando i dati dal PAL che puo' fungere da riferimento. A 1.65V mi sembra un sistema poco efficente per come lo intendo io anche se sicuramente molto compatto , pratico ecc.. rispetto al tanicone da 15lt.

Non mi convince molto la sistemazione del radiatore con le ventole che soffiano aria calda dento al case , forse sarebbe valsa la pena metterle in estrazione sigillando gli spazi tra radiatore vero e proprio e telaio (dove ci sono gli spessori sotto alle ventole da 120x120).

La pianto qui che ci sarebbe da parlare per ore ...

Ciauz
TheDarkAngel20 Gennaio 2003, 13:19 #7
preso dal sito della cooltech
""Tubazioni interne Rame, diametro interno 8mm, diametro esterno 10mm""
il radiatore non crea tappi...
(IH)Patriota20 Gennaio 2003, 13:27 #8
Allora molto semplicemente hanno rivisto la sezione dei tubi ultimamente o hanno scritto un fake , a tre mesi fa la sezione era da 6mm.
TheDarkAngel20 Gennaio 2003, 16:14 #9
te ke modello hai provato?
Jimmy3Dita20 Gennaio 2003, 16:25 #10
Concordo con Patriota. Pero' ti sei dimenticato un particolare importante: all'aumentare del delta tra temperatura ambiente e temperatura del radiatore lo scambio termico aumenta. Infatti all'avvio del computer l'aumento della temperatura della cpu rallenta sempre di piu' all'aumentare della differenza con la temperatura ambiente (quindi lo scambio termico aumenta), quindi anche se l'efficienza non e' al 100% il circuito raggiunge una temperatura di equilibrio dipendente dalla superficie radiante del circuito. Se per assurdo isoli coibentando il serbatoio, per quanto grande possa essere, prima o poi le temperature di esercizio diventano uguali con o senza serbatoio.
E cmq mi sembra un po' una sola la temperatura raggiunta, e con un radiatore cosi' grosso.. secondo me il waterblock non fa il suo dovere.. o al massimo le nostre rilevazioni sono troppo ottimistiche!
Ciao a tutti!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^