Processori AMD a 65nm: in arrivo a dicembre?

Processori AMD a 65nm: in arrivo a dicembre?

Secondo alcune indiscrezioni la compagnia di Sunnyvale avvierà la messa in commercio dei primi processori a 65nanometri nel corso del mese di Dicembre

di pubblicata il , alle 14:29 nel canale Processori
AMD
 

Il sito web HKEPC è venuto a conoscenza di alcune informazioni secondo le quali le prime CPU a 65 nanometri di AMD saranno in commercio, dapprima sul canale OEM, nel mese di Dicembre 2006. Nel canale retail tali prodotti arriveranno invece nel corso del 2007 e solamente nella versione Dual Core.

In particolare sono previsti 4 modelli, e precisamente: Athlon 64x2 4200+, Athlon 64x2 4400+, Athlon 64x2 4600+ e Athlon 64x2 4800+, le cui caratteristiche tecniche sono riassunte in tabella:

Modello
Frequenza di Clock
Cache
Core
TDP
Athlon 64 FX
FX-64
3.0GHz
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Windsor 90nm SOI
125W
FX-62
2.8GHz
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Windsor 90nm SOI
125W
Athlon 64 X2
5400+
2.8GHz
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
5200+
2.6GHz
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
5000+
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
4800+
2.4GHz
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Brisbane 65nm SOI
N/A
4800+
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
4600+
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Brisbane 65nm SOI
N/A
4600+
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
4400+
2.2GHz
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Brisbane 65nm SOI
N/A
4400+
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
4200+
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Brisbane 65nm SOI
N/A
4200+
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
4000+
2.0GHz
L1: 128KB x 2
L2: 1MB x 2
Windsor 90nm SOI
89W
3800+
L1: 128KB x 2
L2: 512KB x 2
Windsor 90nm SOI
89W

I processori a 65 nanometri Athlon 64x2 saranno basati su core identificati con il nome in codice di Brisbane e saranno realizzati con tecnologie quali Stress Memorization e Strained Silicon che permettono di abbassare il consumo energetico. Tutti i processori elencati in tabella sono per piattaforme Socket AM2, AMD64, AMD Virtualization Technology e tecnologia Cool'n'Quiet.

I core Brisbane non andranno a rimpiazzare i processori basati su core Windsor, i quali resteranno sul mercato nel corso della transizione. Non solo: osservando attentamente la tabella si può notare come saranno proprio i processori di fascia più alta (Athlon 64x2 5000+, Athlon 64x2 5200+, Athlon 64x2 5400+, FX-62 e FX-64) ad utilizzare core Windsor.

La casa di Sunnyvale inoltre non ha piani per portare sul mercato processori single core a 65 nanometri. Nella seconda metà del 2007 AMD commercializzerà i processori Sempron a 65 nanometri, conosciuti con il nome in codice di Sparta.

Al fine di contenere i problemi di fornitura, la produzione sarà avviata negli stabilimenti Fab36, Fab12, Fab30 e Fab8, collaborando inoltre con Chartered Semiconductor a Singapore.

Fonte: HKEPC

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
runk15 Maggio 2006, 14:35 #1
ottima notizia....ma non ho capito se saranno anche per 939,se si e quali?!
dwfgerw15 Maggio 2006, 14:38 #2
i processori a 65nm, dovrebbero essere anche i primi ad utilizzare la nuova revision dell'architettura K8, nota ora con il nome in codice K8L
tiatek15 Maggio 2006, 14:44 #3

speriamo che i nuovi sempron a 65 nanometri costano meno e siano piu overcloccabili piu di quelli odierni
Pistolpete15 Maggio 2006, 14:49 #4
saranno realizzati con tecnologie quali Stress Memorization e Strained Silicon che permettono di abbassare il consumo energetico.

qui http://www.tomshw.it/news.php?newsid=6522
l'articolo dice

I nuovi Athlon 64 X2 a 65nm - Brisbane - saranno prodotti utilizzando le tecnologie Strees Memorization e 3rd Strained Silicon, migliorando la capacità elettronica del 42%, permettendo consumi più ridotti.

Qualcuno può prevedere di quanto si abbasseranno i consumi o non è possibile?
Bluknigth15 Maggio 2006, 14:50 #5
Quello che fa riflettere è la strategia di AMD nell'implementazione del processo produttivo.

Non sta cercando di produrre i processori di punta a 65nm perchè evidentemente non sente il bisogno impellente di aggiungere qualche centinaio di MHz ai suoi processori.

D'altro canto riducendo i costi di produzione dei processori più venduti entry e mid level aumenta di conseguenza i guadagni.

In effetti sui quasi 1000€ degli FX incide poco la resa produttiva del processo, soprattutto se si guarda quanti ne vendono....

Il fatto che poi non rincorra le prestazioni con il vicino avvento di Conroe, mi fa pensare che sia contenta della situazione attuale e che probabilmente se non riuscirà a dare battaglia sulle prestazioni la darà quantomeno sui prezzi.... Sempre che non abbia proonta qualche sorpresa o che non sappia che Conroe non è così performante come dicono...
bartolino320015 Maggio 2006, 14:53 #6
In pratica AMD è sempre uno step dietro ma a prezzi più alti!!!
Intanto rimane sui 90 nanometri ancora a lungo e passerà a 65 quando ormai il processo nelle fonderie sarà già diventato più economico.
Intel è paracchio avanti in merito e nonostante i costi sopportati offre cpu a prezzo più vantaggioso.
Cara AMD svegliati perchè così comincio a non digerirti più!!!
quartz15 Maggio 2006, 14:57 #7
Senza dire che anche gli FX iniziano ad avere un TDP degno dei peggiori Netburst (acnhe se è il TDP max).
sonountoro15 Maggio 2006, 15:03 #8

Mi chiedevo...

Ma non sarebbe ora di eliminare quel numero fittizio che corrisponde al modello e trovare una via più semplice per indicare i processori?
magilvia15 Maggio 2006, 15:19 #9
In pratica AMD è sempre uno step dietro ma a prezzi più alti!!!
Intanto rimane sui 90 nanometri ancora a lungo e passerà a 65 quando ormai il processo nelle fonderie sarà già diventato più economico.
Intel è paracchio avanti in merito e nonostante i costi sopportati offre cpu a prezzo più vantaggioso.

Mah non capisco perchè vi ostinate a considerare il rapporto processo produttivo/costo. Per me il rapporto più significativo è il rapporto performance/prezzo e se ho una cpu migliore in base a quest'ultimo rapporto se anche me la danno a 1000nm cosa mi importa ?
Al limite si può considerare il rapporto consumo/prestazioni ma guardare il processo produttivo come discriminante mi sembra quantomeno fuorviante.
capitan_crasy15 Maggio 2006, 15:20 #10
Originariamente inviato da: dwfgerw
i processori a 65nm, dovrebbero essere anche i primi ad utilizzare la nuova revision dell'architettura K8, nota ora con il nome in codice K8L

non credo che i primi 65nm ( core Brisbane ) saranno i K8L, il fatto che la cache rimane uguale come quantità agli attuali step a 90nm non è un buon segno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^