Processori Intel Haswell con design SoC, dal 2013

Processori Intel Haswell con design SoC, dal 2013

Per le future archtietture di CPU attese nel 2013 Intel prevede un approccio a singolo chip, così da permettere la costruzione di notebook sempre più leggeri e potenti

di pubblicata il , alle 07:57 nel canale Processori
Intel
 

Con l'anno 2013 Intel avvierà la commercializzazione delle prime soluzioni basate su architettura nota con il nome in codice di Haswell, nuova proposta che divergerà da quella Sandy Bridge presentata dal produttore americano a inizio 2011.

Haswell, in terminologia Intel, rappresenterà un tock, cioè l'introduzione a parità di tecnologia produttiva di una nuova architettura. Le soluzioni Sandy Bridge attualmente presenti sul mercato saranno sostituite nel 2012 da quelle Ivy Bridge, caratterizzate dalla tecnologia produttiva a 22 nanometri; Haswell andrà a prendere il posto quindi delle proposte Ivy Bridge, introducendo una nuova microarchitettura base a parità di tecnologia produttiva.

Abbiamo segnalato, con questa notizia, come le soluzioni Haswell integreranno una serie di nuove istruzioni multimediali, indicate con il nome di AVX2, particolarmente adatte secondo Intel a velocizzare alcuni pattern di elaborazione che sono presenti nelle operazioni di editing delle immagini e dei flussi video.

Emergono nel frattempo nuovi dettagli sulle soluzioni Haswell, riportate dal sito Cnet a questo indirizzo. Queste soluzioni verranno largamente utilizzate da Intel per notebook di fascia mainstream caratterizzati da una notevole trasportabilità: ci riferiamo alla categoria dei cosiddetti "Ultrabooks", introdotta per la prima volta da Intel come concetto in occasione del Computex 2011 di Taipei.

Le soluzioni Haswell introdurranno un approccio SoC, System on a Chip: tutti i componenti del sistema saranno quindi integrati in un singolo chip, comprendendo in questo CPU, GPU e tradizionale chipset. Un approccio di questo tipo permetterà di contenere le dimensioni complessive della scheda madre di ogni notebook, facilitado l'utilizzo di chassis molto contenuti e che quindi possano incrementare autonomia e trasportabilità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bimbotenero27 Giugno 2011, 10:54 #1

finalmente..

Finalmente sono riusciti ad arrivare aprogettare processori abbastanza potenti d apoter lavorare anche in singolo cpu...
ormai negli ultimianni ci eravamo abituati a vedere 486DX2 moltiplicati per poter giocare a crysys :-)
JackZR27 Giugno 2011, 11:09 #2
O fa questo e altri miglioramenti o ARM gli ruberà l'intera fascia bassa dei PC che è quella che vende di più.
Kanon27 Giugno 2011, 14:30 #3
Il gran ritorno di Timna a più di 10 anni dalla sua ingegnerizzazione, il SoC x86 diventa realtà...
Sarebbe anche una gran cosa, dato che senza le architetture derivate dal Timna, oggi saremo ancora con in Netbrust magari a 2^64 core e le cpu si venderebbero al metro quadro...
Ste powa27 Giugno 2011, 16:36 #4
l' importante è vedere cosa riescono a tirare fuori rispetto agli altri concorrenti che , per quel periodo avranno sicuramente anche loro delle architetture totalmente diverse da quelle attuali .
ripsk27 Giugno 2011, 21:31 #5
Sperando che diano la possibilità di scegliere tra modelli con e senza GPU integrata, lo spazio che occupa nei sandy bridge ad esempio è abbastanza per farci stare comodamente altri due core :\
Per l'i5 2400 che ho da poco ordinato avrei preferito, o risparmiare sul costo di acquisto, o avere un paio di core in più, dato che nel mio sistema la GPU integrata avrà l'unica utilità di contribuire a sostenere meccanicamente il dissipatore
Ste powa27 Giugno 2011, 22:44 #6
Originariamente inviato da: ripsk
Sperando che diano la possibilità di scegliere tra modelli con e senza GPU integrata, lo spazio che occupa nei sandy bridge ad esempio è abbastanza per farci stare comodamente altri due core :\
Per l'i5 2400 che ho da poco ordinato avrei preferito, o risparmiare sul costo di acquisto, o avere un paio di core in più, dato che nel mio sistema la GPU integrata avrà l'unica utilità di contribuire a sostenere meccanicamente il dissipatore


e pensa quelli che hanno preso il 2600k : dico io ma come ti viene solo in mente di pensare che uno userà la gpu integrata ?
marchigiano28 Giugno 2011, 00:27 #7
Originariamente inviato da: Ste powa
e pensa quelli che hanno preso il 2600k : dico io ma come ti viene solo in mente di pensare che uno userà la gpu integrata ?


quindi te ti ritieni più intelligente dei tecnici intel te puoi dimostrare che facendo un secondo die avrebbero alla fine risparmiato invece di utilizzare lo stesso die delle cpu notebook
coschizza28 Giugno 2011, 08:41 #8
Originariamente inviato da: Ste powa
e pensa quelli che hanno preso il 2600k : dico io ma come ti viene solo in mente di pensare che uno userà la gpu integrata ?


a chi servono funzioni come il Quick Sync direi che è un ottima idea usare la gpu integrata, io l'avrei preso quasi solo per quello
Ste powa28 Giugno 2011, 11:47 #9
Originariamente inviato da: marchigiano
quindi te ti ritieni più intelligente dei tecnici intel te puoi dimostrare che facendo un secondo die avrebbero alla fine risparmiato invece di utilizzare lo stesso die delle cpu notebook

penso che potevano diversificare : ad esempio il 2600 ha la gpu integrata , mentre il 2600k no , visto che questa cpu viene utilizzata al 99,9% da gamer che la usano con una o più gpu dedicate e per fare oc .
Originariamente inviato da: coschizza
a chi servono funzioni come il Quick Sync direi che è un ottima idea usare la gpu integrata, io l'avrei preso quasi solo per quello


si , ma il problema è che intel ha fatto questi cavolo di cepset sbagliati : p67,h 67, h 61, z 68 .
Dico io piuttosto di fare tutto questo casino con i cepaset potevano mettere in commmercio il z68 per i gamer e il h61 per i low cost . Poi ha fatto uscire prima p67 e h67 e poi il resto ; in pratica quando sono usciti i processori 1155 per i gamer l' unca opzione era p67
coschizza28 Giugno 2011, 12:10 #10
Originariamente inviato da: Ste powa
penso che potevano diversificare : ad esempio il 2600 ha la gpu integrata , mentre il 2600k no , visto che questa cpu viene utilizzata al 99,9% da gamer che la usano con una o più gpu dedicate e per fare oc .


all'intel costa meno fare un solo modello con gpu integrata e poi l'utente la usa o no in base ai bisogni. Fare 2 versioni costava di piu come progettasione linee di produzione maschere litografiche test ecc

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^