Licenziamenti in vista per AMD

Licenziamenti in vista per AMD

Anticipata una riduzione del 5% della forza lavoro di AMD, nell'ottica di contenere i costi e ritornare a risultati economici soddisfacenti

di pubblicata il , alle 09:10 nel canale Processori
AMD
 

Stando alle informazioni anticipate dal sito web The Inquirer a questo indirizzo, AMD starebbe preparando una riduzione del 5% della propria forza lavoro, formata attualmente da oltre 16.000 dipendenti.

Si tratta di una mossa legata ai risultati registrati dal produttore americano nel corso di tutto il 2007 e di questi primi 3 mesi del 2008. Mancano conferme ufficiali, in quanto il primo trimestre 2008 non è ancora stato completato, ma sembra che la riduzione dell'organico sia una mossa che possa bilanciare i risultati negativi attesi per i primi 3 mesi del 2008.

Una riduzione del 5% della forza lavoro, quindi, sarebbe una mossa rapida per cercare di mantenere maggiormente sotto controllo i costi di AMD, benché si tratti di una misura tutt'altro che popolare. Ricordiamo come anche Intel abbia utilizzato in modo massiccio questo strumento nel corso degli scorsi anni, portando ad una complessiva riduzione del proprio organico di ben 15.000 unità.

AMD ha sicuramente guadagnato interesse da parte del mercato con le proprie nuove soluzioni video della serie ATI Radeon HD 3800, e le nuove piattaforme chipset della serie AMD 7 si sono rivelate caratterizzate da un buon connubio tra prezzo, funzionalità e prestazioni. D'altro canto i processori Phenom e soprattutto Opteron Quad Core solo tra poche settimane saranno finalmente commercializzati in versioni con stepping B3, grazie al quale il bug delle TLB della cache L3 verrà completamente superato.

E' evidente come il bug presente nelle revision di processore Phenom e Opteron quad core attualmente in commercio abbia generato ripercussioni negative sui risultati economici di AMD, in modo particolare incidendo sulle vendite di processori Opteron che permettono mediamente di ottenere un margine più elevato rispetto alle corrispondenti soluzioni Phenom.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
faber8020 Marzo 2008, 09:12 #1
amd, dietro una maschera di ottimismo e profezie, sta agonizzando, con gpu concorrenziali ormai solo sul prezzo, e cpu con tempi di ottimizzazione (b2/b3/b4) lunghissimi, considerando le forti perdite;

questa cosa nn è per niente buona, e se andrà avanti è probabile che Intel rallenti la sua corsa verso 32nm/Nehalem;

Stessa cosa Verso Nvidia , che ormai si fossilizza con 9800 (un panino di 2 8800)

Auspico un'acquisizione da parte di Ibm, per il bene della crescita del mercato
ThePunisher20 Marzo 2008, 09:19 #2
Originariamente inviato da: faber80
amd, dietro una maschera di ottimismo e profezie, sta agonizzando, con gpu concorrenziali ormai solo sul prezzo, e cpu con tempi di ottimizzazione (b2/b3/b4) lunghissimi, considerando le forti perdite;

questa cosa nn è per niente buona, e se andrà avanti è probabile che Intel rallenti la sua corsa verso 32nm/Nehalem;

Stessa cosa Verso Nvidia , che ormai si fossilizza con 9800 (un panino di 2 8800)

Auspico un'acquisizione da parte di Ibm, per il bene della crescita del mercato


Quoto in pieno... il far male a se stessa degli ultimi tempi fa male anche a noi consumatori.
Inlogitech20 Marzo 2008, 09:23 #3
Mi spiace molto per i dipendenti di amd..immagino che verranno licenziati gli operai.... io al posto di amd licenzierei i progettisti del phenom dato che è impossibile che accada ciò che è accaduto con questo procio, i bugs ci possono pure stare ma nn a questo livello.
maxim1717120 Marzo 2008, 09:24 #4
il 5% calcolando i disastri commerciali di questi 2 anni sono ancora una cifra "ragionevole"...
gianni187920 Marzo 2008, 09:26 #5
i licenziamenti nn sono mai buone notizie
DevilsAdvocate20 Marzo 2008, 09:27 #6
Non me ne vogliano i fan di AMD, ma Intel sta gia' rallentando la corsa verso i 32 nm per permettere ad AMD di stare al passo.....
sono gia' ormai due mesi che i Q9300/Q9450 di Intel sono irrintracciabili
(erano annunciati per meta' gennaio e son stati ritardati per un presunto
problema, poi il silenzio piu' totale...)
Marcko20 Marzo 2008, 09:30 #7
E' sempre bello svegliarsi e leggere di queste notizie. I dirigenti sbagliano mosse sul mercato e a pagarne sono i dipendenti come gli operai. Speriamo non sia così questa volta!
YYD20 Marzo 2008, 09:33 #8
Questa è la migliore di oggi, davvero!

"ma Intel sta gia' rallentando la corsa verso i 32 nm per permettere ad AMD di stare al passo....."

puoi dire che Intel non ha motivo di passare subito ai 32nm perchè già non ha concorrenza con i 45nm nel mercato x86, non credo lo faccia per galanteria verso AMD.
otakon8720 Marzo 2008, 09:42 #9
Povera AMD, non avrebbe mai dovuto acquisire ATI imho....


ps @faber80: lol, ma in quanti siti hai lasciato lo stesso post??? :-D
soft_karma20 Marzo 2008, 09:42 #10
AMD non ha operai, tutta la produzione di silicio se non sbaglio è affidata a costruttori di taiwan

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^