La roadmap dei sistemi Desktop di Intel

La roadmap dei sistemi Desktop di Intel

Per i primi mesi del 2006 Intel prevede grosse novità nel settore desktop, oltre all'adozione delle cpu Pentium M per i PC di ridotte dimensioni

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:31 nel canale Processori
Intel
 

Le più recenti roadmap processori di Intel riportano informazioni molto interessanti sulle prossime evoluzioni dei processori Pentium M, con particolare attenzione verso le soluzioni Dual Core note con il nome in codice di Yonah. Abbiamo pubblicato vari dettagli su queste nuove architetture, a questo indirizzo.

La slide seguente dettaglia quella che sarà l'evoluzione delle piattaforme per sistemi desktop, che Intel prevede di lanciare sul mercato tra la fine del 2005 e tutto l'anno 2006.

intel-desktop-1.jpg (82794 bytes)

Già in precedenza abbiamo menzionato il chipset Intel 975X, sigla che indica la futura piattaforma di fascia alta abbinata alle cpu Pentium D della serie 900, dotate di architetture Dual Core. Questo chipset verrà inoltre abbinato dal debutto alle nuove cpu Pentium Extreme Edition, attese in versioni a 3,46 GHz di clock e abbinate al bus Quad Pumped a 1.066 MHz.

Nel segmento mainstream del mercato Intel proporrà le cpu Pentium D serie 900, oltre a quelle Pentium 4 serie 600 basate su Core Cedar Mill. Entrambe queste famiglie di cpu sono costruite con il nuovo processo produttivo a 0,065 micron, con debutto indicativo previsto per il secondo trimestre del 2006. Ad anticipare questo lancio troveremo le soluzioni top di gamma Pentium Extreme Edition e 975X, menzionate in precedenza.

Il segmento delle soluzioni Mini Platform, nome dietro al quale troviamo tutti i sistemi di ridotte dimensioni per l'ambiente domestico, Intel proporrà processori Pentium M basati su architettura Dual Core, basati sui chipset 945GT e 945GM a seconda dell'integrazione o meno del sottosistema video nel chipset. A chiudere, la cpu Celeron D serie 300 continuerà a venir proposta quale punto di accesso all'offerta Intel nel segmento desktop, in abbinamento a chipset della famiglia 915 dotati di chip video integrato on board.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxP414 Ottobre 2005, 13:01 #1
I nuovi processori serie 900 saranno sempre su socket 775 e quindi supportati (aggiornamento bios?) anche dalle motherboard di oggi con 945/955?
^VaMpIr0^14 Ottobre 2005, 13:04 #2
Però dobbiamo dire pure che Intel non sempre rispetta la roadap, o che spesso fa delle variazioni pesanti. Vi ricordate il chiset 820 per memorie RIMM? I primi esemplari furono sostituiti quasi a tutti con identico processore, identica MB ma con supporto alla pc 100 come ram. Oggi, sarebbe bello, per i possessori di Prescott (prima o seconda serie, anche se la terza è simile ma cambierà il nome) se nelle future roadmap Intel inserisse un cambio cpu a tutti per ovvi motivi di riscaldamento. Io ho un p4 3,400 prescott con dissy Thermalthake Aquarius 3 e in IDLE non sto mai sotto i 48/52 C° senza OC. X di più ho una MB della Asus (P5Ad2-e Premium) che vanta lo StakCool...figuratevi senza. In più, al lato del case h montato 4 Ventole da 12 e se sono spente la temp della Mb sale inesorabilmente fino a 46° (ma questo perchè senza il flusso d'aria del dissy originale, non ci sarebbe nulla che raffreddi il south e il north bridge). Comunque, sono un'appassionato di Intel, poichè gia dall'epoca del Barton di AMD, il quale era montato sulla mia A7n8X-DeLuxe, decisi di cambiarlo con un p4 Northwood 3,200 e veramente notai la differenza tra pcù con Ht e cpu senza HT e il multitasking fluido per me è molto importante. Poi la caXXata l'ho fatta cambiando mb per via delle DD2, costretto ad usare un prescott, questa esate ho dovuto far montare un climatizzatore da 12000BTU per raffreddare l'aria che passava nel radiatore del dissy Aquarius 3. Insomma, intel mi piace perchè di rende il computer molto fluido, ma in fin dei conti paghi lo "scotto" (scelta non a caso la parola) enorme della temperatura. Bye
Iantikas14 Ottobre 2005, 13:22 #3
scusa ma nn facevi prima a prendere un sistema di raffreddamento migliore tipo pelt o phase change anzike prendere un clima da 12000btu x il rad del Tt??? ...ciau
Lelevt14 Ottobre 2005, 13:34 #4
Insomma, di 4 GHz non se ne parla proprio... è finita la corsa al GHz, va bene che c'è il dual core, ma in molte applicazioni non serve a nulla.
adynak14 Ottobre 2005, 13:54 #5
Il socket M2 di AMD dovrebbe vedere la luce per i primi mesi del nuovo anno, mentre i primi esemplari di CPU Conroe non saranno disponibili prima di Settembre.
Penso che ancora per 6 mesi buoni AMD potrà detenere una margine di vantaggio rispetto a Intel, poi bisognerà vedere se i nuovi Conroe saranno in grado di recuperare lo svantaggio attuale (in termini di prestazioni e consumi).
Peccato ... ancora per mesi e mesi in commercio ci saranno solo P4 leggermente migliorati senza alcuna significante innovazione
Bidè14 Ottobre 2005, 14:51 #6
Originariamente inviato da: Lelevt
Insomma, di 4 GHz non se ne parla proprio... è finita la corsa al GHz, va bene che c'è il dual core, ma in molte applicazioni non serve a nulla.


quando faranno applicazioni in grado di sfruttare due core servirà..
MasterGuru14 Ottobre 2005, 17:46 #7
esatto, bisogna ancora aspettare che le software house implementino funzioni che riescano a sfruttare tutta la potenza dei dual-core, e poi ne possiamo riparlare in termini di prestazioni...
magic carpet14 Ottobre 2005, 21:00 #8

Conroe

Quindi il chipset i975X sarà compatibile con Conroe previa aggiornamento del BIOS?
sirus14 Ottobre 2005, 21:56 #9
ora si spiega il perché dei Pentium M con TDP tra 25-50W mi ero spaventato...ora capisco che sono destinati ad una particolare fascia desktop

ebbene Pentium M su Desktop...alleluia
IL PAPA14 Ottobre 2005, 23:47 #10
Originariamente inviato da: adynak
Il socket M2 di AMD dovrebbe vedere la luce per i primi mesi del nuovo anno, mentre i primi esemplari di CPU Conroe non saranno disponibili prima di Settembre.
Penso che ancora per 6 mesi buoni AMD potrà detenere una margine di vantaggio rispetto a Intel, poi bisognerà vedere se i nuovi Conroe saranno in grado di recuperare lo svantaggio attuale (in termini di prestazioni e consumi).
Peccato ... ancora per mesi e mesi in commercio ci saranno solo P4 leggermente migliorati senza alcuna significante innovazione


Quoto! io sinceramente sto attendendo Conroe in maniera quasi spasmodica!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^