Presler: dual Core a 0,065 micron senza HT

Presler: dual Core a 0,065 micron senza HT

Per la prossima generazione di processori Pentium D a 0,065 micron Intel non introdurrà il supporto alla tecnologia HyperThreading

di pubblicata il , alle 14:11 nel canale Processori
Intel
 

Sempre grazie alle informazioni pubblicate dal sito x86-secret, emergono ora nuove informazioni su Presler, evoluzione a 0,065 micron delle cpu Intel Pentium D con architettura Dual Core.

A differenza dei processori Smithfield, attesi al debutto nei prossimi mesi, queste cpu avranno due die distinti e verranno introdotti sul mercato on frequenze di clock variabili da 2,8 GHz a 3,4 GHz. Il nome scelto per queste cpu sarà sempre quello di Pentium D, con processor number variabile da 920 a 950 a seconda della frequenza di clock.

Confermato che Presler, nell'implementazione scelta per i processori Pentium D, non supporterà la tecnologia HyperThreading, al pari di quanto ci si attende per le cpu Pentium D a 0,09 micron basate su Core Smithfield. E' presumibile che le cpu Pentium Extreme Edition basate su questo Core integreranno supporto alla tecnologia HT, come del resto accade ora con il modello Pentium Extreme Edition 840 di prossima introduzione sul mercato.

Fonte: x86-secret.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

89 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ronthalas13 Aprile 2005, 14:30 #1
Senza roadmap alla mano... il che vuol dire che l'HT dual processor ci sarà sugli Extreme e sugli Xeon... si spera almeno.
E ai Celeron D cosa succederà? Saranno i vecchi P4 da 512K di L2 monocore e senza HT... o qualcosa di più performante magari anche con 1MB di cache e l'FSB a 800?
Fx13 Aprile 2005, 14:37 #2
io non ho ben capito... presler da quanto sembra è un pentium D con i due core al posto che in un unico pezzo in due - suppongo per ridurre di molto gli scarti: se hai due core assieme e uno è difettoso, butti via pure quello buono. il core, dalle foto che ho visto, è ancora quello di un prescott... e sarebbe un nuovo processore questo? è semplicemente uno smithfield a 0.065 nm, il che alla fin fine è ancora il solito pentium 4 che sarebbe più che ora di far andare in pensione. senza nulla togliere eh, ma ormai i concetti che ha dietro sono vecchi e bacucchi.
21313 Aprile 2005, 15:24 #3
Devono ancora uscire i dual core a 90 nm che si parla già dei 65 nm: è come per l'uscita del Prescott, se ne è parlato tanto ed alla fine è uscito con + di un anno di ritardo. Con tutti i problemi riscontrati nel passaggio da 130 nm a 90 nm, mi sa che i problemi aumenteranno in via esponenziale per quest'altro cambiamento.
Lucrezio13 Aprile 2005, 15:33 #4
Il passaggio da 90nm a 65nm potrebbe portare ad intel dei benefici in termini di dissipazione termica, così come il passaggio da 130 a 90 li ha portati ad AMD!
Speriamo in bene...
OverCLord13 Aprile 2005, 15:34 #5
Intel deve sperare vivamente di non ritrovarsi i problemi di dissipazione e di varia natura che ha avuto nel passaggio da 130 a 90 nm, altrimenti accumulerebbe ritardi su ritardi e stavolta non se la cavera' facilmente...
Tanner13 Aprile 2005, 16:14 #6
Faccio un po' il troll.
Diciamo che molte di queste discussioni si potrebbero facilmente evitare semplicemente prendendo un bel Athlon64 3500+, che è il procio più potente che abbia mai provato in vita mia (e ne ho provati tanti e di tutti i tipi..)
the.smoothie13 Aprile 2005, 16:16 #7
Certo che una delle feature più interessanti dei Pentium dual core era il fatto che associando l'HT si potevano vedere fino a 4 core logici su una stessa macchina (va bene che se non supportati dal software non te ne fai comunque niente, però...). Senza il supporto all'HT mi sembra una bella segata a questi processori!

(comunque non capirò mai, almeno a livello di buon senso, il fatto di tagliare le gambe ai processori o più in generale a dei buoni prodotti! ... a meno che nn sia un modo come un altro di proporti dei processori venuti fuori meno bene rispetto agli altri, che non funzionano in certe condizioni, ma che comunque in condizioni più rilassate vanno più che bene (evitando così di cestinare dei prodotti comunque fruibili e che genererebbero comunque un guadagno o comunque potrebbero contenere delle perdite).)

Ciauz!
idt_winchip13 Aprile 2005, 17:16 #8
rieccoci col trollerellamento...sai qual'è la migliore cosa secondo me?? evitare commenti di questo tipo, che al max sono un male per i database del forum di hwupgrade. e prendetevi tutti un bel k6 III+ con la gentoo!
thecatman13 Aprile 2005, 20:52 #9
scusate la domanda da ignorante: allora dual core + ht vuol dire che windows rileva 4 cpu giusto? ma allora che win ci si deve mettere uno che si prende il p4 extreme? fra l'altro mipare che questa sia anche la cpu indicata x i giocatori incalliti no? grazie
cdimauro14 Aprile 2005, 09:00 #10
Originariamente inviato da: the.smoothie
Certo che una delle feature più interessanti dei Pentium dual core era il fatto che associando l'HT si potevano vedere fino a 4 core logici su una stessa macchina (va bene che se non supportati dal software non te ne fai comunque niente, però...). Senza il supporto all'HT mi sembra una bella segata a questi processori!

Secondo me fanno bene, invece.
Già in una CPU dual core ci sono i due core che si devono contendere l'accesso alla memoria: con l'HT ci sarebbero 4 thread a farlo, il che potrebbe anche provocare serii problemi di perdita di prestazioni del sistema...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^