Processor number di Intel: nuove informazioni

Processor number di Intel: nuove informazioni

Emergono nuovi dettagli sul processor number che Intel introdurrà con le prossime generazioni di processori Pentium 4 e Celeron. Molti numeri, ma maggiore chiarezza per il mercato

di pubblicata il , alle 10:55 nel canale Processori
Intel
 

In occasione del CeBit di Hannover Intel ha ufficialmente introdotto il proprio Processor Number, strumento con il quale verranno indicate le prossime generazioni di processori Intel.

Abbiamo analizzato in dettaglio, con questo focus, le scelte alla base del nuovo approccio di Intel per indicare i vari processori disponibili in commercio. La finalità ultima è quella di fornire una più dettagliata informazione ai propri consumatori, evitando che vi possano essere fraintendimenti circa le effettive prestazioni velocistiche delle cpu.

Sul sito web Anandtech, a questo indirizzo, è stato pubblicato un report non ufficiale contenente nuove informazioni sul Processor Number di Intel. In particolare, sono stati indicati processor number specifici per varie versioni di processori Intel Pentium 4 e Celeron attualmente in commercio.

Di seguito due schemi, indicanti rispettivamente i processor number per le cpu Intel Pentium 4 Socket 775 LGA e Celeron Socket 775 LGA.

roadmap_intel_anantech_pn_1.gif
fonte: anandtech

roadmap_intel_anantech_pn_2.gif
fonte: anandtech

Questa informazione può sembrare contraddire quanto ci è stato anticipato da Intel nel corso di un meeting al CeBit di Hannover: a nessun processore Intel attualmente in commercio verrà assegnato un product number, mentre solo le cpu di prossima introduzione passeranno al nuovo sistema.

Osservando nel dettaglio i due schemi, tuttavia, si evidenzia come quelli riportati siano processor number per cpu Intel solo in versione Socket 775 LGA, quindi ancora da introdurre sul mercato.
Il fatto che siano disponibili processori Pentium 4 dalle caratteristiche simili, operanti alle stesse frequenze di clock ma basati su Socket 478, non rappresenta una negazione di quanto affermato da Intel. E' presumibile che processori identici, differenziati solo dal Socket, possano utilizzare lo stesso Processor Number ma Intel non abbinerà questa caratteristica a cpu Pentium 4 già disponibili in commercio.

Da segnalare come i Product Number per le cpu Celeron abbiano una scalabilità ben differente rispetto a quelli adottati per le cpu Pentium 4. Mancano dettagli per le versioni di cpu Pentium 4 Prescott con frequenze di clock da 3,6 Ghz in poi, ma verificando l'andamento delle versioni dal clock inferiore non è difficile prevedere che verranno utilizzati model 560, 570 e 580 per questi processori.
La serie 7xx, infine, è destinata solo alle cpu Pentium 4 Extreme Edition, che nonostante siano già in commercio saranno le uniche ad adottare questa nuova caratteristica.

Personalmente ritengo apprezzabile la nuova strada intrapresa da Intel con il Processor Number. La finalità, questo è evidente, è cercare un miglior posizionamento per i processori Pentium M quando confrontati a quelli con architettura Pentium 4, oltre a svincolare l'indicazione delle pure prestazioni velocistiche dalla sola frequenza di clock. Se questa novità di Intel permetterà, come penso, di fornire migliori e più pratici strumenti di scelta per i consumatori sarà solo un beneficio per tutto il mercato.

Intel ha più volte rimarcato di non voler in nessun modo nascondere le caratteristiche tecniche delle proprie cpu con il Processor Number. Frequenza di clock, tipo di Core, quantitativo e tipologie di Cache e supporto a funzionalità particolari come Hyper-Threading verranno sempre specificate immediatamente dopo il Processor Number, ma quest'ultimo parametro potrà rappresentare un'efficace e chiara sintesi per quei potenziali clienti che sono a digiuno delle peculiarità tecniche dei vari processori disponibili in commercio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

48 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lord Archimonde31 Marzo 2004, 11:04 #1
Mi sembra una mossa da scompisciarsi...se non fosse che aumentera' il casino e freghera' tanta gente
Oltre al MN AMD adesso tocchera' imparare anche quello intel
Dove e' finita la forza dei megahertz? il povero negoziante non potra' piu' riempirsi la bocca coi numeroni, fa piu' effetto il 64 bit dell'Athlon
Com'e' che non vedo clock superiori ai 4 GHz?
il conte31 Marzo 2004, 11:14 #2

Ma questo numerino...

è indice delle massime prestazioni ottenibili nel caso si sfruttino tutte le features disponibili nella CPU o è indice di solo forza bruta? Nel senso un 760 si viene a essere un 760 (rispetto ad un 530, quasi un 50% in più di "numerino"...) solo perchè con istruzioni non disponibili nelle altre versioni riesce a ottenere performance superiori in particolari campi o rulla effettivamente sensibilmente di più ed eccelle nei casi di ottimizzazione? Grazie...
Dumah Brazorf31 Marzo 2004, 11:20 #3
No, penso sia come con le BMW, la serie 7 è + potente e figacciosa della serie 5 ma non certamente + potente in percentuale rispetto al nome!!!
benotto31 Marzo 2004, 11:21 #4
Le news di Paolo Corsini sono sempre ottime e la fonte è sempre citata, cosa che trovo molto seria e decisamente apprezzabile.

P.s. Credo ci sia un refuso sulla quantità di cache L2 dei P4EE.
Dumah Brazorf31 Marzo 2004, 11:23 #5
Dimenticavo: notate come del Prescott 2.8GHz esistano 2 versioni differenti ma con lo stesso PN. Spero sia un errore di battitura, o che cmq modifichino la tabella + avanti perchè questo sarebbe fregare l'utente.
Ciao.
vincino31 Marzo 2004, 11:24 #6
No a me sembra giusta... il P4EE ha cache aggiuntiva di terzo livello, ma quella L2 è di 512K!
benotto31 Marzo 2004, 11:39 #7
...vero!
supermarchino31 Marzo 2004, 11:41 #8
"Personalmente ritengo apprezzabile la nuova strada intrapresa da Intel con il Processor Number. "

Dopo aver fregato MILIONI di persone con l'abbassamento dell'IPC, l'aumento dei consumi, e clock di fatto fasullo? Parliamo del Willamette? Del Celeron P4? Dell'inutile stufetta che è il Prescott?

E' l'ennesima trovata per confondere le acque... cara Intel oramai ti conosco bene, e il P4 (e il tualatin ucciso) col suo disprezzo per il risparmio energetico si aggiunge al tentativo del serial number del pentium 3, ai moltiplicatori bloccati da lungo tempo, ai mille cambi di socket e alle incompatibilità create APPOSTA (tualatin, vero? socket 423, vero?), e all'aver ideato PALLADIUM (www.complessita.it/tcpa).

Le cpu Intel (centrino è un'eccezione) non le considero oramai più da quasi un lustro.
Hero31 Marzo 2004, 12:04 #9
..e la storia che i numeri negli states non si potevano proteggere da copyright?!? ..forse i tempi sono cambiati e ad Amd e ad Intel non interessa?
matteos31 Marzo 2004, 12:09 #10
imho
il discorso del copyright non c'entra perchè sarà pentium4 730..ecc

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^