Non ci saranno nuove architetture AMD per la famiglia Geode

Non ci saranno nuove architetture AMD per la famiglia Geode

AMD non ha intenzione di sviluppare nuove architetture per la famiglia di cpu Geode, ma di investire in architetture a basso consumo già esistenti

di pubblicata il , alle 08:34 nel canale Processori
AMD
 

AMD ha chiaramente indicato l'intenzione di non voler continuare a sviluppare le proprie architetture di processore della famiglia Geode, destinate specificamente all'utilizzo in sistemi di ridotte dimensioni, ma di continuare a proporre ai propri clienti la serie di soluzioni Geode LX. Questi processori utilizzano un design SoC, System on a Chip, nel quale un core x86, il sottosistema video e altri componenti di input-output sono integrati sullo stesso chip. La risultante sono frequenze di clock di 600 MHz, con consumi variabili da circa 1 Watt sino ad un massimo di 5 Watt.

Questi processori sono stati inizialmente sviluppati da AMD quale proposta per quegli ambiti di utilizzo nei quali una potenza di elaborazione sufficiente a compiti di produttività personale si abbinasse a consumi estremamente contenuti. Per molti versi possiamo trarre analogie tra le cpu della famiglia Geode e quelle Intel Atom, con queste ultime che essendo più recenti sia come debutto che come progetto beneficiano di vari vantaggi tecnologici e architetturali.

Uno dei principali ambiti di utilizzo delle soluzioni Geode è stata all'interno dei laptop XO-1 di OLPC, soluzioni destinate all'iniziativa filantropica mirante a estendere l'informatizzazione nelle aree rurali del pianeta con dispositivi a basso costo che potessero venir acquistati e forniti da organizzazioni umanitarie e dai governi delle nazioni in via di sviluppo.

AMD continuerà a proporre soluzioni a basso consumo per sistemi a ridotte dimensioni, sfruttando per questo architetture di processore più tradizionali. Un esempio concreto solo le soluzioni Athlon Neo MV-40 presentate a inizio Gennaio in concomitanza con il CES di Las Vegas: in questo caso parliamo di un'architettura di processore della famiglia K8, di tipo single core, per la quale viene dichiarato un TDP massimo contenuto in 15 Watt.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nemios28 Gennaio 2009, 08:44 #1
"AMD continuerà a proporre soluzioni a basso consumo per sistemi a ridotte dimensioni, sfruttando per questo architetture di processore più tradizionali. Un esempio concreto solo le soluzioni Atom Neo MV-40 presentate a inizio Gennaio"

Aspetta... si chiamano Atom? Da AMD? Ma siamo sicuri? Non è che c'è un errore?
niksd28 Gennaio 2009, 08:44 #2
"Un esempio concreto solo le soluzioni Atom Neo MV-40" ... non m'è chiaro.. AMD ha in listino un processore che si riferisce direttamento con la nominazione a un processore della concorrenza? ..ho capito bene? Lo possono fare? ..mah..
GM Phobos28 Gennaio 2009, 08:50 #3
E' un errore dell'articolo si chiama Athlon Neo MV-40
Paganetor28 Gennaio 2009, 08:51 #4
in effetti si chiama Athlon Neo

ragugo28 Gennaio 2009, 09:02 #5
Cmq non ho capito che Athlon Neo sarà di tipo SoC oppure no?
Perchè un TDP di 15 W sarebbero tanti per il solo processore, mentre 15 W complessivi per un SoC rappresenterebbe un valido concorrente ad Intel.
Contando che AMD potrebbe avvantaggiarsi di soluzioni by ATI!
Eraser|8528 Gennaio 2009, 09:14 #6
è un athlon castrato e rimarchiato... 15W sono solo per la CPU.. non è stato studiato ad hoc per questo ambito di utilizzo e per forza di cose non è ne carne (processore utilizzabile per far girare un desktop.. a meno che non si è disposti ad attendere eoni per completare qualcosa) ne pesce (utilizzabile in un UMPC/Netbook.. consumi troppo alti se si sommano anche quelli del chipset..)
viscm28 Gennaio 2009, 10:40 #7
@Eraser

Guarda non è proprio così distante dalla soluzione intel che è , in questo momento , accreditata di un consumo complessivo di 22-24 W (Cpu+Chipset) al contrario quella AMD è sui 26-28 W , visto che ai 15 della cpu si aggiungono gli 11-13 W del 780g. Con la possibilità di metter il nuovo 760g che a scapito delle prestazioni velocistiche della gpu integrata è accreditato di un consumo minore.

Cmq tutto ciò con prestazioni nettamente maggiori.
Mercuri028 Gennaio 2009, 10:49 #8
Originariamente inviato da: Eraser|85
è un athlon castrato e rimarchiato... 15W sono solo per la CPU.. non è stato studiato ad hoc per questo ambito di utilizzo e per forza di cose non è ne carne (processore utilizzabile per far girare un desktop.. a meno che non si è disposti ad attendere eoni per completare qualcosa) ne pesce (utilizzabile in un UMPC/Netbook.. consumi troppo alti se si sommano anche quelli del chipset..)

Mi devo essere perso qualcosa. Stiamo parlando dello stesso K8 a 1.6 Ghz vero? O_o

Ma esattamente a quale tipo di simulazioni nucleari vi riferite qui in giro quando si parla di "prestazioni per desktop"?

(a meno che il Neo a 1.6Ghz sia molto più lento di un normale K8 a 1.6Ghz, ma non ho minimamente dati per pensarlo, se li avete postate link che devo informarmi!)
Fx28 Gennaio 2009, 14:31 #9
la cpu geode in realtà non nasceva tanto per il mercato consumer low-cost, mercato che ai tempi manco esisteva, ma per il segmento embedded, in cui troviamo diverse soluzioni x86 (intel, via, amd)

poi che l'embedded di fascia alta abbia avuto (e abbia, leggasi arm) delle tendenze a trabordare verso i netbook et similia di fascia bassa è vero, ma quello è venuto dopo

in ogni caso m'è capitato di dover attingere al segmento x86 embedded per un paio di cosette che ho fatto e non ho mai reputato le soluzioni geode interessanti, per via di consumi e costi più alti rispetto ad es. ai celeron di intel

personalmente non ne sentirò la mancanza, insomma, sono cpu che hanno mille anni e amd non s'è mai degnata di rimpiazzarle o rinnovarle... la sua uscita da questo mercato non mi stupisce affatto
SwatMaster28 Gennaio 2009, 18:12 #10
In effetti queste soluzioni portano a dei guadagni infimi, e continuare ad investire nello sviluppo è solo un peso per una società in un momento difficile come AMD.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^