Online le specifiche tecniche dei processori Intel Core della famiglia Kaby Lake

Online le specifiche tecniche dei processori Intel Core della famiglia Kaby Lake

Frequenze di clock base incrementate da 100 a 300 MHz, a parità di versione, rispetto ai modelli Core con architettura Skylake: questa la principale novità delle future CPU Intel Core, attese al debutto a inizio 2017

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Processori
IntelCoreKaby LakeSkylake
 

Le specifiche tecniche dei processori Intel Core della famiglia Kaby Lake, destinati all'utilizzo in sistemi desktop, sono state pubblicate online: i dati provengono direttamente da Intel, in quanto contenuti in un documento interno destinati ai produttori di sistemi.

Il debutto di questi processori è previsto per il primo trimestre del 2017: è ipotizzabile che Intel possa utilizzare la cornice del CES di Las Vegas, la prima settimana di gennaio, per annunciare i nuovi prodotti. A parità di versioni si evidenzia un incremento nelle frequenze di clock di default variabile tra 100 e 300 MHz a seconda del modello, rispetto a quanto offerto dai modelli Core basati su architettura Skylake attualmente disponibili in commercio. A tale risultato si è giunti grazie alle innovazioni implementate nell'architettura Kaby Lake, identica quanto a tecnologia produttiva ma più efficiente nel complesso.

Di seguito sono riportati i modelli di processore Core della famiglia Kaby Lake per i quali le specifiche tecniche finali sono diventate ufficiali:

Modello

Core Threads Clock TDP
Core i7-7700K 4 8 4,2GHz 95W
Core i7-7700 4 8 3,6GHz 65W
Core i7-7700T 4 8 2,9GHz 35W
Core i5-7600K 4 4 3,8GHz 95W
Core i5-7600 4 4 3,5GHz 65W
Core i5-7600T 4 4 2,8GHz 35W
Core i5-7500 4 4 3,4GHz 65W
Core i5-7500T 4 4 2,7GHz 35W
Core i5-7400 4 4 3Hz 65W
Core i5-7400T 4 4 2,4GHz 35W

Per alcune versioni di processore sono anche emerse indicazioni sui prezzi ufficiali attesi in dollari nel mercato nord americano: per la CPU Core i7-7700K si parla di 349 dollari, cifra che scenderà a 309 dollari per il modello Core i7-7700. La CPU Core i5-7600K sarà proposta a 239 dollari, mentre sarà di 219 dollari la richiesta per il modello Core i5-7600. A chiudere troviamo le CPU Core i5-7500 e Core i5-7400, rispettivamente a 199 e 189 dollari. Per questi dati, tuttavia, è possibile attendersi alcuni aggiustamenti con l'avvicinarsi della data di introduzione ufficiale sul mercato.

Accanto ai nuovi processori Intel renderà disponibili anche nuovi chipset della serie 200, per i quali sono al momento stati indicati i seguenti modelli:

  • Intel H270
  • Intel Z270
  • Intel B250
  • Intel Q250
  • Intel Q270

Le CPU Core della famiglia Kaby Lak continueranno ad utilizzare socket LGA 1151 per collegarsi alle schede madri: questo renderà pertanto possibile utilizzare questi processori anche con schede madri basate su chipset Intel della famiglia 100 attualmente in commercio, a condizione che il bios sia stato aggiornato con uno compatibile.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

75 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fede01 Novembre 2016, 08:26 #1
Il 7700k è interessante, il prezzo è onesto per una cpu da oltre 4 Ghz. speriamo che si comportino meglio dei fratelli in oc
ziobepi01 Novembre 2016, 08:55 #2
Il 7700k mi sembra favoloso!

Purtroppo il mio 3700 non ha ancora tirato le cuoia
Antostorny01 Novembre 2016, 09:09 #3
7700K degno sostituto del mio Q6600
fraussantin01 Novembre 2016, 09:17 #4
La domanda è: 8 core ( virtuali) serviranno finalmente?
cdimauro01 Novembre 2016, 09:29 #5
Dipende tutto dal software: quello che è "parallelizzabile" li può sfruttare. Il problema è che tanto software NON lo è, o lo è molto difficilmente.

E Intel (chiunque) non può farci niente.
giovanni6901 Novembre 2016, 09:39 #6
8 core virtuali esistono da quasi 10 anni con i primi i7 che erano già quadcore con hyperthreading.
La disponibilità di core permette alle varie istanza di Chrome, Firefox, ecc di essere gestite dinamicamente insieme all'antivirus, ai vari gadget presenti nella traybar ed a tutti di vari servizi di Windows di cavarsela senza intasarsi a vicenda, specie magari quando poi si apre qualche gioco. Basta aprire il task manager e scegliere Mostra i processi di tutti gli utenti per vedere le decine di processi di una tipica sessione e controllare la cronologia sotto il tab Prestazioni. Certo che se si scrive su Word e basta tutto il giorno...
fraussantin01 Novembre 2016, 09:44 #7
Originariamente inviato da: cdimauro
Dipende tutto dal software: quello che è "parallelizzabile" li può sfruttare. Il problema è che tanto software NON lo è, o lo è molto difficilmente.

E Intel (chiunque) non può farci niente.


Originariamente inviato da: giovanni69
8 core virtuali esistono da quasi 10 anni con i primi i7 che erano già quadcore con hyperthreading.
La disponibilità di core permette alle varie istanza di Chrome, Firefox, ecc di essere gestite dinamicamente insieme all'antivirus, ai vari gadget presenti nella traybar ed a tutti di vari servizi di Windows di cavarsela senza intasarsi a vicenda, specie magari quando poi si apre qualche gioco. Basta aprire il task manager e scegliere Mostra i processi di tutti gli utenti per vedere le decine di processi di una tipica sessione e controllare la cronologia sotto il tab Prestazioni. Certo che se si scrive su Word e basta tutto il giorno...


ovviamente mi riferivo ai giochi . ( e al loro sviluppo)

per chrome le differenze anche se ci sono sono impercettibili .

penso che l' utilizzo in ambito professionale con programmi di rendering o altro sia stato il vero target degli 8 core fino ad oggi.

per chi gioca , meglio imho mettere 100 euro in più sulla vga o su un ssd .

sarebbe inressante capire se in un prossimo futuri ( 2,3 anni) ci saranno veramente differenze importanti in ambito gaming.
s-y01 Novembre 2016, 09:59 #8
vedremo, nel mio piccolo sto iniziando a ragionare su possibile upgrade del sistema (i5-2400 con 16gb che ad ora mi sta cmq ancora ampiamente largo date le mie esigenze)

ps per un browser, che poco da fare se molti tab aperti (come credo tutti facciano) tutti ciucciano risorse come idrovore, penso faccia molto di piu' un'estensione tra le molte disponibili che freezano quelli non in uso, rispetto ad un upgrade. poi ovvio non c'e' solo il browser
Giacomov01 Novembre 2016, 10:02 #9
320€ per il top di gamma non mi sembra male !?
ziobepi01 Novembre 2016, 10:04 #10
Originariamente inviato da: Giacomov
320€ per il top di gamma non mi sembra male !?


Beh, top di gamma della fascia media

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^