La prossima fabbrica USA di Intel sarà di fatto una piccola città

La prossima fabbrica USA di Intel sarà di fatto una piccola città

Una struttura che integrerà da 6 a 8 blocchi per la produzione di chip,con 10.000 dipendenti e 100.000 persone coinvolte con l'indotto. Di fatto Intel costruirà una piccola città dedicata al silicio

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Processori
Intel
 

I piani di sviluppo di Intel per i prossimi anni sono fortemente legati alla strategia IDM 2.0, nome che identifica il progetto di Intel legato alla produzione di semiconduttori per conto di clienti. L'obiettivo dell'azienda per i prossimi anni è quello di sostenere la crescita non solo producendo proprie soluzioni ma anche dedicandosi alla costruzione di chip sviluppati da altre aziende.

Da questo la volontà di costruire un nuovo campus che per dimensioni e numero di persone coinvolte nella produzione, direttamente e indirettamente, assumerà le dimensioni e la portata di una piccola cittadina. Nel campus troveranno spazio da 6 a 8 unità dedicate alla produzione e al packaging dei chip, utilizzando le tecnologie proprietarie che l'azienda ha annunciato nel corso delle scorse settimane. Per ogni modulo dedicato alla produzione di chip si prevede un costo compreso tra 10 e 15 miliardi di dollari USA, cifra che potrebbe portare ad un costo complessivo dell'intera struttura superiore a 100 milioni di dollari.

intel-fab-wafer_720.jpg

Nei 10 anni dall'inizio della costruzione questo nuovo campus vedrà l'impiego di circa 10.000 dipendenti, con un totale di 100.000 nuovi posti di lavoro creati per via dell'indotto. Viste le dimensioni e il numero di persone coinvolte facile immaginare che Intel possa costruire il nuovo campus vicino a una grande città, sfruttandone anche la struttura universitaria per ricercare nuovo personale qualificato da assumere.

Pat Gelsinger ha anticipato che entro la fine dell'anno verrà indicato dove negli Stati Uniti verrà costruito questo nuovo complesso produttivo. La messa in produzione dovrebbe avvenire nel corso del 2024, pertanto ci vorranno ancora alcuni anni prima che questa iniziativa veda la luce.

Questa mossa di sviluppo di Intel conferma quanto l'azienda sia fortemente interessata ad espandere la propria attività rivolgendosi sempre più a clienti che a lei delegheranno la produzione delle proprie soluzioni. Quanto anticipato dall'azienda nel corso dell'evento Intel Accelerated delle scorse settimane non lascia del resto spazio a dubbi: una strategia fatta di processi produttivi sempre più sofisticati, affiancati da tecnologie per il packaging e le interconnessioni che permetteranno di produrre chip che al momento non esistono e che saranno il futuro dello sviluppo tecnologico dei prossimi anni.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8809 Agosto 2021, 15:47 #1
I produttori USA + lo stato dovrebbero supportare totalmente questa "iniziativa" di Intel, a patto ovviamente che quest'ultima fornisca le giuste garanzie.
Unrue09 Agosto 2021, 16:08 #2
Per ogni modulo dedicato alla produzione di chip si prevede un costo compreso tra 10 e 15 miliardi di dollari USA, cifra che potrebbe portare ad un costo complessivo dell'intera struttura superiore a 100 milioni di dollari.


Correggete please.
marconwps09 Agosto 2021, 18:57 #3

La prossima fabbrica USA di Intel sarà di fatto una piccola citt

MMM a livello di numero di utenti tutte le FAB di semiconduttori possono venir comparate ad piccole citta' , non mi sembra pero' che ci siano servizi interni all'azienda ... tipo asili, centri ricreativi etc etc. Sono benefit che non creano piu' le multinazionali o al massimo integrano nello stipendio tramite convenzioni.. sempre piu' rare (ricordo che le turnazioni sono da 12 ore avere un asilo in azienda aiuterebbe e non poco). Saluti a tutti!!!
nickname8810 Agosto 2021, 13:15 #4
Originariamente inviato da: marconwps
MMM a livello di numero di utenti tutte le FAB di semiconduttori possono venir comparate ad piccole citta' , non mi sembra pero' che ci siano servizi interni all'azienda ... tipo asili, centri ricreativi etc etc. Sono benefit che non creano piu' le multinazionali o al massimo integrano nello stipendio tramite convenzioni.. sempre piu' rare (ricordo che le turnazioni sono da 12 ore avere un asilo in azienda aiuterebbe e non poco). Saluti a tutti!!!
Asili nelle fabbriche di transistors ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^