Pentium 4 con bus a 1066 MHz entro la fine dell'anno

Pentium 4 con bus a 1066 MHz entro la fine dell'anno

Nuovi dettagli sulla roadmap dei processori Intel: Pentium 4 Prescott con bus Quad Pumped a 1.066 MHz di clock e, possibilmente, versioni con 2 Mbytes di cache L2

di pubblicata il , alle 17:20 nel canale Processori
Intel
 

Sul sito web Anandtech sono stati pubblicati molti interessanti dettagli sulle prossime evoluzioni dei processori Intel Pentium 4 basati su Core Prescott. Il più importante sarà il passaggio alla frequenza di bus Quad Pumped di 1.066 MHz, atteso per il terzo trimestre 2004 con i processori Pentium 4 Extreme Edition a 3,46 GHz di clock e il modello Pentium 4 Prescot a 3,73 GHz di clock.

Queste nuove cpu dovrebbero essere commercializzate in abbinamento al nuovo chipset 925XE, evoluzione della piattaforma Alderwood rispetto alla quale introduce il supporto ufficiale alla nuova frequenza di bus di 1.066 MHz.

Questo dato fa ritenere che i chipset Grantsdale e Alderwood non supporteranno ufficialmente la nuova frequenza di bus Quad Pumped, anche se non pare improbabile che questi chipset possano operare senza problemi a questa nuova frequenza, al pari di quanto accade con gli attuali chipset 865 e 875 con il bus Quad Pumped a 1 GHz.

Le informazioni disponibili sul sito Anandtech indicano, inoltre, che Intel avrebbe intenzione di aumentare la cache L2 integrata nel Core Prescott, passando dagli attuali 1 Mbyte sino a 2 Mbytes. Proprio nella giornata di ieri Intel ha ufficialmente presentato la cpu Pentium M Dothan, soluzione per sistemi notebook dotata di 2 Mbytes di cache L2 on die.

La nuova cpu Pentium 4 Prescott a 3,73 GHz di clock, quindi, dovrebbe integrare 2 Mbytes di cache L2 oltre a supportare ufficialmente la frequenza di bus Quad Pumped di 1.066 MHz. Questa cpu dovrebbe ricevere un processor number pari a 720, risultando essere la prima cpu Pentium 4 Prescott ad entrare nella famiglia di processori 7xx di Intel. Stando alle informazioni attualmente disponibili, anche le prossime generazioni di processore Pentium 4 Extreme Edition dovrebbero entrare a far parte della famiglia 7xx, mentre le cpu Pentium 4 Prescott per Socket 775 LGA utilizzeranno processor number della famiglia 5xx.

Ulteriori dettagli sono disponibili sul sito Anandtech, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

49 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pg08x11 Maggio 2004, 17:24 #1
Intel avrebbe intenzione di aumentare la cache L2 integrata nel Core Prescott, passando dagli attuali 1 Mbyte sino a 2 Mbytes

3,73GHz, 2Mbytes di cache
o affinano il processo produttivo oppure avremo delle belle stufette
Muppolo11 Maggio 2004, 17:25 #2
Mi è venuto il mal di testa...
cionci11 Maggio 2004, 17:25 #3
IMHO belle stufette !!!
IlCarletto11 Maggio 2004, 17:41 #4
ogni anno un fsb diverso.. dove andremo? impazziremo?
zillo7711 Maggio 2004, 17:42 #5
Penso proprio che abbiano in test qualche stepping evoluto, altrimenti con quelle frequenze e cache il consumo sarebbe improponibile.
aceto87611 Maggio 2004, 17:45 #6
Magari questi processori saranno quello che ci si aspettava dal prescott sin dall'inizio,cioè + veloci del northwood(grazie alla cache che riduce la perdita di tempo negli stalli della pipeline)e in grado di scalare in frequenza (grazie alle pipe lunghe).Questo sempre a meno del consumo, che è il vero tallone d'achille.ma magari migliora.Dopotutto dothan a 0,09um consuma come il banias a 0,13um nonostante la cache maggiore(anche qui mi pare a compensare le pipe + lunghe).Quindi questo può far sperare in un miglioramento dei consumi.
Io dico questo pur essendo un aficionado di amd e non avendo mai avuto intel dai tempi del 486
aceto87611 Maggio 2004, 17:48 #7
Senza dimenticare che il bus a 1066 darebbe un fortissimo boost(come era successo già col northwood), perchè i processori netburst sembrano molto sensibili alla bandwidth
frankie11 Maggio 2004, 17:49 #8
mi puzza di inseguimento di hypertransoprt a 1Ghz...

ah forse è puzza di bruciato, troppo calore
ziozetti11 Maggio 2004, 17:53 #9
La nuova cpu Pentium 4 Prescott a 3,73 GHz di clock, quindi, dovrebbe integrare 2 Mbytes di cache L2 oltre a supportare ufficialmente la frequenza di bus Quad Pumped di 1.066 MHz. Questa cpu dovrebbe ricevere un processor number pari a 720


Ma secondo questo focus il Dothan 1.6 GHz dovrebbe avere MN 725. Quale è il più "veloce"?
Non c'era una corrispondenza fra MN e prestazioni? Il MN è un numeretto fine a se stesso?
Non capisco...
Feanortg11 Maggio 2004, 18:00 #10
Originariamente inviato da frankie
mi puzza di inseguimento di hypertransoprt a 1Ghz...

ah forse è puzza di bruciato, troppo calore


AhHAHAahAHAhHAhaH Sto ridendo ancora adesso!!!!!

Comunque dicano cosa vogliono... Facciano il dual core o ogni altra soluzione, ma la frequenza inevitabilmente salirà col tempo.

Non ci credono arrivino a 4 Ghz e si fermino.

Interessante l'aumento del bus... Mi piacerebbe montare un vecchio Pentium 3 a 1.064 Mhz e vedere cosa combina col bus sincrono!!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^