Nel 2009 le prime CPU Intel con GPU integrata

Nel 2009 le prime CPU Intel con GPU integrata

Un approccio alla Fusion di Intel è atteso non prima di un paio di anni, con i processori delle serie Havendale e Auburndale

di pubblicata il , alle 13:18 nel canale Processori
Intel
 

Grazie al sito PC Watch, che a questo indirizzo ha pubblicato alcune interessanti roadmap dei futuri prodotti CPU sviluppati da Intel, emergono alcuni dettagli su quelle che saranno le prime architetture del produttore americano a integrare processore e GPU all'interno dello stesso package.

Si tratta di un approccio, atteso non prima del 2009, che ricalca quello scelto da AMD per la propria futura famiglia di soluzioni nota con il nome in codice di Fusion, con i quali componente CPU tradizionale e parte GPU verranno unificate sullo stesso package, possibilmente anche all'interno dello stesso Die per alcune implementazioni.

pcwatch_gpu_intel.jpg (35407 bytes)

Intel sta sviluppando, con debutto previsto per la fine del 2008, i processori della famiglia Nehalem; queste cpu utilizzeranno un'architettura completamente nuova rispetto a quella Core 2 adottata attualmente dalle cpu Intel in commercio.

Dopo il lancio delle cpu Nehalem, Intel passerà ad una ulteriore integrazione di componenti tipicamente presenti nei north bridge del chipset ad un livello superiore rispetto a quanto fatto con Nehalem. In quest'ultima architettura, infatti, troveremo per la prima volta in processori Intel il memory controller integrato direttament nel die della CPU.

Nel corso del 2009 Intel implementerà all'interno dei propri processori un controller PCI Express, grazie al quale poter gestire in modo diretto dall'interno della CPU la connessione con la scheda video discreta via Slot 16x

pcwatch_gpu_intel_2.jpg (22574 bytes)

Con le soluzioni Havendale Intel dovrebbe presentare per la prima volta un proprio approccio di architettura che integrerà anche GPU all'interno; si tratterà ovviamente di un'implementazione destinata a quei sistemi nei quali si privilegiano le dimensioni ridotte e il consumo di funzionamento, e questo spiega per quale motivo siano presenti due soli core di processore, con memory controller DDR3 a due canali e possibilità di gestire una GPU esterna via Slot PCI Express, così da fornire superiori prestazioni velocistiche complessive.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xeus3227 Novembre 2007, 13:21 #1
Come si era sempre detto! L'AMD vede lontano ... ma se fa le solite cazzate contro intel non si va da nessuna parte
Souldust27 Novembre 2007, 13:28 #2
Grande AMD, stanno sempre un passo avanti.
Speriamo giustamente che non si lasciano sfuggire questa opportunità.
fabiuz8427 Novembre 2007, 13:29 #3
non x difendere intel ma intel pensava a una cosa del genere prima di iniziare lo sviluppo del pentium M (vedi progetto Timna). Poi il progetto fallì a causa di svariati problemi e nacque il pentium M. E visti i risultati per fortuna che è fallito
Zande27 Novembre 2007, 13:31 #4
Credo sia presto per dare giudizi pro o contro.
Personalmente non sono così convinto della reale utilità, come non ne ero per il progetto fusion di AMD, ma senza un'indicativa di prezzo e moneybench è difficile collocarne anche solo il segmento di vendita. Staremo a vedere
fabiuz8427 Novembre 2007, 13:34 #5
secondo me andrà bene per sistemi integrati a bassa potenza e basso costo inquanto non penso ke il comparto video avrà una grossa potenza. o spero almeno che sia possibile disabilitarlo per optare verso una scheda video migliore...
Moffolo27 Novembre 2007, 13:44 #6
Beh... che sia possibile disabilitarlo mi sembra ovvio... un po' come le schede video integrate che si trovano adesso. E anche se non fosse possibile disabilitarlo, basta non usare l'uscita VGA della scheda madre, no?
Cmq lo trovo utilissimo soprattutto per l'ufficio, dove le prestazioni della scheda video integrata sono più che sufficienti per un utilizzo giornaliero. Poi sicuramente nel 2009 le prestazioni di quelle GPU integrate saranno molto migliori di quelle odierne.
Ste668327 Novembre 2007, 13:46 #7
x fabiuz84
penso che nella cpu ci sia solo il controller per le pci-e non la scheda video a tutti gli effetti... il vantaggio consiste di non passare attraverso il north bridge = riduzioni delle latenze
anarchet27 Novembre 2007, 13:47 #8
si...e a sto punto fate una console e siamo a posto no....
marchigiano27 Novembre 2007, 13:54 #9
il sistema amd è molto più complesso, perchè prevede progetti diversi a seconda se si vuole privilegiare la potenza grafica o logica. inoltre amd prevede collegamenti HT3 questi invece stanno sul pci-ex... senza contare che dal grafico pare che la gpu non possa accedere direttamente alla ram. insomma quello di intel mi pare più un progetto per notebook e umpc, l'alto di gamma forse lo lasceranno ai sistemi tradizionali
K7-50027 Novembre 2007, 13:55 #10
Fabiuz, Timna venne accantonato perchè non + finanziato, non perchè fallì come progetto, poi la colpa sarebbe del progetto del chip di conversione rambus-sdram, non del povero Timna.

Tant'è che il "core" di intel è qui... integrare tutto nel core però vuol anche dire aumentare i casi ci cpu non funzionanti, + celeron in giro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^