Le CPU Intel dei prossimi anni: Skylake, Kaby Lake e Cannonlake

Le CPU Intel dei prossimi anni: Skylake, Kaby Lake e Cannonlake

Tra il mese di Agosto e la metà del 2017 Intel prevede il lancio di numerosi processori per sistemi desktop e mobile, sino a giungere con Cannonlake all'utilizzo di tecnologia produttiva a 10 nanometri

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Processori
IntelCore
 

La scaletta di lancio delle future versioni di processore Intel sembra possa essere soggetto ad uno slittamento in avanti, alla luce di alcune indiscrezioni emerse nelle ultime settimane. Non ci riferiamo ai prodotti basati su architettura Skylake, i cui primi modelli verranno presentati all'inizio del mese di Agosto 2015, quanto di quelli indicati con il nome in codice di Kaby Lake.

La roadmap Intel prevedeva il lancio di Skylake nella seconda metà del 2015, con versioni destinate tanto ai sistemi desktop come a quelli mobile e una tempistica di lancio che da Agosto 2015 si spingerà sino ai primi mesi del prossimo anno. A seguire le soluzioni Kaby Lake già dai primi mesi del 2016 ad affiancare i modelli Skylake.

Le indiscrezioni riportate dal sito Digitimes a questo indirizzo segnalano per il lancio delle prime CPU della famiglia Kaby Lake un periodo di debutto a partire dal mese di Settembre 2016. Con questo nome in codice viene indicata una architettura evoluzione di quella Skylake, basata sempre su tecnologia produttiva a 14 nanometri comune anche alle CPU della famiglia Broadwell.

In questo modo slitterà più in avanti il debutto dei processori della famiglia Cannonlake, nome in codice che identifica CPU basate su architettura di prossima generazione e che secondo i programmi originari di Intel avrebbero dovuto sostituire direttamente le soluzioni Skylake. Per queste soluzioni Intel adotterà tecnologia produttiva a 10 nanometri; se confermato, lo slittamento in avanti nella tempistica di lancio delle CPU Cannonlake non sarebbe niente altro che una conferma delle difficoltà proprie della produzione con processo a 10 nanometri.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo09 Luglio 2015, 08:54 #1
In questo modo slitterà più in avanti il debutto dei processori della famiglia Cannonlake,

Ah bè si sta facendo concorrenza da sola, quindi non ha certo fretta di presentare i nuovi chipset !

Io aspetto il dopo cannonlake poi cambio computer che presumo terrò finchè non farà la ruggine !
demon7709 Luglio 2015, 08:56 #2
"In questo modo slitterà più in avanti il debutto dei processori della famiglia Cannonlake, nome in codice che identifica CPU basate su architettura di prossima generazione e che secondo i programmi originari di Intel avrebbero dovuto sostituire direttamente le soluzioni Skylake"

non essendoci concorrenza adeguata perchè correre?
s-y09 Luglio 2015, 09:02 #3
oltre alla concorrenza non al passo potrebbe incidere anche un calo (ulteriore in prospettiva) della percentuale di mercato delle cpu 'fisse'
non ho dati (ne' voglia di andare a cercare) ma ci potrebbe stare
il tutto al netto di cmq plausibili rallentamenti di natura piu' prettamente tecnica
cignox109 Luglio 2015, 09:14 #4
Io sto ancora usando con soddisfazione (anche per giocare) un pc di 7 anni fa (core 2 quad). Mai successo prima di tenere un pc cosí a lungo in maniera perfettamente produttiva.

Quindi no: direi che vista anche la minor richiesta e la scarsissima concorrenza, Intel non fará le corse.
dessai09 Luglio 2015, 09:33 #5

nuove cpu in sempre meno tempo

bah, non so come faranno a vendere le nuove cpu, per esempio l'i5-3570k che è ancora un ivy bridge quindi di terza generazione, mi sembra una bestia senza tempo di fine... e tra l'altro le nuove costano sempre un patrimonio e almeno per me non ne vale la pena...
gd350turbo09 Luglio 2015, 10:24 #6
Ah infatti..
Ho un 3770K che arriva a 5 ghz, attualmente la voglia di cambiarlo è esattamente zero (0) aspetto appunto l'evoluzione di cannonlake, poi vedo !
bongo7409 Luglio 2015, 10:49 #7
ma con tutti sti lake non faranno un buco nell'acqua?

battute a parte sulla fascia entry sempre i soliti g1840 a vita? o si presume un *lake in vista?
HEYDOL09 Luglio 2015, 10:57 #8
Mah,in ambito professionale cpu piu potenti possono avere un senso ma nel gaming si vedono titoli sempre piu gpu bound la cpu viene sfruttata solo nei giochi volutamente o svogliatamente ottimizzati, almeno si sta vedendo il passaggio forzato ai quad core nel panorama gaming dove gli ultimi giochi delle grandi sh si rifiutano di partire sui dual core, per il resto giochi come bf3 del 2011 sfruttavano appieno almeno 4 core quando altri giochi del 2015 come il tanto decantato tw3 usano un i7 4770 tra il 35 al 45% nelle situazioni piu coincitate, cè stato un salto in avanti enorme dal 2005 al 2010 poi il nulla +5% ipc ogni gen intel e una Amd che praticamente ha lo stesso ipc dei Phenom del 2009
massimo79m09 Luglio 2015, 13:40 #9
qualche giorno fa su fb un gruppo del tipo "geek" presentava un messaggio di un addetto intel che diceva piu' o meno "il marketing ha annunciato il 10nm, ma i tecnici sono stati in difficolta' a rispettare la roadmap".
il passaggio a 10nm e' molto complicato, si e' al limite fisico del silicio, fare annunci e' facile, rispettare cio' che dicono e' un altro paio di maniche.
marchigiano09 Luglio 2015, 14:52 #10
In questo modo slitterà più in avanti il debutto dei processori della famiglia Cannonlake, nome in codice che identifica CPU basate su architettura di prossima generazione


ma cannonlake non dovrebbe essere il tick di skylake? quindi nessuna architettura di prossima generazione...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^