Niente più CPU a 7 nanometri nel futuro di GlobalFoundries

Niente più CPU a 7 nanometri nel futuro di GlobalFoundries

L'azienda decide di focalizzarsi sulla produzione con tecnologie a 14 e 12 nanometri, sospendendo a tempo indeterminato lo sviluppo delle prossime generazioni di silicio a 7 nanometri

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
GlobalfoundriesAMDSamsungIntelTSMC
 

Importante cambio di strategia per GlobalFoundries, una delle aziende impegnate nella produzione di semiconduttori per conto terzi. Global Foundries ha annunciato di aver sospeso lo sviluppo del proprio processo produttivo a 7 nanometri di tipo LP a tempo indeterminato, così da poter veicolare nuove risorse nello sviluppo dei chip a 14 nanometri e 12 nanometri basati su tecnologia FinFET.

Con questo annuncio GlobalFoundries si toglie dalla gara con le altre aziende impegnate nella produzione di semiconduttori per conto terzi, Samsung e TSMC, che vede queste impegnate nello sviluppo di tecnologie produttive sempre più sofisticate per i prodotti del futuro.

La decisione è legata a considerazioni economiche e non a difficoltà tecnologiche nell'implementazione del processo a 7 nanometri. Di fatto l'impressione è che GlobalFoundries abbia incontrato difficoltà nel concordare attività di business basate su processo produttivo a 7 nanometri e che per questo motivo abbia optato per focalizzarsi sulla produzione con le tecnologie attualmente disponibili, impostando la produzione su specifiche tipologie di chip per i clienti che le richiederanno. La sospensione del processo a 7 nanometri porta automaticamente alla cancellazione dei piani di sviluppo successivi, incentrati sulle future tecnologie a 5 nanometri e 3 nanometri.

globalfoundries_fab.jpg

I capitali necessari per portare avanti lo sviluppo di una tecnologia produttiva innovativa e sempre più sofisticata tendono ad aumentare passando da un nodo produttivo al successivo. Nel corso degli ultimi anni GlobalFoundries ha portato avanti investimenti consistenti ed è ragionevole pensare che gli azionisti abbiano optato per un consolidamento, dando spazio a decisioni che siano maggiormente legate al business attuale più che alle prospettive future.

Buona parte dell'attuale produzione di GlobalFoundries è destinata ad AMD e IBM: la prima ha già comunicato che i propri prodotti a 7 nanometri attesi per il 2019 verranno costruiti dalla taiwanese TSMC, mentre la seconda è storico partner tecnologico di GloablFoundries. AMD ha prontamente annunciato che tutti i propri futuri prodotti basati su tecnologia a 7 nanometri saranno costruiti dalla taiwanese TSMC. I primi saranno i processori EYPC della famiglia Rome, accanto alle prime GPU con architettura Vega a 7 nanometri per sistemi professionali.

L'annuncio di GlobalFoundries porta il numero di aziende produttrici di semiconduttori in grado di offrire prodotti con tecnologia a 7 nanometri a due, Samsung e IBM. A queste dobbiamo aggiungere anche Intel, la quale però produce semiconduttori per clienti con un volume complessivo che è marginale rispetto a quello degli altri due foundry player.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
VanCleef28 Agosto 2018, 08:26 #1
Alla fine dell'articolo è stato scritto IBM al posto di TSMC.
al13528 Agosto 2018, 09:07 #2
mi sbaglierò ma ho un sentore che secondo me piu che consolidamento questo sia l'inizio di un declino
emanuele8328 Agosto 2018, 09:22 #3
Originariamente inviato da: al135
mi sbaglierò ma ho un sentore che secondo me piu che consolidamento questo sia l'inizio di un declino


Sicuramente, consolidare con tecnologia vecchia? un player in meno, il mercato ne risentirà. ma gli investimenti ormai sono troppo grossi e alla fine ne rimarranno due, quando qualcuno comprerà qualcun altro.
nickname8828 Agosto 2018, 10:02 #4
E adesso che succede ?
AMD passerà a TSMC con Epyc, Ryzen, Threadripper e Navi, assieme a Nvidia ed Apple ?

Immagino quindi ci saranno dei ritardi e qualcuno pagherà più di altri, e purtroppo ho già un idea di chi sia.
corvazo28 Agosto 2018, 11:13 #5
Ma perché Intel che fa fatica a farsi i 10 non se li fa fare da GF i 7? Parere mio che a GF non conviene passare a 7 è una balla semplicemente non ci riescono, motivo per cui AMD è passata con tutto a TSMC salvandosi. In questi giorni AMD in borsa è infuocata ha raggiunto 146 volte il valore della propria capitalizzazione, bolla o insider?
Epoc_MDM28 Agosto 2018, 11:17 #6
Originariamente inviato da: corvazo
In questi giorni AMD in borsa è infuocata ha raggiunto 146 volte il valore della propria capitalizzazione, bolla o insider?


Infatti mi sto prendendo a randellate da solo, comprate a 9,84 e vendute a 14. Adesso sono a 22
RaZoR9328 Agosto 2018, 11:34 #7
Originariamente inviato da: corvazo
Ma perché Intel che fa fatica a farsi i 10 non se li fa fare da GF i 7?
10nm Intel sono molto più simili ai 7nm di TSMC o GF di quanto non possa sembrare dal numero.

Originariamente inviato da: corvazo
In questi giorni AMD in borsa è infuocata ha raggiunto 146 volte il valore della propria capitalizzazione, bolla o insider?
Che significa questa frase? Insider non c'entrano nulla comunque.

Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Infatti mi sto prendendo a randellate da solo, comprate a 9,84 e vendute a 14. Adesso sono a 22
Non vorrei dirtelo, ma ieri han toccato i 27.
Stesso prezzo di entrata per me, venduto a 17$. Non bisogna essere insoddisfatti di un profitto.
Dr.Adder28 Agosto 2018, 12:45 #8
io qualche anno fà le avevo a 3 e le ho rivendute a 4,20 ed ero contetissimo....
ultimamente in amd c'è troppa volatilità, mi sembra piu roba speculativa, anche se han tagliato i prezzi dei processori e vinto una grossa causa.venerdi ha fatto il 13%, ieri sera quasi pure per poi riscendere a un +6%....
mah...
nvidia invece sale sempre ma molto più lentamente anche se le rtx non mi sembra che siano state buon accolte dal mercato, bisognerà vedere i benchmarks ..
calabar28 Agosto 2018, 12:47 #9
E del processo HP atteso per la seconda metà del 2019 cosa ne è stato?
L'articolo parla dell'abbandono del processo LP, ma non dice nulla del processo HP atteso con un ritardo di circa sei mesi. Spero che questo significhi che GlobalFoundries ha comunque intenzione di entrare nel mercato dei 7mn, per lo meno verso fine anno prossimo, inizio 2020. Un partecipante in più è sempre meglio averlo che non averlo.

Certo però che GF non ne combina una buona. Dopo i 28nm (non certo un processo HP) annulla i 20nm, compra i 14nm da Samsung, salta i 10nm e si dedica ai 7nm. Ora anche questi saltano (speriamo solo quelli LP).
In pratica non hanno realizzato nulla se non il processo FD-SOI da 22nm (speriamo per loro sostituito a breve dal già annunciato 12nm FD-SOI, anche se il target di questi processi non sono certo CPU e GPU) che ha dalla sua buone prestazioni e costi bassissimi, ma non è certo campione di densità rispetti ai processi all'avanguardia della concorrenza.

La brutta notizia è che le (ottime) informazioni che avevamo sul processo a 7nm erano di provenienza GlobalFoundries, quindi ora ciò che otterranno da TSMC è tutto da vedere.
tuttodigitale29 Agosto 2018, 10:45 #10
Originariamente inviato da: al135
mi sbaglierò ma ho un sentore che secondo me piu che consolidamento questo sia l'inizio di un declino

tutto dipende da cosa faranno in termini di R&D...se si concentrano sul post 7nm, potranno competere nel 2021.
Almeno inizialmente AMD poteva e doveva usare TSMC, per lo scarso rendimento unito alla limitata capacità produttiva di GF..
e sappiamo anche che i prezzi per wafer dipendono anche dalla quantità richiesta....AMD producendo tutto da TSMC ha certamente avuto un prezzo favorevole, e magari anche ad un accesso privilegiato ai 7nm EUV.
d'altra parte GF non aveva nessuna volontà a fare una lotta a ribasso per mantenersi il cliente AMD, visto che il contratto in essere (valido fino al 2020 compreso) prevede comunque che AMD versi un corrispettivo nelle tasche di GF qualora si fosse rifornita da un altra fonderia.


Originariamente inviato da: nickname88
E adesso che succede ?
AMD passerà a TSMC con Epyc, Ryzen, Threadripper e Navi, assieme a Nvidia ed Apple ?

Immagino quindi ci saranno dei ritardi e qualcuno pagherà più di altri, e purtroppo ho già un idea di chi sia.

Ufficialmente non ci sono stati tape-out per i 7nm di GF neppure nel q2 2018....ovvero AMD avrebbe scelto TSMC fin da subito (ricordo che il primi tape-out di VEGA20 e ZEN2 risalgono al 2017...).
Non ci sono motivi per pensare che ci sia qualche ritardo....

Originariamente inviato da: calabar
E del processo HP atteso per la seconda metà del 2019 cosa ne è stato?
L'articolo parla dell'abbandono del processo LP, ma non dice nulla del processo HP atteso con un ritardo di circa sei mesi. .

il processo LP, è il processo ad alte prestazioni, quello che avrebbe offerto la possibilità di avere cpu server con frequenze fino a 5GHz.
il ritardo a quanto pare non era dipeso da GF, ma da AMD.....che non ha fatto il tape-out. Probabilmente i risultati avuti con TSMC sono stati incoraggianti.

Originariamente inviato da: calabar
La brutta notizia è che le (ottime) informazioni che avevamo sul processo a 7nm erano di provenienza GlobalFoundries, quindi ora ciò che otterranno da TSMC è tutto da vedere.

c'è di buono che TSMC prevede miglioramenti prestazionali diretti con le varie generazioni a 7nm....mentre per GF questi sarebbero dovuti essenzialmente alla migliore resa produttiva.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^