Processori Intel sempre su socket, quantomeno per il prossimo futuro

Processori Intel sempre su socket, quantomeno per il prossimo futuro

Intel smentisce quantomeno in parte le indiscrezioni che davano un abbandono del socket come forma di collegamento tra CPU e scheda madre, senza tuttavia chiarire con precisione quanto questo stato di fatto durerà

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Processori
Intel
 

Le future CPU Intel per sistemi desktop saldate sulle schede madri e non più montate su socket? Questa informazione, emersa nei giorni scorsi, ha scatenato molte reazioni in quanto è vista come una mossa che limiterà l'upgrade dei sistemi da parte degli appassionati, oltre a rendere ben più complessa la gestione delle schede madri da parte dei produttori e dei rivenditori.

Intel ha in parte smentito queste indiscrezioni con una dichiarazione fatta al sito Maximum PC; questo quanto dichiarato da Daniel Snyder, portavoce di Intel, a riguardo:

Intel remains committed to the growing desktop enthusiast and channel markets, and will continue to offer socketed parts in the LGA package for the foreseeable future for our customers and the Enthusiast DIY market. However, Intel cannot comment on specific long-term product roadmap plans at this time, but will disclose more details later per our normal communication process.

Intel quindi conferma l'intenzione di fornire processori su socket per il prossimo futuro, senza tuttavia sbilanciarsi ad escludere che alcune linee di prodotto potranno passare ad un package di tipo BGA venendo quindi saldate direttamente sulla scheda madre.

Un approccio di questo tipo è utilizzato da tempo per i sistemi notebook e per alcune tipologie di sistemi desktop dalle dimensioni più contenute. Si tratta infatti di prodotti i cui componenti interni non vengono aggiornati, per i quali l'ottimale sfruttamento dello spazio intero richiede che la CPU venga saldata sulla scheda madre. E' evidente come queste non siano necessità proprie di sistemi desktop di dimensioni standard, per non parlare delle proposte di fascia enthusiast.

Qual è a nostro avviso lo scenario più plausibile? Intel continuerà a fornire CPU desktop di fascia enthusiast per l'abbinamento a socket sicuramente sino ai modelli della famiglia Haswell. Questo potrebbe cambiare con le generazioni successive, non tanto per le CPU enthusiast quanto per quelle destinate al segmento desktop di fascia media. Restano in ogni caso da valutare tutte le implicazioni in termini di inferiori possibilità di upgrade da parte degli acquirenti di sistemi desktop, oltre ai costi addizionali a carico dei rivenditori e dei produttori di PC per la necessità di avere a magazzino schede madri con processori saldati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar07 Dicembre 2012, 09:34 #1
Insomma, la voce che circolava era stata tirata fuori ad arte per valutare le reazioni del pubblico di appassionati.
Secondo me comunque prima o poi lo faranno, l'intenzione mi sembra palese... vedremo tra qualche tempo.
Il_dottore07 Dicembre 2012, 09:43 #2
Semplicemente,
per i desktop non cambia proprio niente,

mentre per le cpu catorce a basso consumo da infilare nei tablet e nei telefonini, faranno sul serio il package BGA anche in Broadwell.

L'errore è stato generalizzare ai desktop una cosa al momento prevista solo per le cpu feccia.
Goofy Goober07 Dicembre 2012, 10:03 #3
questa "smentita" non è definitiva, secondo me.

dire nel prossimo futuro non significa niente di preciso e definito. può voler dire 1 o 2 anni, e allora la risposta è "grazie al piffero", deve arrivare Haswell, devono arrivare gli Ivy-E per la fascia pro-extreme, tutti ancora su socket LGA.

anche 3 anni, ma suppongo ci saranno anche gli Haswell-E, sempre su LGA, e i Broadwell?
questa smentita non ufficializza nulla sul destino non-BGA di queste cpu in arrivo nei prossimi anni.

stiamo a vedere, Intel potrebbe lasciare solo la fascia pro-estrema con socket LGA, quella che attualmente a tantissime persone non interessa, visto che a scopo di intrattenimento, ma anche lavorativo senza esigenze particolarmente estreme, con i chipset e cpu di fascia non estrema meno costosi si hanno comunque risultati superlativi.
Il_dottore07 Dicembre 2012, 10:09 #4
Originariamente inviato da: Goofy Goober
questa "smentita" non è definitiva, secondo me.


Giuste le virgolette.

Infatti non c'e' assolutamente nulla da smentire,
dato che Intel non ha mai detto che i desktop Broadwell saranno BGA.
Goofy Goober07 Dicembre 2012, 10:16 #5
Originariamente inviato da: Il_dottore
Giuste le virgolette.

Infatti non c'e' assolutamente nulla da smentire,
dato che Intel non ha mai detto che i desktop Broadwell saranno BGA.


non c'era la notizia, nei giorni scorsi, di Intel che aveva già informato i produttori di schede madri riguardo al BGA per Broadwell?
Il_dottore07 Dicembre 2012, 10:18 #6
Originariamente inviato da: Goofy Goober
non c'era la notizia, nei giorni scorsi, di Intel che aveva già informato i produttori di schede madri riguardo al BGA per Broadwell?


Si' ma è stato un malinteso generale.
In realta' non si è mai parlato di desktop.

Infatti, da quando ho capito io,
il package BGA in Broadwell feccia RESTA.
Goofy Goober07 Dicembre 2012, 10:25 #7
Originariamente inviato da: Il_dottore
Si' ma è stato un malinteso generale.
In realta' non si è mai parlato di desktop.

Infatti, da quando ho capito io,
il package BGA in Broadwell feccia RESTA.


scusa non capisco, cosa intendi per broadwell feccia?

e se c'è stato il malinteso riguardo ai desktop, che cosa doveva riguardare la notizia del BGA? il settore notebook-mobile?
Verter07 Dicembre 2012, 10:36 #8
che i processori ultra mobile debbano essere bga è normalissimo. e posso anche comprendere il bga per altri tipi di prodotti, come mediaplayer e altri aggeggi, fino ai desktop di fascia ultra bassa(con qualche dubbio)
il problema tecnico reale e che un altissima integrazione di prodotti eterogenei diminuisce fortemente l'affidabilità complessiva. Un esempio? compri una mb con un procio bga, ti si rompe il modulo wifi integrato e butti tutto.
Il_dottore07 Dicembre 2012, 11:07 #9
Originariamente inviato da: Goofy Goober
e se c'è stato il malinteso riguardo ai desktop, che cosa doveva riguardare la notizia del BGA? il settore notebook-mobile?


Atom e processori ad hoc per tablet phablet cellulari
PacK807 Dicembre 2012, 11:50 #10
Io starei attento con i facili entusiasmi.Questa dichiarazione in definitiva non conferma ma neanche smentisce le intenzioni di Intel.
Cosa intendono per "channel markets"?,"tutti" i canali o solo "alcuni" e se solo alcuni quali di preciso?,perché viene puntualizzata la SOLA classe "enthusiast" e da quando un'utente che si assembla un PC con Celeron o Pentium è considerato "enthusiast DIY"?,perché questa dichiarazione è arrivata così in ritardo quando il malcontento dei produttori OEM su Broadwell è partito mesi fa?,com'è che glissano le decisioni sui piani a lungo termine?.

IMHO a me pare che Intel stia giocando un po troppo col "dire ma non dire" e più che sopire le preoccupazioni le stia solo aumentando.
Le CPU BGA possono andare bene per le fasce economiche,ma non per quelle medie e medio-alte perché ucciderebbero la concorrenza tra OEM e il mercato dell'usato a tutto vantaggio di Intel.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^