Processori Penryn: al debutto nel quarto trimestre

Processori Penryn: al debutto nel quarto trimestre

Intel prepara il lancio delle cpu Penryn, confermando l'inizio della produzione in volumi per fine Ottobre con tecnologia a 45 nanometri

di pubblicata il , alle 17:16 nel canale Processori
Intel
 

Entro la fine di Ottobre Intel avvierà la produzione con tecnologia a 45 nanometri all'interno della propria Fab 32, in Arizona, dando quindi il via alla produzione in volumi dei nuovi processori basati su architettura nota con il nome in codice di Penryn.

Al momento attuale Intel sta producendo processori con tecnologia a 45 nanometri all'interno della propria fabbrica D1D in Oregon, ma si tratta di una produzione sperimentale pertanto non compatibile con i volumi produttivi che verranno necessariamente richiesti al debutto di questi processori.

Grazie all'utilizzo della nuova tecnologia produttiva Intel potrà ridurre la superficie complessiva delle cpu Penryn rispetto a quelle Core 2 in commercio; prendendo versioni dual core, infatti, avremo una superficie del Die che scenderà a 107 millimetri quadrati, contro i 155 millimetri quadrati delle soluzioni Core 2 Duo con tecnologia a 65 nanometri. Il nuovo processo produttivo permetterà inoltre di fornire per ogni processore dual core una cache L2 da 6 Mbytes, contro i 4 Mbytes delle precedenti versioni di processore, con un incremento del numero complessivo di transistor da 291 milioni a 410 milioni.

Le cpu della famiglia Penryn, che verranno progressivamente immesse in commercio nei segmenti server, desktop e notebook, integreranno due o quattro core di processore a seconda delle versioni, utilizzando il Socket 775 LGA già adottato per le cpu Core 2 Duo e Core 2 Quad. Il nome commerciale di questi nuovi processori continuerà a rimanere quello di Core 2, dando del resto continuità a questa famiglia di processori a motivo dell'architettura simile utilizzata.

Intel ci ha confermato che le prime cpu Penryn verranno presentate nel corso del quarto trimestre 2007, inizialmente con le soluzioni Xeon DP per sistemi workstation e server a 2 Socket. In un secondo momento, nel corso del primo trimestre 2008, Intel proporrà le architetture Penryn anche in sistemi desktop. E' ipotizzabile che Intel possa anticipare il debutto delle cpu Penryn per sistemi desktop agli ultimi mesi del 2007, soprattutto in funzione di quello che farà AMD con il lancio delle proprie soluzioni Phenom.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ramarromarrone13 Settembre 2007, 17:34 #1
cambierà ben poco rispetto agli attuali core2 duo....sia dal punto di vista delle prestazioni (da 4 a 6 mb di cache non si sentirà la differenza nel 99% dele applicazioni) che dal punto di vista del tpd..d'altro canto viste le prestazioni di questi processori non ci si aspetta nulla di +...quello che ci si aspetta invece è che i phenom siano superiori come successe ai tempi degli athlon64 vs prescott e poi x2 vs D...sennò addio concorrenza dopo + di un anno di attesa ad amd non basterebbe un pareggio
appleroof13 Settembre 2007, 17:37 #2
Originariamente inviato da: ramarromarrone
cambierà ben poco rispetto agli attuali core2 duo....sia dal punto di vista delle prestazioni (da 4 a 6 mb di cache non si sentirà la differenza nel 99% dele applicazioni) che dal punto di vista del tpd..d'altro canto viste le prestazioni di questi processori non ci si aspetta nulla di +...quello che ci si aspetta invece è che i phenom siano superiori come successe ai tempi degli athlon64 vs prescott e poi x2 vs D...sennò addio concorrenza dopo + di un anno di attesa ad amd non basterebbe un pareggio


bè la presenza delle sse4 e di una gestione del risparmio energetico molto migliore non mi sembrano proprio poco, certo non è rivoluzione, ma nemmeno liquidare i penrynn così....
MadMax of Nine13 Settembre 2007, 17:39 #3
Speriamo che AMD torni su con Phenom... almeno per abbassare i prezzi delle cpu cosumer...
n3m3s113 Settembre 2007, 17:40 #4

APPLE

Ma.....la MELA, secondo voi, li monterà sui MAC PRO? O aspetta che siano testati per poi presentarli come novità al prossimo KEYNOTE di Gennaio? Ad Ottobre se non sbaglio dovrebbe uscire LEOPARD, dunque mi fa pensare la simbiosi che potrebbe esserci, con il nuovo lancio del S.O. con XEON, anche perchè MAC PRO non è stato aggiornato minimamente rispetto a tutte le altre macchine MAC.....any question?
Criceto13 Settembre 2007, 17:41 #5
Originariamente inviato da: ramarromarrone
cambierà ben poco rispetto agli attuali core2 duo....


Scherzi? Un nuovo processo produttivo che riduce la dimensione dei circuiti è sempre un passo importante. Calano consumi e/o aumentano le prestazioni. L'evoluzione dei PC va di pari passo con la riduzione dei circuiti.

Però da un po' Intel preferisce fare un passo alla volta per limitare i problemi: o cambia processo o cambia architettura, quindi in questa fase i progressi non saranno spettacolari pur rimanendo sicuramente significativi.

E comunque... giusti giusti per avere nuovi Mac al MacWorld di gennaio!
n3m3s113 Settembre 2007, 17:42 #6

....

allora.....è come penso.....a Gennaio la apple...li abbraccia....Quoto CRICETO
ramarromarrone13 Settembre 2007, 17:44 #7
x appleroof
bè la presenza delle sse4 e di una gestione del risparmio energetico molto migliore non mi sembrano proprio poco, certo non è rivoluzione, ma nemmeno liquidare i penrynn così....

aspettiare i bench è la cosa migliore..secondo me le applicazioni che traggono beneficio dale sse4 sono ancora poche...e con i "sistemi avanzati di risparmio energetico" sono molto sospettoso..aria fritta per vendere di +..
Mparlav13 Settembre 2007, 17:49 #8
Cambia poco con i Penryn?
Più di quanto sia riuscito a fare Amd nel passaggio da core Windsor a core Brisbane, con cui si sono limitati al solo contenimento dei consumi, ma nel contempo sono riusciti a peggiorare le prestazioni, aumentando la latenza della cache L2.

Una preview di Wolfdale dual core:
http://www.hkepc.com/bbs/hwdb.php?t...&rid=837360

Niente male per un die shrink.
gamberetto13 Settembre 2007, 17:56 #9
Originariamente inviato da: Mparlav
Cambia poco con i Penryn?
Più di quanto sia riuscito a fare Amd nel passaggio da core Windsor a core Brisbane, con cui si sono limitati al solo contenimento dei consumi, ma nel contempo sono riusciti a peggiorare le prestazioni, aumentando la latenza della cache L2.

Una preview di Wolfdale dual core:
http://www.hkepc.com/bbs/hwdb.php?t...&rid=837360

Niente male per un die shrink.


Sembra proprio un bel salto... ma tutto fatto solo con la miniaturizzazione? Il +115% credo sia dovuto alle sse4. Ma per il resto è perché gli impulsi hanno meno strada da fare? (scusate l'ignoranza)
MadMax of Nine13 Settembre 2007, 17:57 #10
quel 115% in più con SSE4 fa riflettere...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^