Niente più dissipatori Zalman: dichiara bancarotta per uno scandalo finanziario

Niente più dissipatori Zalman: dichiara bancarotta per uno scandalo finanziario

Una serie di dati di vendita ed export gonfiati ad arte per favorire l'emissiomne di prestiti da parte di istituti finanziari: in questo modo esce dal mercato Zalman, azienda storica nella produzione di sistemi di raffreddamento per CPU

di pubblicata il , alle 11:38 nel canale Processori
 

Aggiornamento: un portavoce della sede USA di Zalman ha affermato che l'azienda non ha avviato procedura di bancarotta, pur soffrendo al momento di una situazione finanziaria difficile generata dalla controllante Moneual. Entro la fine del mese di Novembre Zalman si impegna a rilasciare un comunicato ufficiale con il quale verrà meglio illustrata la situazione attuale el'evoluzione futura dell'azienda. A prescindere nulla cambia nella politica di supporto dei clienti che hanno acquistato prodotti dell'azienda in passato.

Zalman è un marchio noto agli appassionati di sistemi di raffreddamento, in virtù di una serie di prodotti sviluppati da quest'azienda coreana negli scorsi anni caratterizzati da design originali e da ottime capacità di dissipazione termica.

Dell'azienda si torna a parlare in questi giorni ma non per l'annuncio di nuovi prodotti, bensì per questioni finanziarie. Zalman è infatti entrata in una procedura di bancarotta ma questo non dipende direttamente dai risultati economici quanto da una frode messa in atto da alcuni dei propri executives. Alla base troviamo Moneual, azienda che è proprietaria di Zalman e che avrebbe fallito la restituzione di vari prestiti sottoscritti con diversi istituti finanziari per un controvalore di 600 miliardi di won.

zalman_dissipatore.jpg (66165 bytes)

Alcuni executives di Moneual, stando alle informazioni al momento disponibili, avrebbero modificato i dati di vendita e di export di Zalman verso gli Stati Uniti, con il fine di mostrare un livello di fatturato superiore rispetto a quello effettivamente realizzato sul mercato. In questo modo Moneual avrebbe avuto accesso a linee di credito più consistenti, con la concessione di linee di credito che non sarebbero state ripianate alla scadenza del periodo.

Al momento attuale l'indagine, come riporta il sito Koreatimes, è incentrata sull'attività di Moneual ma le verifiche si estendono anche a Zalman, che nei giorni scorsi ha avviato la procedura di bancarotta. Forse non ne si sentiva più la mancanza, ma quello che possiamo dire con ragionevole certezza è che non vedremo più prodotti di raffreddamento a marchio Zalman sul mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zanardi8406 Novembre 2014, 11:55 #1
Mi piacerebbe proprio sapere dove sono finiti quei soldi..
Cappej06 Novembre 2014, 11:57 #2
peccato, è stato un simbolo per noi smanettoni di hardware dal cacciavite facile... e i prodotti non erano neppure male.. peccato
hrossi06 Novembre 2014, 12:00 #3
Davvero, allibito. Chi se lo sarebbe mai aspettato dai dirigenti di-per Zalman. Per rubare hanno mandato a gambe all'aria una delle realtà più apprezzate del settore. Se la papperà qualche concorrente? Secondo voi chi?

Hermes
sbaffo06 Novembre 2014, 12:05 #4
ho ancora il mitico 9700 (o 9500?) in foto che usavo sull' athlonX2 939. Come bellezza non ha paragoni.
Però mi chiedo se non sia un po' un settore in declino visto che le nuove cpu consumano e scaldano sempre meno, e anche gli oc sono un po' piallati dalla pasta del capitano che mette intel.
Max_R06 Novembre 2014, 12:09 #5
Più che altro non sono stati al passo con Thermalright e Noctua imho
deggial06 Novembre 2014, 12:10 #6
Originariamente inviato da: Cappej
peccato, è stato un simbolo per noi smanettoni di hardware dal cacciavite facile... e i prodotti non erano neppure male.. peccato


dire che i prodotti Zalman non erano neppure male è un po' come dire che la Ferrari fa auto tutto sommato carine, oppure Usain Bolt non è troppo lento.
John_Mat8206 Novembre 2014, 12:11 #7

cavoli, peccato.

Ho tutt'ora vari cooler Zalman (un 9500 sul buon vecchio 939) e mi sono trovato quasi sempre benone.. ho su anche un CPNS10x Quiet sul sistema principale (cui ho solo cambiato la ventola con una Noctua P12 PWM.. e per il prezzo che aveva è un single tower con performance pazzesche, peccato l'avessero tolto di produzione da un po') e come al solito aziende buone vengono gestite da personaggi che definire irresponsabili è un eufemismo.

Speriamo non vada tutto all'aria e qualcuno la rilevi.. soprattutto per tutte le persone che ci lavorano.
koni06 Novembre 2014, 12:15 #8
speriamo di trovare qualche offerta fallimento allora :P
lupo rosso06 Novembre 2014, 12:33 #9
ma come è possibile???
sono veramente dispiaciuto!è stato il primo marchio che ho conosciuto in merito ai dissipatori!!
demon7706 Novembre 2014, 12:33 #10
Originariamente inviato da: Cappej
peccato, è stato un simbolo per noi smanettoni di hardware dal cacciavite facile... e i prodotti non erano neppure male.. peccato


THIS.

i prodotti erano una figata pazzesca, il dissi raffigurato nell'articolo lo ho montato sul precedente PC principale.. interamente in rame. Uno spettacolo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^