Nuovi dettagli sulla roadmap processori di AMD

Nuovi dettagli sulla roadmap processori di AMD

Uno sguardo fino al 2005, anno nel quale verrà integrato supporto alle memorie DDR2, alla scoperta delle nuove versioni di processore Athlon 64 che AMD introdurrà in commercio

di pubblicata il , alle 10:54 nel canale Processori
AMD
 

Sul sito web coreano Darkcrow sono state pubblicate alcune interessanti informazioni sulla roadmap dei processori AMD, con informazioni che si protraggono sino all'anno 2005.

amd_roadmap_12_small.jpg (37216 bytes)

Nelle roadmap viene indicato un nuovo processore Athlon 64, nome in codice Newcastle, che dovrebbe integrare una cache L2 di 512 Kbytes ed essere quindi destinato ai sistemi di fascia media. Questa cpu è prevista in due versioni, per Socket 754 e per Socket 939 e verrà costruita con processo produttivo a 0.13 micron, lo stesso utilizzato al momento per le cpu Athlon 64 e Athlon 64-FX

L'evoluzione a 0.09 micron della cpu Newcastle, nome in codice Winchester, è però prevista per il solo Socket 939 e non per quello 754.

Dopo Newcastle, l'unico processore Socket 754 che la roadmap indica è quello identificato come Paris, caratterizzato però da un quantitativo di cache L2 di 256 Kbytes. Questa cpu, pertanto, si porrà come soluzione entry level, relegando il Socket 754 a piattaforma d'ingresso nella famiglia di processori Athlon 64 che andrà progressivamente a sostituire le cpu Athlon XP nel mercato.

Questo, d'altra parte, fa pensare che le cpu Athlon 64 per Socket 939 subiranno una crescente diffusione, andando progressivamente ad occupare la fascia media e alta della proposta AMD: Athlon 64 e Athlon 64-FX, pertanto, condivideranno lo stesso Socket di connessione, facilitando gli upgrade di sistema.

Uno dei temi del prossimo anno sarà la diffusione di piattaforme DDR2; come noto la cpu AMD Athlon 64 integra all'interno del core il proprio memory controller, pertanto per poter supportare le nuove memorie DDR2 sarà necessario utilizzare un nuovo processore.

E' presumibile, anche se mancano conferme in questa direzione, che al pari di Intel anche AMD debba introdurre un nuovo Socket per la versione DDR2 della cpu Athlon 64. Questo, però, dovrebbe accadere a inizio 2005, mentre Intel prevede di introdurre piattaforme DDR2 nella seconda metà del 2004, assieme alle cpu Pentium 4 Prescott basate su Socket T.

amd_roadmap_13_small.jpg (44729 bytes)

Molto interessante anche la roadmap dei chipset per piattaforme Athlon 64; VIA, SiS, ALi e nVidia prevedono di sviluppare un elevato numero di nuovi chipset, con disponibilità di soluzioni con supporto PCI Express a partire dalla seconda metà del prossimo anno. Da segnalare come ALI, con il modello 1697, preveda addirittura l'integrazione della logica di gestione Wireless Lan all'interno del proprio chipset, per giunta con design a unico chip al pari di nVidia con i modelli nForce 3 150 e nForce 3 250.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo, sul sito coreano darkcrow.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maradona2202 Dicembre 2003, 11:15 #1
uahooo c'è pure Palermo!!! forse è un tributo ai rosanero per la risalita in A
falcon.eddie02 Dicembre 2003, 11:19 #2

Una fregatura?

Non mi riportano i conti...Chi ha un Athlon3200+ su 754 con 1 MB di cache si deve accontentare di quello?
Cioè se l'anno prossimo uno vuole cambiare procio deve accontentarsi di uno con si più frequenza ma meno cache?(512k nel 2004 o addirittura 256k più avanti col Paris?!?!)Dov'è il(lo) (s)vantaggio????
Paolo7802 Dicembre 2003, 11:24 #3
bè ragazzi sapevate che il Socket 754 sarebbe stato sotituito dal 939..che diventerà il più diffuso il prossimo anno!
Per questo non c'è da lamentarsi se il 754 rimarrà nelle soluzioni basse!
leoneazzurro02 Dicembre 2003, 11:30 #4
Effettivamente sembra una mossa un pò strana, ma credo che sia fatta per ridurre i costi di produzione e definire le fasce dei prodotti:

Fascia bassa: Paris e succ., socket 754, 256 K, no 64 bit

Fascia media: Newcastle e succ., socket 754, 512K, 64 bit

Fascia alta e molto alta: San Diego e succ.., socket 939, 1 Mega, 64 bit, 2 canali

Poi la soluzione di fascia media diventerà di bassa, e si avranno sistemi basati su S939 di fascia media (doppio canale ma 512 K, probabilmente)

Alla base probabilmente un discorso, come ho detto, di costi.
checo02 Dicembre 2003, 11:35 #5
Originariamente inviato da leoneazzurro


Fascia bassa: Paris e succ., socket 754, 256 K, no 64 bit



quarda che è sempre un hammer ivi a 64 bit
cionci02 Dicembre 2003, 11:50 #6
checo: sembra di no...vistoc he viene presentato come Athlon XP...
Wonder02 Dicembre 2003, 11:57 #7
Peccato che nella road dei chipset non compaia il KT880 che sto aspettando impazientemente
Crisidelm02 Dicembre 2003, 12:04 #8
I rumour dicono da molto tempo che il Paris avrà il supporto 64bit disabilitato...
nightmare8202 Dicembre 2003, 12:34 #9
winchester....speriamo nn abbia nulla a che fare con un certo commissario Winchester
metrino02 Dicembre 2003, 13:13 #10
Nn credo che facciano la stupidata di disabilitare i 64 bit, dopotutto stanno cercando di diffondere la piattaforma 64 bit. Piuttosto giocheranno sulla cache e sul supporto alle memorie.
E con le DDR2 che facciamo? xché serve un altro socket? se va avanti così, non compro niente per altri 3 anni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^