Processori Ice Lake da Intel: nel 2017, con alimentazione integrata

Processori Ice Lake da Intel: nel 2017, con alimentazione integrata

Per la prossima generazione di processori Intel Core, attesa non prima di 2 anni, un ritorno a regolatori di tensione integrati nella CPU dopo che con Skylake questi componenti saranno montati sulla scheda madre

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:41 nel canale Processori
IntelCore
 

Il primo processore Intel della famiglia Core a venir costruito adottando tecnologia produttiva a 10 nanometri prende il nome di Ice Lake, soluzione che farà debutto sul mercato non prima del 2017.

Questa nuova famiglia di CPU sarà preceduta dalle proposte Skylake, attese sul mercato a partire dal mese di Agosto nelle prime declinazioni per sistemi desktop, seguite poi da quelle Kaby Lake. Per tutte queste CPU troveremo tecnologia produttiva a 14 nanometri, abbinata a piattaforme chipset Intel della serie 100 con differenze architetturali tra le varie proposte. La roadmap inizialmente fornita da Intel prevedeva dopo Skylake il debutto delle proposte CannonLake, ma il loro lancio è stato di fatto cancellato da Intel nelle scorse settimane sostituendolo con quello dei modelli Kaby Lake.

Con i processori Intel della famiglia Ice Lake, stando alle indiscrezioni anticipate dal sito Hardwareluxx, verrà utilizzata una circuiteria con regolatori di tensione integrati nel processore al pari di quanto proposto da Intel con i processori delle famiglie Haswell e Broadwell attualmente in commercio. Questo tipo di approccio semplifica di molto il design delle schede madri, fornendo maggiore controllo diretto ad Intel sul tipo di alimentazione che viene fornita ai processori.

Con le soluzioni Skylake e le evoluzioni Kaby Lake Intel ha scelto di non integrare più i regolatori di tensione nel processore, indicati con la sigla FIVR (Fully Integrated Voltage Regulator), ma di riportarli sulla scheda madre così come in passato. In questo modo il lavoro al quale sono chiamati i produttori di schede madri per sviluppare prodotti compatibili sarà maggiore, e con questo i margini per poter sviluppare modelli differenti rispetto a quelli dei concorrenti.

Ecco che con Ice Lake Intel pone le basi per un ritorno al passato proponendo nuovamente i FIVR, scelta che sulla carta rischia di essere in parte controproducente per gli appassionati di tweaking e overclock in quanto potrebbe limitare i margini di intervento indipendente sulle varie tensioni di alimentazione fornite ai differenti componenti del processore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bobafetthotmail14 Luglio 2015, 09:59 #1
Sempre le solite slide, basta AMD!

Ah no aspetta un attimo...
ArteTetra14 Luglio 2015, 10:22 #2
Quindi per una generazione porteranno fuori dal processore l'alimentazione e poi la rimetteranno dentro nell'architettura successiva? Che strategia è, "cambiamo ogni anno un po' di cose a caso"?
Nhirlathothep14 Luglio 2015, 10:23 #3
a dire il vero la frecciatina non funziona, perche' non ci sono slides nell' articolo
emanuele8314 Luglio 2015, 10:23 #4
La vecchia architettura era già molto interessante
http://www.expreview.com/25414.html

cazzuola pompano la frequenza di switching a 140MHz! Quando andavo all'uni il mio prof mi parlava di 1Mhz come di un traguardo fantastiglioso (ok era il 2007) ma anche la tecnologia per gli induttori integrati è fantastica. 25A per power cell e thermally constrained! SBAV cazzo, mi aspetto una efficienza paurosa dello 0.99 periodico
demon7714 Luglio 2015, 10:51 #5
"scelta che sulla carta rischia di essere in parte controproducente per gli appassionati di tweaking e overclock in quanto potrebbe limitare i margini di intervento"

Si ci può stare.. ma sarebbe pure da tener presente che chi si dedica a queste cose è meno dell'uno per cento della mole di cpu vendute.
Cioè ad intel non gliene può fregar de meno.
DarIOTheOriginal14 Luglio 2015, 10:56 #6
Originariamente inviato da: ArteTetra
Quindi per una generazione porteranno fuori dal processore l'alimentazione e poi la rimetteranno dentro nell'architettura successiva? Che strategia è, "cambiamo ogni anno un po' di cose a caso"?


E' la strategia di chi non ha concorrenza... anche se fai un passo falso amen, tanto nessuno ti corre veramente dietro.
roccia123414 Luglio 2015, 11:09 #7
Originariamente inviato da: demon77
"scelta che sulla carta rischia di essere in parte controproducente per gli appassionati di tweaking e overclock in quanto potrebbe limitare i margini di intervento"

Si ci può stare.. ma sarebbe pure da tener presente che chi si dedica a queste cose è meno dell'uno per cento della mole di cpu vendute.
Cioè ad intel non gliene può fregar de meno.


Eh insomma... se così fosse non avrebbe fatto le versioni K

Originariamente inviato da: DarIOTheOriginal
E' la strategia di chi non ha concorrenza... anche se fai un passo falso amen, tanto nessuno ti corre veramente dietro.

Quotone. Possono sperimentare più o meno liberamente... che tanto anche in caso di fail o problemi (vedi pasta del capitano) la concorrenza è comunque ben dietro...
bobafetthotmail14 Luglio 2015, 11:30 #8
Originariamente inviato da: Nhirlathothep
a dire il vero la frecciatina non funziona, perche' non ci sono slides nell' articolo
Che c'entrano le slides (che ci sono, ci sono sempre anche se non le vedi)? Si parla di fuffa per processori che non si sa neanche quando usciranno, ad un processo produttivo che non è ancora in produzione, ecc.
Sawato Onizuka14 Luglio 2015, 11:39 #9
nessuno ha notato la cosa più importante della questione.

i chipset 110 integreranno [B][I][U]già[/U][/I][/B] i FIVR oppure è stata l'unica mossa di Intel per permettere di far qualche chipset in più così da dire "eh se non lo cambi poi niente Ice Lake" nonostante Sky e Ice montino sul medesimo socket?
bobafetthotmail14 Luglio 2015, 11:49 #10
Originariamente inviato da: Sawato Onizuka
nessuno ha notato la cosa più importante della questione.

i chipset 110 integreranno [B][I][U]già[/U][/I][/B] i FIVR oppure è stata l'unica mossa di Intel per permettere di far qualche chipset in più così da dire "eh se non lo cambi poi niente Ice Lake" nonostante Sky e Ice montino sul medesimo socket?
i FIVR sono nel processore. Se non sono nel processore li deve gestire chi fa la scheda con circuiteria esterna.

Quindi se monti un processore Skylake o Kaby lake su una mobo skylake o Kaby lake c'è la circuiteria, se monti un Ice Lake sulla stessa mobo c'è sia la circuiteria che il FIVR (non so quanto si pestino i piedi), se vuoi montare uno skylake o kaby lake su una scheda Ice Lake non gira perchè mancano i controlli di voltaggio.

Ma tra Skylake e Kaby probabilmente fanno 2-3 anni, quindi probabilmente faranno anche un nuovo socket, 1152 o simili.

Quindi Intel prosegue nella sua politica del "socket utile solo quando compri e non per gli upgrade".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^