Nuove informazioni sulle cpu Cedar Mill

Nuove informazioni sulle cpu Cedar Mill

L'evoluzione delle cpu Pentium 4 Prescott, attese a inizio 2006, vanteranno miglioramenti in termini di potenza massima dissipata

di pubblicata il , alle 09:43 nel canale Processori
 

Emergono nuove informazioni, benché non ufficiali, sul processore Cedar Mill, evoluzione a 0,065 micron del processore Intel Pentium 4 Prescott.

Questa cpu, attesa al debutto per il primo trimestre del 2006, verrà inizialmente introdotta con frequenze di clock variabili da 3 a 3,6 GHz. Il nome dovrebbe restare lo stesso delle attuali cpu Pentium 4, ovviamente a parità di frequenza di clock, con l'aggiunta del numero 5 in fondo al processor number ad indicare l'utilizzo del nuovo Core.

Ad esempio, quindi, la cpu Cedar Mill a 3,4 GHz di clock verrà indicata come Pentium 4 655, mentre quella Pentium 4 Prescott attualmente in commercio assume a 3,4 GHz di clock il nome di Pentium 4 650.

Il passaggio al processo produttivo a 0,065 micron permetterà una consistente riduzione del TDP del processore, che passerò a 86 watts contro i circa 115 attuali delle cpu Pentium 4 Prescott a 0,09 micron attualmente in commercio.

Fonte: x86-secret.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

112 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
21313 Aprile 2005, 09:52 #1
Il passaggio al processo produttivo a 0,065 micron permetterà una consistente riduzione del TDP del processore, che passerò a 86 watts contro i circa 115 attuali delle cpu Pentium 4 Prescott a 0,09 micron attualmente in commercio.

Mi sembra un'affermazione un po' azzardata: già col passaggio dai 0.11 nm ai 0.90 nm avevano detto che il consumo e il calore prodotto sarebbero stati più contenuti, figurarsi ora che i circuiti sono ancora più piccoli e vicini tra loro...
cla_vice_to13 Aprile 2005, 09:59 #2

Grande

" Cedar Mill " cosi si fanno le CPU
86 watts Pentium 4 655
sara la mia futura CPU
ldetomi13 Aprile 2005, 10:01 #3
Ma anche il Tejas doveva essere un'evoluzione del prescott a 65 nm. Qualcuno di voi sa in cosa il Cedar Mill sia diverso dal vecchio progetto, poi abbandonato?
cla_vice_to13 Aprile 2005, 10:18 #4
Originariamente inviato da: ldetomi
Ma anche il Tejas doveva essere un'evoluzione del prescott a 65 nm. Qualcuno di voi sa in cosa il Cedar Mill sia diverso dal vecchio progetto, poi abbandonato?



Si era un vechio proggetto intel che poi stato abandonato per vari motivi.
Che io adesso non mi Ricordo.
zerothehero13 Aprile 2005, 10:51 #5
Originariamente inviato da: 213
Mi sembra un'affermazione un po' azzardata: già col passaggio dai 0.11 nm ai 0.90 nm avevano detto che il consumo e il calore prodotto sarebbero stati più contenuti, figurarsi ora che i circuiti sono ancora più piccoli e vicini tra loro...



hanno triplicato i transistor dal northwood al prescott...ci credo che il tdp è aumentato...
Sandro8513 Aprile 2005, 10:55 #6
su che socket monta?
Mr.Gamer13 Aprile 2005, 12:05 #7
Il passaggio al processo produttivo a 0,065 micron permetterà una consistente riduzione del TDP del processore, che passerò a 86 watts contro i circa 115 attuali delle cpu Pentium 4 Prescott a 0,09 micron attualmente in commercio.

Bhe non mi entusiasmano gli 85w :|
TNR Staff13 Aprile 2005, 12:48 #8
Un A64 a 0.065 cosa fa,40 watt?
Mr.Gamer13 Aprile 2005, 14:18 #9
mah, sai il TDP di un winchester a 0.09 è di circa 35watt
http://www6.tomshardware.com/cpu/20...um4_570-20.html

speravo in qualcosa di meglio
HyperText13 Aprile 2005, 14:38 #10
Quoto Mr.Gamer...
Forse non proprio 35W ma non gli 80W dei Pentium...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^