Previsto un buon successo per i sistemi notebook CULV

Previsto un buon successo per i sistemi notebook CULV

Le previsioni parlano di una incidenza dei processori Intel CULV attorno al 10% del totale delle soluzioni per notebook, esclusi netbook

di pubblicata il , alle 15:20 nel canale Processori
Intel
 

Intel sta per presentare le proprie cpu della famiglia CULV, Consumer Ultra Low Voltage, destinate all'abbinamento con notebook di tipo thin & light, capaci di abbinare buoni livelli prestazionali e funzionalità superiore a quella di un netbook con elevata autonomia di funzionamento.

Sarà importante per Intel e i propri partner posizionare correttamente queste nuove soluzioni, distinguendole dalla miriade di netbook disponibili in commercio. I sistemi basati su questi processori sono infatti a tutti gli effetti dei notebook di ridotte dimensioni, senza tutte le limitazioni d'uso che caratterizzano i netbook per loro natura.

Stando alle stime di DRAM Exchange, Intel prevede di commercializzare tra 8 e 10 milioni di processori CULV nel corso del 2009, volume che dovrebbe incidere tra il 7 e il 9% del totale di mercato delle soluzioni portatili non netbook.

I sistemi basati su processori CULV potrebbero adottare architettura single core, derivata da quella Core 2 e non quindi basata sull'architettura Atom. Le conseguenze di questo saranno livelli di consumo inferiori a tradizionali notebook ma non così ridotti come le cpu Atom, bilanciati da prestazioni velocistiche valide per produttività personale e in ogni caso superiori a quelle ottenibili con tradizionali netbook.

Intel non ha ancora ufficialmente comunicato quali saranno i processori appartenenti alla famiglia CULV. E' molto probabile, stando alle informazioni attualmente disponibili, che il modello Core 2 Solo SU3500 entri in questa categoria. Basato su architettura single core con frequenza di clock di 1,4 GHz, questo processore opera con un TDP massimo contenuto in soli 5,5 Watt stando alle specifiche tecniche fornite da Intel.

Il debutto dei primi sistemi CULV è previsto in concomitanza con il Computex di Taipei, evento che aprirà i battenti nel corso della prima settimana di Giugno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto14 Maggio 2009, 15:27 #1

a livello prestazionale

non ricordo bene come se la cava AMD con la sua piattaforma NEO che di fatto,è la controparte di CULV.
qualcuno se lo ricorda?
BlueKnight14 Maggio 2009, 15:29 #2
Oh.. finalmente!

Fuori dai maroni questi Atom inutili!!!

Comunque furba la mossa di Intel.. prima riempie il mercato di CPU dai bassi consumi e poco prestanti.. ora rilascia prodotti che consumano poco come i precedenti, ma avranno prestazioni come minimo tre volte superiori se derivano dall'architettura Core... e via a "buttare" i vecchi netbook per acquistare i prodotti nuovi.
nickmot14 Maggio 2009, 15:40 #3
Ma chi li sceglie i nom delle nuove architetture?
CULV, LLANO, CALPELLA

Mahonar14 Maggio 2009, 15:44 #4
è perchè hanno il chiodo fisso di mettercelo a quel servizio
Xeus3214 Maggio 2009, 15:51 #5
Originariamente inviato da: supertigrotto
non ricordo bene come se la cava AMD con la sua piattaforma NEO che di fatto,è la controparte di CULV.
qualcuno se lo ricorda?


AMD con architettura NEO ha un K10 sigle core (athlon 64) e questo anno un dual core. Il bello delle soluzioni AMD è la presenza di una Radeo HD3410.

Sarà una bella battaglia anche se probabilmente in queste soluzioni sarà meglio non guardare solo al processore ma a un buon sistema bilanciato.
teodelux9914 Maggio 2009, 16:03 #6
dai però...non fanno così schifo sti atom...alla fine i netbook servono per navigare,vedersi qualche film,videoscrittura,mail...mi pare che ci stiano dietro senza problemi...

più che altro non vedo l'ora di conoscere qualche utonto che si piglia un core2 sigle core...non sapendo che che ha un slo core,non due o quattro come ormai il mercato ci ha abituato
Mparlav14 Maggio 2009, 16:11 #7
Con l'Athlon Neo 1.6GHz ho trovato in commercio solo l'Hp DV2 1010EL, e costa poco meno di 600 euro ivato.
Con la x1250 integrata.
Quello con la HD3410 costa quasi 750 euro.
Con questi prezzi, più che insidiare i "netbook", penso che attaccheranno la fascia bassa dei notebook: quelli col 15.4", 2.5-3Kg di peso, ma che cmq partono dai 400 euro circa
Squall Strife14 Maggio 2009, 16:22 #8
Originariamente inviato da: nickmot
Ma chi li sceglie i nom delle nuove architetture?
CULV, LLANO, CALPELLA



E' tutto un messaggio subliminale...:

[I]Hai comprato un processore ATOM? Adesso ti fai inCULV[/I] e lo prendi neLLANO, perchè hai fatto un acquisto a CALPELLA!

Scusate ma non resistevo, dovevo postarlo ahahahah
tmx14 Maggio 2009, 16:38 #9
"...derivata da quella Core 2 e non quindi basata sull'architettura Atom"

ALLELUJA!
viger14 Maggio 2009, 16:42 #10
Sono gia in vendita da qualche giorno sulla serie Acer Timeline queste CPU da 5,5 watt. (Neo di Amd consuma 15 Watt)

Su questa serie Acer per il 13,3" dichiara 9 ore di autonomia ad un prezzo di 599 euro per core Solo 1,4Giga, lcd a led peso di 1,6 kili e 4500HD, quindi salutiamo pure (senza molto rammarico da parte mia) l' era dei netbook da 400 euro con gma, atom e schermini da 600pixel.

Direi prezzi da primato considerando che queste cpu fanno al Super PI 1M 49 sec. contro un Atom che sta a 91 sec, e hanno un chip grafico che accellera tutto (seppur inferiore al Ati X1250 di Neo configurazione base)

Un po di dati

Atom 1600mhz N270 Super PI 32M 7130 consumo 2,5watt
Neo 1600mhz Atlhon Super PI 32M 3006 consumo 15watt
Solo 1330mhz U1500 Super PI 32M 2632 consumo 5watt

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^