Nuova fabbrica cinese per Intel

Nuova fabbrica cinese per Intel

Intel aprirà a Shanghai una nuova struttura per la costruzione di CPU Pentium4 a 0.13 micron

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:06 nel canale Processori
Intel
 

Intel ha annunciato di aver avviato le operazioni per la costruzione di una nuova fabbrica a Shanghai, in Cina, per la costruzione ed il testing di processori Pentium4 con architettura a 0.13 micron.

Per quanto rigurarda la produzione dei wafer Craig Barret, CEO di Intel, ha annunciato che, per via dello sviluppo non sufficiente dell'industria chimica in Cina, i wafer saranno ancora prodotti nelle industrie statunitensi ed irlandesi. L'investimento per la realizzazione della nuova struttura è stato di circa 198 milioni di dollari, cifra equivalente agli investimenti impiegati per le fabbriche costruite in Malaysia, nelle Filippine e nel Costa-Rica.

Intel assicura che la costruzione della nuova fabbrica sarà portata a termine entro la fine dell'anno in corso. La nuova fabbrica potrà contare su 1200 nuovi impiegati che, dal 2004, potrebbero arrivare fino a 3000.

Fonte: xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
csteo13 Maggio 2002, 12:42 #1
Della serie costruiamo ditte dove i dipendenti li paghiamo 5 centesimi all'ora
Billabong13 Maggio 2002, 12:50 #2
penso che invece che in Cina stiano festeggiando una vvenimento del genere, hanno solo da guadgnarci!
maxfrata13 Maggio 2002, 13:48 #3
La qualità cinese è famosa in tutto il mondo Ma adesso si venderanno p4 sulle bancarelle??
enzo tana13 Maggio 2002, 14:02 #4
E se invece INTEL investisse sull'architettura del futuro . . . con FSB a 2000 Mhz ecc?
Piu' facile aprire in Cina ? Allora viva la R&D di AMD.
miche13 Maggio 2002, 14:05 #5
SE cominciano a fare i wafer pure li allora mi sa che i P4 cominceranno ad essere moltooo meno overclokkabili...
barabba7313 Maggio 2002, 14:13 #6
Che senso ha dare un giudizio su una scelta senza avere tutte le informazioni a riguardo? Il Costa Rica è forse più affidabile della Cina? Mah...
csteo13 Maggio 2002, 15:38 #7
Io non parlo di affidabilità
Parlo per esempio di una signora USA che per esempio ha milioni di disoccupati (e non penso che sia stata felice di questa notizia
E parlo di un Amd che fa pagare meno i processori ma che in compenso i suoi dipendenti li deve pagare normalmente (come un dipendente italiano diciamo)insomma COSTO DEL LAVORO
grendinger13 Maggio 2002, 18:38 #8
Non essendoci leggi internazionali che regolino il mercato del lavoro, è logico che le multinazionali costruiscano le fabbriche dove la manodopera costa meno! Biz is biz A ue cose però deve stare attenta Intel:
1-Che i dipendenti siano pagati in maniera adeguata (in rapporto al costo della vita in Cina);
2-Che i cinesi non sbircino troppo così che magari tra qlc anno non nasca un terzo incomodo nella produzione di uP (questo ovviamente nell' ottica di Intel, per noi sarebbe meglio se i cinesi scopiazzassero a man bassa i segreti di Intel ).
Quando AMD aprirà una "fab" nel SE-asiatico?
solaris13 Maggio 2002, 18:47 #9
brava Intel!!!!
Almeno ce li facesse pagare meno i suoi bidoni... almeno quanto paga i cinesotti ;
Questo è quello che chiamano globalizzazione : pagare sempre meno le persone e aumentare gli introiti degli sciacalli...
homero13 Maggio 2002, 18:47 #10
0.13!!!
eheheheh
mi sa tanto di trasloco....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^