Margini al ribasso per AMD nell'inizio 2007

Margini al ribasso per AMD nell'inizio 2007

Nell'attesa del debutto delle soluzioni K8L, AMD continuerà a giocare in difensiva con una politica di prezzi al ribasso

di pubblicata il , alle 08:55 nel canale Processori
AMD
 

Nei giorni scorsi abbiamo segnalato, con questa notizia, i risultati finanziari di AMD per l'ultimo trimestre 2006: il quadro non è decisamente positivo per il produttore americano, costretto a far fronte a ingenti spese per l'acquisto di ATI e con fatturato limitato dalla costante guerra al ribasso dei prezzi in atto con la rivale storica Intel.

Del resto, sia sul versante dei processori desktop che di quelli server AMD ha perso il vantaggio architettuale detenuto negli ultimi anni, a seguito del debutto delle architetture Core 2 Duo di Intel: con questi processori il produttore americano è stato infatti capace di fornire superiori prestazioni velocistiche rispetto alle cpu AMD, con livelli di consumo complessivo molto ridotti.

Secondo i produttori di schede madri taiwanesi, ripresi da Digitimes, a partire dal terzo trimestre dell'anno AMD dovrebbe riconquistare il favore del mercato sia nel segmento desktop che in quello server, grazie alla disponibilità delle nuove cpu Athlon 64 e Opteron basate su architettura K8L.

Come più volte segnalato, questi processori integreranno architettura Quad Core nativa oltre ad una lunga serie di migliorie architetturali: con queste le cpu AMD livelleranno completamente il divario prestazionale attualmente patito nei confronti delle soluzioni Intel.

Un potenziale rischio che AMD potrà incontrare nei prossimi mesi è legato a possibili shortage di mercato; l'accordo con Dell, concluso negli scorsi mesi, ha portato ad un incremento dei volumi di processori AMD commercializzati e a un guadagno di quote di mercato, a scapito tuttavia sia del prezzo medio di vendita che dei rapporti con alcuni partner. Nel corso degli ultimi mesi, infatti, vari partner hanno riscontrato problemi di approvvigionamento di processori AMD, con volumi troppo ridotti per far fronte alla domanda soprattutto nel canale retail.

AMD si attende prestazioni notevoli dalle future architetture Quad Core, avendo anticipato nel corso della settimana che i primi test su questi processori hanno evidenziato prestazioni superiori del 40% rispetto alle soluzioni concorrenti di Intel. Si tratta ovviamente di dati forniti da AMD, che dovranno quindi venir verificati sul campo non appena questi processori saranno disponibili. E' indubbio che le future architetture K8L permeteranno ad AMD di riconquistare il terreno sul piano prestazionale, ma per i primi due trimestri dell'anno AMD dovrà necessariamente continuare a giocare al riparo, continuando la battaglia sui prezzi con Intel e aspettando che le nuove architetture vengano rese disponbili.

Di questo ne trarranno vantaggio gli acquirenti, che potranno entrare in possesso di processori Athlon 64 X2 a prezzi sempre più concorrenziali, ma di certo non AMD che dovrà presumibilmente ancora sostenere per parecchio tempo i riflessi economici di questa situazione di forte competizione con Intel.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gi0v327 Gennaio 2007, 09:28 #1
e l'accordo con TSMC? non dovevano produrre cpu AMD anche loro,per far fronte all'aumento di richiesta? L'accordo è andato in fumo o neanche con l'aiuto di TSMC riescono a star dietro alle richieste?Ok margini al ribasso,ma se le cose stanno così vuol dire che amd non ha mai venduto tanto come quantità...quindi di sicuro non gli sta andando male
Rubberick27 Gennaio 2007, 09:31 #2
Se amd pratica per troppo tempo prezzi cosi' bassi sara' difficile poi proporre ai clienti prezzi + alti.. ci si abitua a tutto

Se continuiamo cosi' i sempron te li mettono nelle scatole di patatine al posto della manina gommosa e l'x2 3800 diventa la nuova cpu da uso ufficio...
doom0127 Gennaio 2007, 09:35 #3

Amd dovrà resistere quasi un anno

Terzo trimestre vuol dire che la nuova tipologia di Cpu potrebbe uscire anche a settembre, poi il tempo che venga prodotta in volumi ed a prezzi accessibili, si potrà acquistare a dicembre.
Amd dovrà resistere quasi un anno contro il più vantaggioso Core Duo, e Intel con tutto questo tempo a disposizione uscirà sicuramente con qualcosa di nuovo.
vincino27 Gennaio 2007, 09:35 #4
Con i 65 nm i margini dovrebbero aumentare o sbaglio?
Chissà xchè questa storia di AMD che ha acquisito ATI mi ricorda tanto l'acquisizione di STB da parte di 3DFX... sarà che sono rimasto "traumatizzato" da come è andata finire in quel caso, ma vedo delle analogie!
baito27 Gennaio 2007, 11:33 #5
Speriamo proprio di no!! Sarebbe veramente la fine!! in questi anni c'é stato uno sviluppo incredibile dei processori soprattutto grazie alla fortissima concorrenza tra Intel e AMD.. che spero continui più a lungo possibile!!
7D927 Gennaio 2007, 12:53 #6
Se non vado errato ora che esce sto K8L Intel avrà già pronto lo Yorkfield a 45 nm... e AMD continuerà a rimanere un passo indietro.
Lud von Pipper27 Gennaio 2007, 13:05 #7
Sarà anche che gli AMD sono al ribasso, ma vale solo per i processori AM2: per il 939 i prezzi per gli X" sono da furto legalizzato e sono pure difficili da trovare.
JohnPetrucci27 Gennaio 2007, 16:15 #8
Originariamente inviato da: Lud von Pipper
Sarà anche che gli AMD sono al ribasso, ma vale solo per i processori AM2: per il 939 i prezzi per gli X" sono da furto legalizzato e sono pure difficili da trovare.

Sono difficili da trovare perchè ormai fuori produzione da un pezzo.
Quindi c'è chi ci specula sopra vista la richiesta cmq buona.
nicgalla29 Gennaio 2007, 01:10 #9
forza AMD resisti!!
le sue azioni sono appena a 16 dollari, sono letteralmente precipitate.
Impossibilitata a incrementare il profitto sugli attuali processori, deve cercare di ridurre i costi di produzione il più possibile, sicuramente spingendo al massimo sui 65nm... un suo vantaggio è quello di vendere molto nella fascia entry level, che assicura scarsi profitti per unità ma volumi di vendita enormi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^