Quad core per sistemi notebook nel Q3 2008

Quad core per sistemi notebook nel Q3 2008

Con le architetture Penryn e la piattaforma Montevina Intel proporrà soluzioni quad core anche in sistemi notebook

di pubblicata il , alle 08:35 nel canale Processori
Intel
 

Intel sta preparando in questi mesi il debutto delle nuove cpu Core 2 per sistemi notebook, basate su tecnologia produttiva a 45 nanometri e caratterizzate dall'adottare il core noto con il nome in codice di Penryn. La stessa architettura verrà del resto utilizzata anche dalle cpu desktop e server, rispettivamente Core 2 e Xeon, a partire dal prossimo mese di Novembre.

Con questa nuova generazione di processori Intel intende proporre anche soluzioni quad core per sistemi notebook, dopo che cpu di questo tipo sono state rese disponibili nei segmento server e desktop sin dal mese di Novembre 2006. Le prime cpu quad core per soluzioni notebook vengono attualmente indicate con il nome di Penryn QC, caratterizzate da un TDP pari a 45 Watt e previste al debutto nel corso del terzo trimestre 2008.

Per questi processori Intel utilizzerà la frequenza di bus Quad Pumped di 1.066 MHz, attualmente non ancora abbinata ai processori notebook; nel die sarà integrata una cache L2 da 12 Mbytes, divisa in due blocchi da 6 Mbytes accoppiati a ciascuna coppia di processori. Queste cpu, infatti, verranno ottenute abbinando due die dual core, con il tradizionale approccio seguito sino ad ora da Intel che prevede un Multi Chip Package.

Questi processori verranno abbinati alle future piattaforme notebook Intel attese nel 2008, note con il nome in codice di Montevina; ad inizio 2008 Intel presenterà le prime cpu Penryn per sistemi notebook in abbinamento alla piattaforma Santa Rosa Refresh, basata sull'attuale Santa Rosa ma dotata per l'appunto delle nuove cpu a 45 nanometri: ci si attende il lancio di 5 differenti versioni dual core, con frequenze di clock comprese tra un minimo di 2,1 GHz sino a 2,8 GHz.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pierluigi8621 Settembre 2007, 08:46 #1
come corrono... quando escono i turion k10?
mikoslow21 Settembre 2007, 08:52 #2
Il TDP mi sembra più alto della media, ma molto probabilmente saranno utilizzati in desktop replacement o per gaming notebook. Per chi cerca la potenza bruta su un portatile saranno una manna dal cielo.
unnilennium21 Settembre 2007, 08:54 #3
i quad sul portatile..credo che saranno belli caldi e assetati di energia... i turion k10x ora non escono,xché amd sta aggiornando i k8con+attenzione al risparmio energetico.
Mercuri021 Settembre 2007, 09:19 #4
Il TDP mi sembra più alto della media, ma molto probabilmente saranno utilizzati in desktop replacement o per gaming notebook. Per chi cerca la potenza bruta su un portatile saranno una manna dal cielo.


Come no, tanto dopo una settimana il portatile comincia a scaldare troppo e a scalare la frequenza di clock a singhiozzo. E che te fai di 4 core per giocare?

I numeri sulla frequenza dei proci e schede grafiche sui portatili sono una grandissima fregatura. A parità di chassis del portatile prenderei quello con il processore con minor TDP, almeno hai qualche speranza che funzioni alla sua velocità (per uso intensivo), invece di prenderne uno sulla carta più veloce che poi sei costretto a downcloccare per non farlo andare a singhiozzo.
Lanfi21 Settembre 2007, 09:28 #5
Quelli di intel viaggiano come matti...e hanno una soluzione per ogni esigenza! Vuoi un processore potente ma che consumi/scaldi poco? Eccoti il montevina con 25 Watt di TDP. Vuoi il massimo di prestazioni su un notebook? Eccoti il quadcore sempre con architettura penryn a 45 nanometri! Piu' di cosi'....io penso che mi accontentero' di un Santa Rosa refresh, anche se un quadcore sul portatile mica mi farebbe schifo!
partenope_7321 Settembre 2007, 09:39 #6
Credo che per avere un quadcore con TDP realisticamente basso sia necessario attendere i 32nm, quindi probabilmente sarà il 2009-10 il periodo giusto. Per ora un dc è più che sufficiente.
0scrooge021 Settembre 2007, 10:39 #7
Quad Core, eh?? Va bene per emulare l' Amiga a piena velocità.
D'altra parte non si può arrestare il progresso. :-)

Pensate, ragazzi, quante belle cose si possono fare;
uno può navigare su un sito porno, mentre ascolta un mp3, mentre masterizza un file divx scaricato da eMule.
manga8124 Settembre 2007, 16:00 #8
Originariamente inviato da: partenope_73
Credo che per avere un quadcore con TDP realisticamente basso sia necessario attendere i 32nm, quindi probabilmente sarà il 2009-10 il periodo giusto. Per ora un dc è più che sufficiente.


il mio t2300 sarà sostituito nel 2008 dai montervina...
mjordan24 Settembre 2007, 17:27 #9
Originariamente inviato da: 0scrooge0
Quad Core, eh?? Va bene per emulare l' Amiga a piena velocità.
D'altra parte non si può arrestare il progresso. :-)

Pensate, ragazzi, quante belle cose si possono fare;
uno può navigare su un sito porno, mentre ascolta un mp3, mentre masterizza un file divx scaricato da eMule.


Queste sono le massime applicazioni che riesci a trovare per un processore del genere? Anche perchè questi compitini li si possono fare anche oggi con un vecchissimo Athlon XP 1800+ ...
mjordan24 Settembre 2007, 17:30 #10
Originariamente inviato da: Mercuri0
Come no, tanto dopo una settimana il portatile comincia a scaldare troppo e a scalare la frequenza di clock a singhiozzo. E che te fai di 4 core per giocare?

I numeri sulla frequenza dei proci e schede grafiche sui portatili sono una grandissima fregatura. A parità di chassis del portatile prenderei quello con il processore con minor TDP, almeno hai qualche speranza che funzioni alla sua velocità (per uso intensivo), invece di prenderne uno sulla carta più veloce che poi sei costretto a downcloccare per non farlo andare a singhiozzo.


Questi sono problemi che non hanno nulla a che vedere con le specifiche dei processori, quanto invece un buon presupposto per esercitare un diritto di recesso. Non tutti i notebook sono progettati in modo da far cosi schifo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^