Processori AMD per il 2011: cambiano alcune date di lancio

Processori AMD per il 2011: cambiano alcune date di lancio

AMD anticipa il debutto delle soluzioni Ontario, APU per sistemi di piccole dimensioni e basso consumo, posticipando quello delle soluzioni Llano

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:02 nel canale Processori
AMD
 

La scorsa settimana AMD ha reso disponibili i propri risultati finanziari per il secondo trimestre 2010, riportando una crescita del fatturato sia su base trimestrale come annuale, con un risultato netto negativo per meno di 50 milioni di dollari giustificato di fatto dall'impatto dei conti negativi di GlobalFoundries, azienda della quale AMD detiene una quota di minoranza.

Nel corso dei commenti ai risultati il CEO di AMD, Dirk Meyer, ha reso disponibili varie informazioni sulle future generazioni di processori che AMD intende immettere in commercio nel corso del 2011. Questo sarà un anno importante per AMD, chiamata al debutto di due nuove famiglie di architetture di processore (Bobcat e Bulldozer) oltre alla prima generazione di soluzioni della famiglia Fusion, con GPU e CPU integrate.

Partiamo da Llano, processori con architettura quad core che integrano al proprio interno anche una GPU. Per queste architetture, appartenenti alla famiglia Fusion, il debutto è previsto nel corso della prima metà del 2011, indicazione che è allineata a quanto ufficialmente riportato nella roadmap dei processori AMD ma che prevederebbe un lieve delay rispetto a quanto inizialmente atteso, quantificato in circa 2 mesi e giustificato da alcuni problemi di rese produttive registrati nel passaggio alla tecnologia a 32 nanometri.

Per le soluzioni Ontario, nome che indica le APU AMD, la commercializzazione ai partner avverrà a partire dal quarto trimestre 2010, con debutto sul mercato nel corso dei primi mesi del 2011. Tra Ontario e Llano, quindi, è avvenuto di fatto uno scambio di posizioni rispetto a quanto inizialmente indicato, con riferimento alle tempistiche di introduzione sul mercato.

Le soluzioni basate su architettura Ontario integrano componente CPU basata su architettura Bobcat, a basso consumo, in abbinamento a GPU con supporto alle API DirectX 11 e controller memoria DDR3 integrato. L'ambito di utilizzo di riferimento di queste soluzioni è quello in sistemi notebook di più ridotte dimensioni, andando quantomeno sulla carta a proporsi quali dirette concorrenti delle soluzioni Intel Atom, benché almeno in teoria con prestazioni velocistiche superiori.

Le APU Ontario potrebbero trovare utilizzo anche in sistemi tablet, ma quantomeno al momento attuale il produttore americano non sembra intenzionato a utilizzare tali architetture per questa nuova generazione di dispositivi. Non è stata fornita una chiara e diretta spiegazione a riguardo; possibile quindi che tale decisione sia legata a limiti tecnici in termini di ridotti consumi, oppure semplicemente questioni di opportunità di mercato.

Dirk Meyer non ha fornito indicazioni con riferimento alle tempistiche di debutto delle soluzioni basate su architettura Bulldozer, destinate all'utilizzo sia in processori server e workstation della famiglia Opteron sia in quelle desktop top di gamma basate sulla piattaforma Scorpius. Si presume, di conseguenza, che per queste cpu le tempistiche di debutto siano rimaste invariate rispetto a quanto inizialmente comunicato. Al momento attuale AMD ha completato la fase di tape out di questa classe di processori, predisponendo i primi test con i partner.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MikDic20 Luglio 2010, 09:34 #1
E' mia natura sostenere i "più deboli" non solo per carita cristiana, ma anche perche a medio termine ne benificiamo tutti con una concorrenza migliore. Ultimamente prendo e consiglio solo amd, e sono un felice possessore di un Dell con x6 1055t. Comunque neanche l'AMD stessa è fuori da queste regole, leggi prezzi alti della 5x00 dopo un anno.
AMD diceva che avrebbe diminuto il gap della miniaturizzazione 130->90->65->45->32->28 nm a meno di un anno da intel, invece continua ad essere due anni dietro, nonostante il nuovo processo produttivo a 45 dopo l'ultima revisione è tutt'altro che obsoleto: i suoi proci consumano poco e salgono di frequenza che è una meraviglia.
opt3ron20 Luglio 2010, 09:51 #2
Ma i nuovi processori con apu sono di derivazione phenom 2 o bulldozer ?
WaywardPine20 Luglio 2010, 10:14 #3
Originariamente inviato da: opt3ron
Ma i nuovi processori con apu sono di derivazione phenom 2 o bulldozer ?


La microarchitettura delle CPU/GPU Ontario si chiama Bobcat (è scritto nell'articolo, bastava leggere) ed è significativamente diversa sia da K10 che da Bulldozer, essendo pensata per i dispositivi a basso consumo.

Le CPU/GPU Llano, invece, sono basate su K10.
ghiltanas20 Luglio 2010, 10:20 #4
se con bulldozzer hanno gia effettuato il tapeout, é plausibile aspettarseli già dal q1 2011, oppure si va + in la?
actarus_7720 Luglio 2010, 10:22 #5
Sono interessato alla piattaforma che va a scontrarsi contro i proci Atom. Credo che in quell'ambito sia piuttosto alla portata di AMD fornire un prodotto di gran lunga più prestante della controparte Intel. Gli Atom sono processori sufficienti per lo stretto ambito per cui sono stati progettati e quindi se AMD sarà riuscita a produrre un processore che allo stesso prezzo possa garantire buone prestazioni anche su netbook beh direi che possa avvantaggiarsi non di poco, ostruzionismo dei grandi assembatori nonchè rivenditori di pc a parte, visto che i netbook si vendono esclusivamente di marca e si trovano spesso presso grandi catene di distribuzione.

Però è d'obbligo offrire prestazioni ben superiori perchè Intel a quella data potrebbe recuperare alla grande visto che fin troppo se ne è approfittata della situazione di assoluta non concorrenza nell'ambito dei mininotebook.
hackaro7520 Luglio 2010, 12:37 #6

una domanda un po' OT ...

mi fa piacere che malgrado la difficoltà nella competizione con un colosso come Intel AMD riesca sempre a difendersi bene !

Chiedo consiglio: attualmente ho un Intel E8600 (3,33GHz) con 8GB di DDR2-800 ... vorrei avere un po' più di potenza elaborativa per montaggio video, photoshop ed elaborazione file raw.

Sono molto indeciso tra prendere:

1) Intel Q9650 (il QX9770 non si trova più e costa un botto) e spendere circa 270EUR ed avere 4 core al posto di 2 cloccati quasi uguali (3GHz);
2) anche mobo e prendere l'ASUS M3A79-T Deluxe con procio AMD Phenom X6 1090T e spendere circa 400EUR ; ma conservare le RAM DDR2 anche se sono a 800 e non a 1066. (quanto perdo in termini di banda passante con le RAM)
3) spendere molto di più e prendere i7 930 con DDR3 e nuova mobo x58 ma lasciarci giù 800EUR abbondanti! :-(

Che consigliate in termini di miglior rapporto prezzo/prestazioni?
Quanto sono lontani/vicini le 3 soluzioni in termini di capacità elaborativa?

grazie a tutti per le risposte!

buona giornata
angel11020 Luglio 2010, 13:22 #7
Originariamente inviato da: MikDic
E' mia natura sostenere i "più deboli" non solo per carita cristiana, ma anche perche a medio termine ne benificiamo tutti con una concorrenza migliore. Ultimamente prendo e consiglio solo amd, e sono un felice possessore di un Dell con x6 1055t. Comunque neanche l'AMD stessa è fuori da queste regole, leggi prezzi alti della 5x00 dopo un anno.
AMD diceva che avrebbe diminuto il gap della miniaturizzazione 130->90->65->45->32->28 nm a meno di un anno da intel, invece continua ad essere due anni dietro, nonostante il nuovo processo produttivo a 45 dopo l'ultima revisione è tutt'altro che obsoleto: i suoi proci consumano poco e salgono di frequenza che è una meraviglia.


Condivido la tua filosofia, anch'io sono da circa 12 anni un supporter AMD senza la quale non avremmo nessuna concorrenza.
Sui prezzi alti delle schede 5x00, devo dissentire.. in questo periodo di crisi nera preferisco che AMD guadagni un pò di soldi (nostri) anche se è capacissima di abbassare i prezzi quando vuole. Ricordiamoci della concorrenza spietata e sleale di Intel, dell'incauto acquisto di Ati ad un prezzo fuori mercato e dello spin off di produzione di pochi mesi fa e nonostante tutto è ancora in piedi e finalmente ha un bilancio in attivo.
Ovviamente non dico che AMD debba mantenere a vita i prezzi alti.. anch'io auspico una possibile riduzione.. ma non adesso solo quando la situazione complessiva di AMD lo permetterà.
marchigiano20 Luglio 2010, 13:35 #8
Originariamente inviato da: hackaro75
1) Intel Q9650 (il QX9770 non si trova più e costa un botto) e spendere circa 270EUR ed avere 4 core al posto di 2 cloccati quasi uguali (3GHz);
2) anche mobo e prendere l'ASUS M3A79-T Deluxe con procio AMD Phenom X6 1090T e spendere circa 400EUR ; ma conservare le RAM DDR2 anche se sono a 800 e non a 1066. (quanto perdo in termini di banda passante con le RAM)
3) spendere molto di più e prendere i7 930 con DDR3 e nuova mobo x58 ma lasciarci giù 800EUR abbondanti! :-(


4) prendi un 4core 775 più economico, ci stanno sui 160€ e li clocchi un pochino
qaz220 Luglio 2010, 13:42 #9
compra asus m3a79-t amd phenom x6 1090t e la spesa migliore non comprare il 775 spendi i tuoi soldi male cumunque io ho sia intel che amd 1090t e va veramente bene
MikDic20 Luglio 2010, 16:41 #10
>> x angel110
Sono daccordo che AMD deve oggi guadagnare di più, ed il fatto che tiene alti i prezzo di delle gpu sono ossigeno puro per reinvestire !!! Ho detto delle gpu 5x00 solo per sottolineare le leggi di mercato. In effetti l'acquisto di ATI da parte di AMD non fu un grande affare: strapagata propio prima del periodo nerissimo dell'uscita della 2900xt , peggio della Fermi di oggi ... che scalda ma ha le prestazioni... Ancora oggi AMD+ATI vale meno di quanto pago' ATI !!!! AMD avesse aspettato un po e se la sarebbe portata a casa a due soldi (o quasi...)
E sono altrettanto incazzato perche intel ha portato AMD ad un passo del fallimento, con politiche sporche; se amd avesse fatto la fine di VIA, NextGen, Matrox o alti ex pezzi da 90.. oggi avremmo forse i prescott 2 come top di gamma.... I soldi della maximulta europea e la transazione con AMD sono spiccioli per intel, (un trimestre di utili...) . Faccio notare come gli utili di Intel sono quasi il doppio del fatturato dell'intera amd+ati
Spero per il bene di tutti che AMD si riprenda alla grande

Se vuoi uniamo i post e li sottoscriviamo, vista la piena assonanza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^