Prescott: svelato il nuovo Pentium 4

Prescott: svelato il nuovo Pentium 4

Intel svela all'IDF le prime informazioni sul nuovo Core Pentium 4, caratterizzato dal processo produttivo a 0.09 micron e da 13 nuove istruzioni multimediali

di pubblicata il , alle 16:04 nel canale Processori
Intel
 
La seconda giornata dell'Intel Developer Forum è stata incentrata sulla presentazione ufficiale del nuovo Core Prescott, nome in codice con il quale Intel indica la prossima generazione di cpu Pentium 4 basate su processo produttivo a 0.09 micron.

Sono molti mesi che si parla on line di Prescott, in quanto questo Core dovrebbe integrare un notevole numero di innovazioni destinate ad aumentare nettamente le prestazioni velocistiche delle cpu Pentium 4, oltre a permettere una crescita delle frequenze di clock.

Le innovazioni introdotte in Prescott rispetto all'attuale Core Nortwood utilizzato dai processori Pentium 4 sono le seguenti:
- Cache L2 passata da 512 Kbytes a 1 Mbyte, sempre integrata nel Core e operante alla frequenza di clock della cpu;
- data Cache L1 passata da 8 Kbytes a 16 Kbytes;
- introduzione di 13 nuove istruzioni, le ben note Prescott New Instructions, che dovrebbero velocizzare al pari di SSE e SSE2 l'esecuzione di applicazioni multimediali e 3D;
- miglioramenti introdotti alla funzionalità Hyper-Threading, anche se al momento non è noto di che tipo essi siano;
- supporto a LaGrande, tecnologia che lavorerà in parallelo a quella Palladium di Microsoft.
Prescott verrà commercializzato solo verso la fine del 2003, con frequenze di bus di 800 Mhz e clock a partire da circa 3,2 Ghz. Intel prevede che Prescott, grazie al processo produttivo a 0.09 micron, potrà arrivare a frequenze di lavoro sino a 5 Ghz.

pni.jpg
fonte: anandtech.com


Tra le nuove 13 istruzioni introdotte nel Core Prescott, da segnalare quelle di thread synchronization saranno responsabili di un miglioramento delle prestazioni della tecnologia Hyper-Threading, rimuovendo parte delle sovrapposizioni di thread all'interno del processore.

I nuovi processori Prescott troveranno nelle piattaforme Springdale (i865) e Canterwood (i875) la propria base ideale. Lo schema seguente mostra le caratteristiche tecniche del chipset Canterwood:

canterwood_schema.jpg
fonte: Tom's Hardware


Dotato di supporto ufficiale alla frequenza di bus Quad Pumped di 800 Mhz, Canterwood integrerà controller memoria DDR Dual Channel con la possibilità di utilizzare moduli memoria DDR333 e DDR400.

Tra le più interessanti caratteristiche di questo chipset, rivolto agli utenti più interessati alle massime prestazioni velocistiche, segnaliamo l'Intel Performance Accelerator Technology (PAT), una serie di tweaking che permetteranno a Canterwood di far segnare prestazioni velocistiche più elevate che il chipset Springdale quando abbinato a memoria DDR400.

Non è ben chiaro come PAT permetterà di ottenere superiori prestazioni ma è prevedibile che questo risultato venga ottenuto lavorando sulle latenze e probabilmente introducendo buffer più profondi.

Nel corso del 2004 Intel introdurrà il nuovo Core Tejas, evoluzione del progetto Prescott che dovrebbe utilizzare la frequenza di bus di 1,2 Ghz. Per la prima volta, nel corso di questo IDF, Intel ha pubblicamente annunciato il progetto Tejas ma di questo nuovo Core non sono note, al momento, altre informazioni ufficiali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

131 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OverClocK79®20 Febbraio 2003, 16:11 #1
che dire.......

promette veramente bene

attendiamo

BYEZZZZZZZZZZZ
OSMIUM_modified20 Febbraio 2003, 16:21 #2
Ti sbagli Overclock, promette veramente una latrina. Supporto a LaGrande tecnologia che lavorerà in parallelo a Palladium... Non conosco LaGrande ma l'accostamento al Palladium suona sinistro e mi basta e avanza. Il giorno che introdurranno la Rotturadipalladium passerò agli Apple, parola mia (sempre che non lo introducano anche lì che ritengo estremamente probabile).
devis20 Febbraio 2003, 16:23 #3
- supporto a LaGrande, tecnologia che lavorerà in parallelo a quella Palladium di Microsoft.

AIAIAI
evil_getta20 Febbraio 2003, 16:27 #4

boicottiamo palladium

Non se ne può più di questo palladium. E' solo una forma ufficiale e perfettamente legale di rinuncia alla libertà di fare quel che si vuole con il proprio computer.
Skeletor20 Febbraio 2003, 16:31 #5
hmmm... speriamo solo che AMD riuscirà a contrastare come si deve 'ste belve di Intel..
cristianox20 Febbraio 2003, 16:34 #6
basta non comprare cpu con palladium!
The Mighty Gex20 Febbraio 2003, 16:38 #7
Scusate l'ignoranza ma il palladium che è?
un piccolo Bill dentro al PC?
WhiteParty20 Febbraio 2003, 16:49 #8

La vedo molto dura x AMD

Con queste nuove soluzioni Intel dà un'ulteriore mazzata alla rivale (anche se non ha molto senso parlare di rivali, visto che Amd ha una quota di mercato intorno al 10% contro il 80 e passa di Intel).
Shadrac20 Febbraio 2003, 16:50 #9

Ma siamo impazziti

ma credono ancora che il palladium la passerà liscia.......... PAZZI se uscirà veramente io passerò a linux o amiga OS
seccio20 Febbraio 2003, 16:51 #10

x The Mighty Gex e cristianox

x The Mighty Gex:

Il palladium è una implementazione HW che identifica univocamente il tuo pc dagli altri....in questo modo nn potranno più essere usati liberamente i programmi di share oppure programmini tipo Winamp.Tutto a discapito della nostra privacy e della nostra libertà.
In altre parole ogni componente HW del computer avrà un suo ID unico al mondo(proprio come le schede di rete)...l'abbinamento di ID di cPU,MobO,e schede Audio(Audigy2 ha un sistema molto vicino al palladium) creerà un codice con cui il possessore del PC verrà ...come dire...rintracciato.
Questo è quello che sapevo io.

X cristianox:

I sistemi che hanno il palladium difficilmente accetteranno CPU senza questo sistema. inoltre penso che con l'avvento dei nuovi processori forse intel cambi direttamente socket per evitare il problema.
E cmq anche se tu ci mettessi una CPU senza il palladium rimane semrpe l'ID della MOBO....grazie al quale risalirebbero cmq al proprietario della macchina.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^