Nuovi dettagli su Larrabee

Nuovi dettagli su Larrabee

Non solo calcolo parallelo ma anche grafica tradizionale per la futura architettura Intel di tipo multicore

di pubblicata il , alle 14:20 nel canale Processori
Intel
 

Uno dei temi più attesi all'Intel Developer Forum Fall 2007 è indubbiamente Larrabee, nome dietro il quale si cela il progetto di Intel di un'architettura multicore che possa essere utilizzata per elaborazioni di calcolo parallelo.

Sino ad ora Intel ha fornito poche informazioni su questo progetto, specificando come si tratti di un'architettura specificamente sviluppata per gli ambiti del calcolo scientifico e dell'analisi finanziaria. Sono questi due tipici settori nei quali architetture altamente parallele, quali sono ad esempio le moderne GPU, possono trarre evidenti benefici prestazionali.

In occasione del proprio keynote Paul Otellini ha confermato ufficialmente come Larrabee sarà, tra le altre cose, anche un'architettura utilizzata come GPU di tipo discreto, cioè su scheda PCI Express. Il recente annuncio dell'acquisizione di Havok da parte di Intel fa ritenere che Larrabee verrà utilizzato anche per elaborare la fisica: del resto questo genere di operazioni sta diventando sempre più esigente in termini di risorse di sistema, e un'architettura multicore può sicuramente essere indicata per risolvere questo genere di problemi elaborativi.

Al momento attuale non sono ancora state definite con precisione le caratteristiche architetturali delle soluzioni Larrabee; possiamo attenderci tuttavia un blocco di core x86 molto semplici come design, in numero molto elevato, tutti collegati ad una ampia cache condivisa con alcune unità affiancate per funzioni speciali e per gestire il flusso dei dati di I/O.

L'utilizzo di core x86 dovrebbe permettere, stando a quanto anticipato da Intel, una semplice e immediata adozione di Larrabee da parte dei games developer. Questa architettura, infatti, può utilizzare lo stesso codice tipicamente utilizzato sui processori Intel x86, la cui programmazione è un elemento familiare agli sviluppatori software.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
U'Ga19 Settembre 2007, 14:38 #1
ottimo
nMOS19 Settembre 2007, 14:56 #2
non ho capito: se è specificamente sviluppata per gli ambiti del calcolo scientifico e dell'analisi finanziaria, perchè alla fine dice che la usano anche i game developers? ci dobbiamo aspettare una simile architettura anche su sistemi desktop?
nonikname19 Settembre 2007, 14:56 #3
Questa architettura, infatti, può utilizzare lo stesso codice tipicamente utilizzato sui processori Intel x86, la cui programmazione è un elemento familiare agli sviluppatori software.


Spero vivamente per Intel che abbia preso in seria considerazione la scrittura di un eventuale compilatore x86-> DX10/1X

Voglio proprio vedere come sarà accolta dagli sviluppatori , ormai abituati da anni a lavorare sugli shader o in OpenGL , la notizia che il loro posto di lavoro è in bilico...

Posso capire che la parte riguardante l'I.A. e i vari menù di gioco sia ancora scritta in x86 e poi compilata , ma scrivere in x86 anche il motore di rendering e i vari effetti non mi sembra un approcio così semplice come lo si vuol dipingere...

Ormai , fra quelli che sviluppano videogiochi , ne rimangono ben pochi a scrivere un engine da zero... e a questo punto , viste le premesse , spero sia compatibile con gli attuali giochi in DX...
Yokoshima19 Settembre 2007, 15:03 #4
Effettivamente associare Larrabee alla recente acquisizione ti porta a pensare che vogliano sviluppare una scheda per la fisica.

Comunque credevo che Larrabee fosse un processore multicore e che non si potesse adattare a questo tipo di approccio. Anche se effettivamente se deriva dalle architetture general prupose, quindi adattabili a scopi diversi.

Vedremo, sono curioso.
nonikname19 Settembre 2007, 15:08 #5
Originariamente inviato da: Yokoshima
Effettivamente associare Larrabee alla recente acquisizione ti porta a pensare che vogliano sviluppare una scheda per la fisica.



We've known that Larrabee would be Intel's discrete GPU, but Intel never confirmed it until today. Intel always talked about Larrabee as being great for scientific computing and financial applications, today it finally confirmed that it would also be great for graphics.

Oltre essere estremamente performante in ambito gpgpu sarà anche una VGA , esattamente come G80 o R600
MadMax of Nine19 Settembre 2007, 15:17 #6
Intel vuole dominare il mondo a quanto pare :P
MenageZero19 Settembre 2007, 15:41 #7
Originariamente inviato da: nonikname
Spero vivamente per Intel che abbia preso in seria considerazione la scrittura di un eventuale compilatore x86-> DX10/1X

Voglio proprio vedere come sarà accolta dagli sviluppatori , ormai abituati da anni a lavorare sugli shader o in OpenGL , la notizia che il loro posto di lavoro è in bilico...

Posso capire che la parte riguardante l'I.A. e i vari menù di gioco sia ancora scritta in x86 e poi compilata , ma scrivere in x86 anche il motore di rendering e i vari effetti non mi sembra un approcio così semplice come lo si vuol dipingere...

Ormai , fra quelli che sviluppano videogiochi , ne rimangono ben pochi a scrivere un engine da zero... e a questo punto , viste le premesse , spero sia compatibile con gli attuali giochi in DX...


non è che ti stai confondendo un attimo ? l'impressione è che "mischi" insieme livelli diversi, le dx o opengl sono librerie per programmazione ad alto livello, l'arch. hw della gpu sarà materia principalmente per chi scriverà il drv, questo almeno se intel proporrà una gpu che, attraverso il driver, espone le funzionalità dettate dalla sepcifiche dx & ogl, così come le gpu di ati ed nv...

... certo se larrabee non sarà né dx né ogl compatibile ed le game-houses avranno a dispsizione il solo driver di intel per sfruttare un'architettura hw che si rivelerà un mondo a sé stante(rispetto a quanto usato per la grafica dei vg nell'ultimo decennio e più , potrebeb essere abbastanza dura vedere effettivamente larrabee usata come gpu da gioco, quantomeno in tempi rapidi, probabilmente in tale scenario i dev dovrebbero sviluppare un engine grafico per andare sulle gpu dx e uno per quella intel ...

(se intel si espone già ora con dichiarazioni sul mondo game, mi sembrerebbe peròstrano che non avessero progettato di implementare dx e/o ogl ... a meno che la possibilità "grafica tardizionale" per larrabee non sia solo un di più che anche rimanesse nel tempo solo teoria o poco più ad intel non importa praticamente nulla)
Avatar019 Settembre 2007, 15:46 #8
bah, non capisco sto ritorno al passato

Le schede grafiche nascono proprio perché il processore è insufficiente a gestire la grafica 3d, e dal momento che larrabee utilizza lo stesso set di istruzioni x86 e deriva dalla stessa architettura che vantaggi potrebbe portare rispetto alle schede video più recenti sviluppate appositamente per il pipelining a shader programmabili ?

Perché abbandonare lo shading, ma soprattutto che tipo di altro approccio si può avere su una futura gpu basata su larrabee ?
songoge19 Settembre 2007, 16:08 #9
La programmazione di Gpu è più complicata e costosa rispetto la progammazione di Cpu x86. Per questo motivo probabilmente Larrabee sarà un dispositivo (non cpu) che integrerà al suo interno numerosi core x86 semplificati (magari con cache L1 e L2 ridotte al minimo) dell'ordine di 64 o 128. Tutte collegate a cache L3 condivisa di qualche MB. Il loro scopo non sarà quello di elaborare dati complessi, ma di elaborare una grandissima quantità di dati semplici.
MenageZero19 Settembre 2007, 16:30 #10
Originariamente inviato da: songoge
La programmazione di Gpu è più complicata e costosa rispetto la progammazione di Cpu x86. Per questo motivo probabilmente Larrabee sarà un dispositivo (non cpu) che integrerà al suo interno numerosi core x86 semplificati (magari con cache L1 e L2 ridotte al minimo) dell'ordine di 64 o 128. Tutte collegate a cache L3 condivisa di qualche MB. Il loro scopo non sarà quello di elaborare dati complessi, ma di elaborare una grandissima quantità di dati semplici.


infatti nell'ottica grafica, imho al momento l'incognita più grossa è il numero di core che larrabee avrà, o meglio: l'effettiva potenza di calcolo complessiva ed i risultati prestazionali "sul campo" che potrà esprimere e se questi saranno paragonabili o no alle gpu di fascia alta con arch. molto più specializzata di nv ed ati... al momemtno non rimane facilissimo immaginare un "improvviso aggancio" alle presunte rivali nella grafica da aparte di intel, al primo colpo e per giunta con una arch radicalmente diversa e nettamente più "gp-oriented" ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^