Processori AMD Ryzen 5000 e compatibilità con le diverse schede madri

Processori AMD Ryzen 5000 e compatibilità con le diverse schede madri

I primi bios beta compatibili con i processori Ryzen 5000 sono già disponibili, mentre altri arriveranno per il debutto ufficiale. Per quelli destinati alle schede madri con chipset AMD 400 bisognerà attendere fino a gennaio 2021

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Processori
AMDRyzenZen
 

A partire dal prossimo 5 novembre saranno messi in commercio i processori AMD Ryzen della serie 5000, soluzioni basate su architettura Zen 3 di nuova generazione costruite con tecnologia produttiva a 7 nanometri. Per questi processori, annunciati con un evento in streaming nei giorni scorsi, ci si attendono versioni sino a 16 core con 4 modelli che verranno inizialmente resi disponibili e presumibilmente altri che arriveranno in seguito.

AMD non prevede il debutto di nuovi chipset per questi processori, che continueranno ad essere compatibili con le schede madri Socket AM4 basate sui chipset AMD delle serie 400 e 500 già in commercio. Sarà ovviamente necessario adeguarne i bios e questo avverrà con tempistiche differenti a seconda del chipset adottato.

Per le schede madri con chipset AMD 500 sono disponibili già ora i bios aggiornati alla versione AGESA 1.0.8.0 che implementa compatibilità con le nuove CPU Ryzen 5000. Per il debutto ufficiale dei processori, che avverrà come evidenziato a inizio novembre, i produttori avranno nuovamente aggiornato i propri bios alla versione AGESA 1.1.0.0 o superiore così da garantire le migliori prestazioni possibili.

Tempistiche differenti per le schede madri basate su chipset AMD 400, per le quali i produttori e AMD sono al lavoro in questo momento per lo sviluppo delle versioni adatte alla compatibilità. AMD segnala che le prime versioni di bios beta compatibili con i processori Ryzen 5000 saranno rese disponibili ai clienti a partire dal mese di gennaio 2021: questo implica che almeno inizialmente i processori Ryzen 5000 potranno essere utilizzati unicamente con le più recenti schede madri basate su chipset AMD 500. Esclusa la compatibilità con i modelli basati su chipset AMD 300: si tratta della prima generazione di schede madri per processori AMD Ryzen, che hanno debuttato in commercio nel corso della primavera 2017.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
silviop12 Ottobre 2020, 15:37 #1

Chissa se qualcuno fara' un bell hack....

...per poter far funzionare il pcie 4.0 su chipset 400
F1r3st0rm12 Ottobre 2020, 15:52 #2
si ma se sulle schede madri 400 non mettono chip pciex 4.0 puoi fare tutti gli hack che vuoi ma hai il pciex 4.0
acerbo12 Ottobre 2020, 16:02 #3
Mi sa che alla fine mi prendo un "vecchio" Ryzen 7 3700X con mobo B55.
Se tutto va bene qua bisogna aspettare metà novembre per avere il 5600X che al lancio sarà l'unica proposta con tdp a 65W e costerà probabilmente come il 3700X che ha 8 core.
piani12 Ottobre 2020, 16:54 #4
Originariamente inviato da: F1r3st0rm
si ma se sulle schede madri 400 non mettono chip pciex 4.0 puoi fare tutti gli hack che vuoi ma hai il pciex 4.0


Il primo canale PCI è comandato dalla CPU e per una settimana abbiamo avuto il pciex 4.0 sulla B450, poi amd ha chiesto ai produttori di modificare i bios.
Lithios12 Ottobre 2020, 17:43 #5
Non so perchè ma sono quasi sicuro che gira e rigira, tra qualche mese avremmo anche i primi BIOS compatibili per la serie 300. Con i dovuto compromessi ovviamente...
Opteranium12 Ottobre 2020, 22:16 #6
Originariamente inviato da: Lithios
Non so perchè ma sono quasi sicuro che gira e rigira, tra qualche mese avremmo anche i primi BIOS compatibili per la serie 300. Con i dovuto compromessi ovviamente...

non penso, non conviene né ad amd né ai produttori. Chi ha la serie 300 si dovrà "accontentare" di zen 2
cla512 Ottobre 2020, 23:19 #7
Originariamente inviato da: Opteranium
non penso, non conviene né ad amd né ai produttori. Chi ha la serie 300 si dovrà "accontentare" di zen 2


Infatti io in questo momento con un ryzen 7 1700 ed una x370 sto rimuginando se prendere un 3700x (se arriva ad un buon prezzo) e tirare avanti qualche altro anno o se rimanere così e aspettare le nuove generazioni con nuovo socket. Forse con un 3700x indugiando un paio di anni potrei saltare la prima generazione del nuovo socket con DDR5 e aspettare un miglior supporto ed un abbassamento dei prezzi delle nuove RAM. Bo vediamo come evolve il mercato con i nuovi Ryzen 5000 nei negozi.
Mparlav13 Ottobre 2020, 11:32 #8
Personalmente farò un upgrade dal 1700 al 3900X e tirerò avanti almeno altri 2 anni.
Certo anche meglio il 3950x, ma solo se riceverà grossi tagli di prezzo.

Penso che i prezzi delle DDR5 resteranno elevati per tutto il 2022, quindi il cambio di piattaforma posso farlo con tutta calma.
demonsmaycry8413 Ottobre 2020, 13:27 #9
io ho preso un 3800xt passando da un 1700...che dire la differenza si vede anche se pensavo qualcosa inpiù cmq sono abbastanza soddisfatto....ma il 1700 faceva ancora il suo porco lavoro....certo che i prezzi di questi ryzen 8 core sono follia pure...a quel punto prenderei un intel sicuro...che si dica quello che si vuole ma la frequenza in certe situazioni comanda sempre :/
DukeIT13 Ottobre 2020, 13:49 #10
Originariamente inviato da: demonsmaycry84
io ho preso un 3800xt passando da un 1700...che dire la differenza si vede anche se pensavo qualcosa inpiù cmq sono abbastanza soddisfatto....ma il 1700 faceva ancora il suo porco lavoro....certo che i prezzi di questi ryzen 8 core sono follia pure...a quel punto prenderei un intel sicuro...che si dica quello che si vuole ma la frequenza in certe situazioni comanda sempre :/

Se comanda la frequenza lo si vedrà con i primi test. Con il miglioramento dell'IPC di AMD, ho paura che anche in ST rimanga poco ad Intel con questa generazione. Che poi le frequenze di questi Ryzen vanno da 4.6 a 4.9 Ghz...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^